Nokia 7.2, video recensione di Francesco Colonna e resoconto del nostro lettore Fausto

Nokia 7.2

Nokia 7.2

A grande richiesta ecco a voi la recensione su Nokia 7.2, lo smartphone di fascia medio-alta con, tra l’altro, PureDisplay da 6.3″, tripla fotocamera posteriore con lenti ZEISS, tasto dedicato per Google Assistant e batteria da 3500 mAh.

Per la recensione scritta di questo interessante dispositivo abbiamo deciso di dare spazio e voce ad uno dei nostri più affezionati lettori, l’amico Fausto che ringraziamo per la preziosa disponibilità e collaborazione, mentre per illustrarvi l’esperienza d’uso e le principali caratteristiche vi proponiamo la video recensione realizzata, come al solito, dal nostro Francesco Colonna.

Prima di lasciarvi alle considerazioni di Fausto e alla video recensione di Francesco desideriamo ricordare che il Nokia 7.2 è acquistabile su Amazon.it nell’affascinante variante con scocca verde (Green) a partire da 309 Euro seguendo i link che vi proponiamo di seguito:


Saluto tutti gli amici del blog, lieto di condividere alcune impressioni dopo circa 10 giorni dall’arrivo nel mio ovile del nuovo Nokia 7.2 (modello TA-1196 da 6/128 GB), uno smartphone Android One che monta Android Pie nella build v1.200, classificabile come medio di gamma ma, come spesso si legge in questi casi, “con alcune eccellenze”, o per meglio dire, peculiarità, che lo pongono a pieno diritto su di un gradino superiore in quanto a versatilità, funzionalità e praticità nell’uso.

Design e materiali

Sul design nulla da criticare, è decisamente bello ed essenziale. Io ho la versione charcoal che preferisco all’altra per la sua maggiore sobrietà ma, a parte il colore, amo le sue stondature e il bordo curvo senza fronzoli in policarbonato finemente satinato che dà la sensazione di tenere in mano qualcosa di molto ben assemblato, cosa che è sempre stata una prerogativa delle scelte di HMD Global e che ne ha fatto apprezzare non poco il fatto di aver rilanciato il marchio Nokia nell’universo del robottino verde.

Un touch-feel un po’ “iPhone style” che non mi dispiace affatto. Attenzione però ad un aspetto da non trascurare: come nei più recenti iPhone o nei Nokia 8.1 e Nokia 9 PureView abbiamo anche la scocca posteriore rivestita in vetro (qui satinato) che offre un tocco di eleganza unico ma che di fatto raddoppia le possibilità di danneggiamento in caso di urti o cadute.

Aggiungendo il peso del dispositivo che rasenta i 2 etti (180 grammi per la precisione), qualunque caduta infelice può spezzare il superato Gorilla Glass 3, per cui una custodia protettiva, rigida o morbida che sia, con bordi rialzati rispetto al piano display ed un bel glass protector frontale della giusta taglia sono accessori a cui non conviene affatto rinunciare, non certo per mostrare a tutti i costi il pur gradevole design posteriore.

Display

Il display LCD IPS non delude in termini di alta luminosità e bella colorimetria. Come su Nokia 8.1 e Nokia 9 PureView, è dotato della compatibilità HDR10, in più permette di convertire in questo elevato range dinamico anche i contenuti standard tramite la relativa nuova funzione attivabile dal menù PureDisplay.

Nokia 7.2

Nokia 7.2

Se però attiviamo la modalità Dinamica e l’auto white balance (+ la conversione HDR sempre attiva) potremmo trovarci di fronte a risultati curiosi. Innanzitutto, un maggior consumo della batteria per funzionalità decisamente energivore, inoltre in pieno sole (ma anche in interni, se la luminosità adattiva del display arriva a fondo scala) ci troveremo con i neri che da belli profondi slavano verso un grigiastro non uniforme, cosa già segnalata da qualche utente allarmato in giro per il mondo come un malfunzionamento. Si tratta però di una funzione escludibile che in extremis facilita la leggibilità del display e che i possessori dei dispositivi Lumia con Windows dovrebbero conoscere molto bene (“migliora leggibilità con alte luci” vi dice nulla?): non bella da vedere perché meno raffinata ed efficiente rispetto ai Lumia che la adottavano, ma di certo può tornare utile quando il sole picchia pesante.

