Recensione Nokia 6.2 con foto, video, curiosità e utili informazioni

Nokia 6.2

Nokia 6.2

A grande richiesta, ecco a voi la nostra recensione su Nokia 6.2, lo smartphone di fascia media svelato da HMD Global lo scorso mese di settembre, a IFA 2019, e in vendita in Italia dall’inizio di novembre.

Prima di lasciarvi alle nostre considerazioni sulle sue principali caratteristiche e al video finale in cui ve lo mostriamo da vicino e in azione, desideriamo ricordare che nel nostro Paese è ufficialmente disponibile solo nella varante con 4 GB di RAM e 64 GB di memoria interna ad un prezzo di listino pari a 259 Euro. Su Amazon, tuttavia, la medesima variante è stata fin da subito acquistabile ad un prezzo inferiore e oggi, nel momento in cui scriviamo, viene proposta a poco più 220 Euro:

Nota: il modello di Nokia 6.2 da noi testato è il TA-1198.

Design, Materiali e Display

La scocca in vetro Gorilla 3 con finitura a specchio del Nokia 6.2 è un bel vedere, e può anche risultare utile ai vanitosi che amano tenere sempre sotto controllo il proprio aspetto. Chi non sopporta le impronte e le ditate sul proprio smartphone, però, potrebbe arrivare ad odiarla nel giro di pochi minuti: la superficie, infatti, non ha alcun trattamento oleofobico pertanto se non la si copre con una cover sarà necessario pulirla più e più volte nell’arco della giornata. I bordi sono invece in polimero composito per garantire, a detta di HMD Global, la migliore presa e la massima resistenza in caso di cadute accidentali: a noi non è mai caduto ma la sensazione che trasmette quando lo si tiene in mano è di estrema solidità e robustezza.

Il display, così come il design, ha le medesime caratteristiche di quello che abbiamo visto sul Nokia 7.2: diagonale da 6.3 pollici, risoluzione Full HD+, tecnologia PureDisplay con supporto all’HDR10 e vetro protettivo Gorilla Glass 3. E’ un ottimo pannello LCD, con una luminosità massima pari a 500 nits e un elevato contrasto (1500:1) per una buona visione di immagini, scritte ed elementi grafici anche sotto la luce diretta del sole. Non arriva ai livelli dei display AMOLED ma poco ci manca grazie al processore video Pixelworks dedicato che rende i neri profondi e i colori vividi e brillanti.

Nota: da Impostazioni, Display, PureDisplay è possibile disattivare la “Modalità Dinamica” che permette al sistema di regolare automaticamente il colore, il contrasto e la luminosità in base all’utilizzo ma noi, una volta disattivata, non abbiamo notato sostanziali differenze. L’opzione “Da SDR a HDR” per la conversione automatica in HDR dei video in qualità standard è invece utile per godere al meglio dei contenuti Youtube e di altre piattaforme che hanno i colori un po’ spenti o sottotono.

LED di Notifica

Come il Nokia 7.2 e altri recenti smartphone di HMD Global, anche il Nokia 6.2 integra un LED nel tasto di accensione. Tale LED si accende a intermittenza per segnalare messaggi ricevuti, chiamate perse e nuove e-mail oppure rimane acceso fisso quando il dispositivo viene messo in carica. In teoria si potrebbe attivare e disattivare dalle Impostazioni delle notifiche di ciascuna app installata ma nelle nostre prove abbiamo notato che, come detto sopra, funziona solo per notificare la ricezione di chiamate perse, SMS ricevuti, nuove e-mail e nuovi messaggi dalle app di messaggistica istantanea più popolari come, ad esempio WhatsApp o Messenger. Non si attiva, dunque, per le notifiche che vengono inviate da tutte le altre applicazioni installate come ad esempio Facebook, Twitter o Nokioteca App.

LED Notifica - Nokia 6.2

LED Notifica – Nokia 6.2

Il LED ha un consumo energetico trascurabile (non incide affatto sulla durata della batteria) pertanto riteniamo che la sua disattivazione totale da Impostazioni, App e Notifiche, Avanzate, Luce lampeggiante sia superflua.