Attivabile e disattivabile tramite l’opzione “Modalità Dinamica” dentro il menù PureDisplay come già scritto, io la escludo preferendo una visione più stabile, comunque resta uno schermo luminoso e che quanto a contrasti è paragonabile a quello stupefacente del Nokia 8.1 (che è il mio riferimento come perfezione in un LCD IPS).
Notch a goccia elegante, affatto invasivo, percentuale di carica della batteria attivabile per renderla ben visibile a destra dell’icona nella barra notifiche e, neanche a dirlo, perfetta risposta al touch, che risulta immediato e molto preciso.

Hardware e prestazioni

Il processore Qualcomm Snapdragon 660, pur di vecchia generazione, sembra non sentire il peso dell’età su questo smartphone. C’è stata indubbiamente un’ottimizzazione delle varie funzioni per cui non si verificano impuntamenti di alcun tipo e l’utilizzo rivela fluidità e reattività esemplari. Alcuni task più onerosi come il salvataggio dei files RAW se si decide di catturare foto in questa modalità, avvengono in background impiegando qualche secondo per lo stoccaggio e la disponibilità effettivi (come mostra l’ora nelle proprietà, a confronto con la versione .jpg dello stesso scatto a cui viene data priorità di elaborazione, compressione e salvataggio), per cui tutto il lavoro sporco viene distribuito nel tempo senza far sudare la CPU.

Anche la compressione dei video con Panda (app notoriamente molto lenta perché agisce con maggior accuratezza di altre concorrenti) non sembra subire alcun ritardo rispetto allo stesso carico di lavoro affidato al moderno processore Snapdragon 710 a bordo del Nokia 8.1.

La memoria RAM da 6 GB, superfluo dirlo, aiuta non poco nel gestire un maggior numero di app aperte e a non saturarsi subito, dunque la triade Snapdragon 660 + GPU Adreno 512 + RAM da 6 GB è a mio avviso da promuovere a pieni voti, preferibile senza indugi alla versione da 4 GB di RAM.

Anche se non sono certo un gamer di esperienza, il mio sparazombie preferito che è Dead Target dai tempi dei Windows Phone, sul Nokia 7.2 si carica davvero velocemente (complici anche i clip di attesa che mascherano il reale tempo di caricamento di ogni scontro) e la suggestiva grafica fa sfoggio di sé a pieno schermo senza lag o glitch per un’eccellente esperienza di gioco, con puntamenti sempre precisi, tap infallibili ed una più alta probabilità di sopravvivenza all’orda di cadaveri in agguato (per me, ovviamente! 😉 ).

Non è supportata, né si può ipotizzare se lo sarà mai, la realtà aumentata come nel Nokia 8.1, nel Nokia 7 Plus o nel Nokia 8 (per dirne alcuni), quindi niente navigazione a piedi Live View in AR su Google Maps, niente Metro app scaricabile, ovviamente niente Google Play Services for AR installabile in quanto sembra che il processore non sia compatibile allo stato attuale con la tecnologia ARCore: ce ne faremo una ragione o attenderemo chiarimenti e sviluppi così per quanto concerne anche il tanto decantato Ambient Display, la cui unica opzione ad oggi è quella di essere riattivato quando giungono delle notifiche. Per disattivarsi pochi istanti dopo… Ma un bel Glance come da vecchia scuola proprio no, eh?

Tasto Assistente Google

Buono. E per buono intendo il fatto di poterlo disattivare dal menù Gesti in quanto quel pulsante rischia di esser premuto molte volte per errore. E a proposito di Assistente, con un recente update di 50 MB dell’app Google, anche sul Nokia 7.2 lo si può attivare con comando vocale, che può essere anche “Hey Google” oltre che con “OK Google”.
Infatti ora il Voice Match si fa configurare chiedendo di pronunciare entrambi i comandi, due volte per ciascuno, questo avviene su tutti gli smartphone con l’App Google aggiornata alla più recente versione, sia con a bordo Android 9 Pie, sia nel Nokia 8.1 aggiornato ad Android 10.