Tasto Assistente Google

Funziona molto bene ma la sua posizione, sul lato di sinistra sotto il vano SIM/micro SD, è infelice: premerlo involontariamente quando lo si tiene semplicemente in mano, lo si mette in borsa o quando si vuole bloccare il display o spegnere il sistema non è affatto raro. Noi, per questa ragione, lo abbiamo quasi subito disattivato da Impostazioni, Sistema, Gesti, Pulsante Assistente Google e per invocare l’aiuto dell’Assistente abbiamo sempre utilizzato il comando vocale “Ok Google”.

Hardware e prestazioni

Il Nokia 6.2 è dotato di processore Qualcomm Snapdragon 636. E’ vero, non è il più recente sul mercato nella fascia media ma vi possiamo assicurare che offre buone prestazioni in ogni situazione. L’ottimizzazione software operata dagli sviluppatori di HMD Global permette alla CPU di far girare il sistema senza intoppi, lag o rallentamenti, anche quando ci sono tante applicazioni aperte in background. La navigazione web con i più diffusi browser (Google Chrome e Firefox) è fluida, l’apertura delle applicazioni più popolari è rapida, e l’esperienza d’uso in generale è piacevole. L’unica situazione in cui abbiamo riscontrato una certa lentezza è nella fase di elaborazione delle foto catturate con la modalità notturna.

Il merito di queste sue complessive buone prestazioni è anche della memoria RAM da 4 GB e della GPU Adreno 509 che permette di divertirsi anche con i videogiochi più pesanti ed elaborati graficamente come Asphalt 9. La memoria interna è di tipo e-MMC 5.1 e, come detto nell’introduzione, nei Nokia 6.2 commercializzati in Italia ha una capienza pari a 64 GB, di cui 9,6 GB sono occupati dal sistema operativo. Nel caso la memoria interna non fosse abbastanza per le proprie esigenze è possibile espanderla fino a 512 GB inserendo una micro SD nel suo alloggio dedicato (non è in condivisione con la seconda SIM).

Nota: la micro SD può essere impostata sia come “memoria extra telefono” per app, file e contenuti multimediali sia come “memoria portatile” per trasferire file e contenuti multimediali tra dispositivi, vedi screenshot.

Il comparto fotografico del Nokia 6.2 è composto da una tripla fotocamera posteriore da 16 MP (f/1.8) + 5 MP (sensore di profondità) + 8 MP (grandangolo fino a 118°) e da una fotocamera anteriore con sensore da 8 MP. La connettività è garantita dalla porta USB Type-C (USB 2.0), dal 4G/LTE (di categoria 4 per una velocità massima in download fino a 150 Mbit/s), dal WiFi dual band (a 2,4 e 5 GHz), dall’NFC (utilizzabile anche per i pagamenti contact less), e dal Bluetooth 5.0. Il sistema hardware dedicato ai servizi di geolocalizzazione, invece, supportano pure il nuovo sistema satellitare europeo Galileo oltre che, ovviamente, il più noto e diffuso sistema GPS/AGPS.

Conclude la dotazione hardware del Nokia 6.2 la batteria da 3500 mAh, il lettore di impronta digitale posizionato sul retro (che non è il più veloce sul mercato ma è abbastanza preciso), l’altoparlante singolo (che amplifica la musica in modo equilibrato e senza distorsioni), i due microfoni e il foro per jack da 3.5 mm.

Fotocamera

Le due fotocamere del Nokia 6.2 (posteriore e anteriore) permettono, tutto sommato, di scattare buone foto e di registrare bei video. Come vedete negli esempi che seguono e nel video che trovate alla fine di questo articolo, le immagini catturate sono di buona qualità quando le condizioni di luce sono favorevoli, con colori accesi ma fedeli alla realtà, una buona gamma dinamica e un discreto quantitativo di dettagli. Di notte, invece, la qualità cala: i colori sono un po’ più sbiaditi e il rumore si fa notare. Tuttavia, se si eseguono scatti con la Modalità Notturna è possibile ottenere risultati soddisfacenti.

Per il resto: la messa a fuoco è abbastanza rapida, la stabilizzazione delle immagini durante le riprese video è efficiente e la funzione Grandangolo permette di fotografare e registrare video fino a 118° con risultati niente male. Buono è anche l’audio catturato dai due microfoni integrati durante la registrazione dei video, sia in a 1080p (FullHD) sia in 4K.