LED di notifica

Buona in sé l’idea di un di notifica, perfettamente funzionante ed escludibile o attivabile sia in toto che selettivamente app per app, peccato solo che, come già scritto in un mio commento, il led lampeggiante sta sul pulsante Power On/Off e di conseguenza qualsiasi custodia lo coprirà rendendolo invisibile, a meno di non usare solo custodie protettive in silicone trasparente o provando ad asportare la gomma in corrispondenza dello stesso pulsante in caso di custodie opache o rigide.

Custodie comunque sempre raccomandatissime, per le ragioni esposte precedentemente.
Abbiamo il sintonizzatore FM con relativa app (non la stessa del Nokia 8.1) e tramite il collegamento di auricolari al minijack il cui cavo funzionerà da antenna, si potranno ascoltare le varie emittenti previa ricerca e memorizzazione.

Presente anche il Face Unlock che, com’è facile intuire, funziona solo se c’è luce, preferisco dunque affidarmi al classico sblocco con impronta + sequenza (sensore impronta posteriore, appena sotto l’oblò delle fotocamere/flash led), anche per ragioni di maggior sicurezza.

Fotocamera

Sul comparto fotocamera il discorso si potrebbe anche sintetizzare con: ottima disponibilità di opzioni ma risultati che in più occasioni vanno poco oltre la sufficienza. E’ però giusto approfondire dal momento che il Nokia 7.2 si rivela certamente interessante per la presenza di un sensore dedicato a scatti e video ultragrandangolari e per un’app Fotocamera personalizzata con una manciata di effetti inediti per la modalità Ritratto (bokeh) + modalità Notturna.

Doveroso il chiarimento sulla risoluzione massima della fotocamera principale: i 48 Mpixel ottenibili dal 7.2 sono solo puro ridimensionamento di un’immagine che è composta da 12 Mpixel e nulla più, pertanto un file di 48 Mpixel non è altro che il risultato di un upscaling che non rivela alcun dettaglio impossibile da catturare a monte. Addirittura il processo di upscaling degrada visibilmente l’immagine operando un rendering grossolano che fa preferire di gran lunga la risoluzione corrispondente ai pixel effettivi, col risultato che non c’è nessuna ragione valida per quadruplicare il peso delle foto scattate.

Il salvataggio in RAW (.dng) d’altronde rivela, spulciando nelle sue proprietà, quello che è il raster reale delle foto con il sensore principale, complessivamente siamo sugli 11,9 Megapixel, non potrebbe essere altrimenti, i miracoli non esistono, non sul Nokia 7.2. Stesso discorso per la selfie cam che salva RAW da 5 Mpixel, tutto il resto è interpolazione, si arriva a 20 scalando la risoluzione grezza x 4.

Evito commenti ulteriori, aggiungo comunque che con luce sufficiente il Nokia 7.2 restituisce buone foto, ben equilibrate su toni e colori, basta non sopravvalutarlo. Se la luce scarseggia il rumore si evidenzia molto, tanto con sensore standard che con l’ultrawide, degno di nota comunque quest’ultimo, proprio oggi mi ha permesso di fare bella figura con un’azienda che mi aveva chiesto se per caso avessi qualche scatto del loro lavoro (trasporti di opere e beni artistici).

Pieno sole, momento di pausa, angolazione estrema e il buon alleato Photoshop Express per un grading al volo: nessun problema, peccato solo che vi sia una sorta di “filtro bellezza” costantemente attivo nel salvataggio dei .jpg grandangolari, che ne sacrifica la leggibilità dei particolari più fini su foto di 8 Megapixel.