La Modalità Notturna è una delle novità più importanti della nuova app Fotocamera presente su Nokia 6.2 (e Nokia 7.2). Sfrutta l’Intelligenza Artificiale per gestire la luce e i colori e può essere utilizzata anche con la lente grandangolare. In certe situazioni, come vedrete a seguire, il miglioramento rispetto allo scatto con le impostazioni automatiche è notevole ma il prezzo da pagare è l’attesa di circa 4 secondi per l’elaborazione e il salvataggio di ogni singolo scatto, attesa che impedisce dunque gli scatti in rapida sequenza (nella Modalità Notturna).

Foto scattata con Nokia 6.2

Modalità Foto Predefinita

Foto scattata con Nokia 6.2

Modalità Foto Grandangolo

Foto scattata con Nokia 6.2

Modalità Foto Predefinita

Foto scattata con Nokia 6.2 - Grandangolo

Modalità Foto Grandangolo

Foto scattata con Nokia 6.2

Modalità Foto Predefinita

Foto scattata con Nokia 6.2

Modalità Foto Grandangolo

Foto scattata con Nokia 6.2

Modalità Foto Predefinita

Foto scattata con Nokia 6.2 - Mod. Notturna

Modalità Notturna

Foto scattata con Nokia 6.2

Modalità Foto Predefinita

Foto scattata con Nokia 6.2 - Mod. Notturna

Modalità Notturna

Foto scattata con Nokia 6.2

Modalità Foto Predefinita

Foto scattata con Nokia 6.2 - Mod. Notturna

Modalità Notturna

Nella Modalità Ritratto, oltre al filtro bellezza, è possibile applicare una delle 3 differenti opzioni di sfocatura dello sfondo disponibili: Stella, Punto e Cuore. Noi le abbiamo provate e come vedete nelle foto di seguito non abbiamo riscontrato sostanziali differenze.

Selfie con sfocatura "Punto"

Selfie con sfocatura “Punto”

Selfie con sfocatura "Stella"

Selfie con sfocatura “Stella”

Selfie con sfocatura "Cuore"

Selfie con sfocatura “Cuore”

Dalle Impostazioni dell’app Fotocamera è possibile attivare il salvataggio in RAW (.dng) di ogni scatto, compresi quelli catturati dalla fotocamera anteriore, e la funzione Profondità per la regolazione della profondità post scatto attraverso l’editor dell’app Foto di Google. Inoltre, chi non dovesse gradire il rilevamento della scena da parte dell’Intelligenza Artificiale per la regolazione automatica dei parametri di scatto può disattivare l’opzione dedicata sempre dalle Impostazioni.

| Leggi anche: Info e dettagli sulla nuova app Fotocamera preinstallata su Nokia 7.2 e Nokia 6.2

Software, prestazioni e usabilità

Il sistema operativo di serie di Nokia 6.2 è Android 9 Pie con certificazione Android One come su gran parte degli smartphone prodotti da HMD Global. Per chi ancora non lo sapesse, tale certificazione garantisce la ricezione di aggiornamenti di sistema per 2 anni (dalla data di lancio del dispositivo sul mercato) e tre anni di patch mensili per la sicurezza (sempre a partire dalla data di lancio sul mercato) pertanto chi lo acquisterà avrà la certezza di ricevere l’aggiornamento a Android 10 (nel corso del 1° trimestre del 2020) e a Android 11 ma anche tutte le patch di sicurezza di Google mensili fino alla fine del 2022.

L’esperienza d’uso del dispositivo è quella solita che HMD Global garantisce su tutti gli smartphone Nokia: pura ed essenziale. Ciò vuol dire niente personalizzazioni all’interfaccia, niente bloatware che occupano inutilmente spazio nella memoria interna e niente sistemi occulti di tracciamento come quelli presenti sui dispositivi della concorrenza. Non ci sono nemmeno più le app e i processi EvenWell.

Nei nostri stress test il Nokia 6.2 ha sempre garantito buone prestazioni e non si è mai impuntato o surriscaldato, nemmeno con le app e i giochi più pesanti. Il sensore di impronta, configurabile anche per controllare le notifiche con uno swipe, è risultato preciso nello sblocco del display anche se non velocissimo, e lo stesso lo abbiamo riscontrato con la funzione di riconoscimento del volto (face unlock). Inoltre, le gesture che abbiamo attivato in Impostazioni, Sistema, Gesti, tra cui quella che permette la riattivazione del display con il doppio tocco e quella per disattivare la suoneria di una chiamata in arrivo sollevando il telefono, ci hanno semplificato e reso più pratico l’utilizzo del dispositivo.

Come sui dispositivi Nokia di fascia bassa, la funzione Ambient Display per la visualizzazione, sul display in standby, delle notifiche non include alcuna opzione di personalizzazione a parte quella che permette di attivarla\disattivarla: poco male, c’è il LED di notifica.

| Leggi anche: Ambient Mode arriva su Nokia 7.2, Nokia 6.2, Nokia 6, Nokia 3.2, Nokia 2.2 e altri dispositivi

Batteria e autonomia

La batteria del Nokia 6.2, così come quella del Nokia 7.2, è da 3.500 mAh. Nei giorni in cui lo abbiamo messo sotto stress abbiamo appurato che con un utilizzo medio si riesce a tenere acceso il dispositivo per una giornata e mezza con un solo ciclo di ricarica.

Il caricabatterie in dotazione è da 5V/2A pertanto la ricarica risulta abbastanza rapida nonostante il supporto al Quick Charge sia assente: in circa 30 minuti si può ottenere il 35% di carica mentre per arrivare al 100%, partendo dal 15%, ci vogliono poco più di 2 ore.

Contenuto confezione

  • Nokia 6.2
  • Caricabatteria 5V/2A
  • Cavo USB Tipo-C
  • Auricolari
  • Guida rapida
  • Chiavetta apertura slot SIM

Curiosità e info utili:

  • In Impostazioni, Display, PureDisplay è possibile attivare l’Auto White Balance per consentire al sistema di adattare la luminosità del display in base al contenuto visualizzato e alla luce ambientale.
  • L’applicazione Netflix non è installabile: su Google Play Store non risulta disponibile per il Nokia 6.2.
  • Se si indossano occhiali da sole con lenti polarizzate e si mette il dispositivo in posizione orizzontale la visione di immagini e scritte diventa impraticabile. Nessun problema con il dispositivo in posizione verticale.
  • La micro SD può essere impostata anche come memoria interna per l’installazione di app oltre che come memoria portatile per il salvataggio di foto, video e documenti.
  • Durante la registrazione video tramite l’app Fotocamera è possibile mettere in pausa e catturare foto nel mentre si registra.
  • Nokia 6.2 offre il supporto a Qualcomm aptX che permette di ascoltare musica e file audio in alta qualità anche in modalità wireless (tramite bluetooth).
  • L’acquisto di Nokia 6.2 include 3 mesi di abbonamento da 100 GB a Google One in prova gratuita. Tale abbonamento include l’archiviazione nel cloud di Google Drive, Gmail e Google Foto, il backup automatico del telefono e l’accesso al supporto da parte degli esperti di Google. Per maggiori dettagli su questa iniziativa, leggete questa pagina dedicata del sito di Google.

Qui sotto il video di Francesco Colonna che mostra l’esperienza d’uso e le principali caratteristiche di Nokia 6.2, segue il video con le prove di registrazione video a 1080p. Dategli un’occhiata e fateci sapere nei commenti cosa ne pensate.



23 Commenti

  1. ☏ Giorgio
    • Alessio (oissela)
      • ☏ Giorgio
  2. ☏ Pasquale Mirante
    • ☏ alex930
      • ☏ fla76
  3. metacorporeo
    • ☏ alex930
    • ☏ fla76
      • alex930
        • alex930
    • Alessio (oissela)
      • metacorporeo
        • Giuseppe
  4. ☏ Andrea
    • Alessio (oissela)
      • ☏ Andrea
  5. ☏ Luigi
  6. ☏ Fausto ex Lumia
  7. Giuseppe Santo
    • Alessio (oissela)
    • ☏ Fausto ex Lumia

Aggiungi un commento

Leggi e commenta tutti gli articoli dallaNokioteca App per Android
+