Foto scattata con Nokia 7.2

Modalità Foto Predefinita

Foto scattata con Nokia 7.2

Modalità Foto Grandangolo

Foto scattata con Nokia 7.2

Modalità Foto Predefinita

Foto scattata con Nokia 7.2

Modalità Foto Grandangolo

Foto scattata con Nokia 7.2

Modalità Foto Predefinita

Foto scattata con Nokia 7.2

Modalità Notturna

Foto scattata con Nokia 7.2

Modalità Foto Predefinita

Foto scattata con Nokia 7.2

Modalità Notturna

Foto scattata con Nokia 7.2

Flash disattivato

Foto scattata con Nokia 7.2

Flash automatico

Foto scattata con Nokia 7.2

Modalità Notturna

Per il video, l’ultrawide stabilizzato (elettronicamente, niente OIS sul Nokia 7.2) è portentoso, lo userò molto spesso, poco ma sicuro, io spero solo che Google si decida a inserire nelle impostazioni un vero blocco dell’esposizione, visto che varia sempre al variare della luminosità della scena inquadrata. Graditissima sarebbe poi una cadenza di ripresa variabile a 25 o 50 fps, i 30 fps vanno bene in USA o Giappone mentre in Europa abbiamo corrente a 50 Hz e standard TV basati sui 50 fps interlacciati o progressivi, i broadcaster hanno più di un problema nel conforming di filmati girati a 30 fotogrammi al secondo.

| Leggi anche: Info e dettagli sulla nuova app Fotocamera preinstallata su Nokia 7.2 e Nokia 6.2

L’autofocus è veloce e preciso e nei video è sempre attivo, l’audio OZO registrato è veramente di ottimo livello, nella modalità Notturna delle foto siamo di fronte a nient’altro che tempi di posa più lunghi quindi anche in questo caso niente miracoli, piuttosto si rischia molto mosso se non si sta perfettamente immobili o su stativo. Time Lapse e Slow Motion presenti, lo Slow Motion salva video esclusivamente a risoluzione 720p mentre il video in 4K UHD, pur buono, non consente la stabilizzazione elettronica.

La modalità Ritratto permette di sfruttare 6 tipologie di sfocatura (bokeh) con variazione dell’intensità, una chicca gradevole per una funzionalità sempre più ricercata e sempre più accurata grazie al sensore di profondità che fa un ottimo lavoro su questo Nokia 7.2.

Nella funzione Panorama ho notato 2 volte su 3 una leggera sovraesposizione generale e colori molto saturi, nulla di abominevole ma evidente e percepibile, sembra quasi che in tale modalità l’automatismo dell’esposizione non agisca come di consueto. Farò altre verifiche comunque.

Bothie sempre possibili, countdown di 3 o 10 secondi per autoscatti e flash a singolo LED d’ordinanza.
La selfie camera sgrana vistosamente in interni scarsamente illuminati ma si difende bene come contrasti e cromie.

In conclusione: tante possibilità operative, qualche limite da medio gamma, qualità fotografica che si attesta al di sotto dei risultati di dettagli e pulizia ottenibili ad esempio con le fotocamere del Nokia 8.1, a parità di risoluzioni native e a parità di impostazioni.

Batteria

Con un utilizzo moderato delle sue principali funzioni e delle applicazioni installate, la batteria da 3500 mAh integrata nel Nokia 7.2 offre un’autonomia energetica di circa un giorno e mezzo. La ricarica è piuttosto veloce tanto che è possibile arrivare al 100% di carica (dal 15%) in poco più di due 2 ore.

Confezione di vendita

All’interno della confezione, oltre al dispositivo, al caricabatteria, al cavo USB 2.0 Tipo-C e alla chiavetta per l’apertura dello slot SIM, c’è anche un paio di auricolari.

Curiosità e info utili:

  • Se si indossano occhiali da sole con lenti polarizzate e si mette il dispositivo in posizione orizzontale la visione di immagini e scritte diventa impraticabile. Nessun problema con il dispositivo in posizione verticale.
  • La micro SD può essere impostata anche come memoria interna per l’installazione di app oltre che come memoria portatile per il salvataggio di foto, video e documenti.
  • Durante la registrazione video tramite l’app Fotocamera è possibile mettere in pausa e catturare foto nel mentre si registra.
  • L’acquisto di Nokia 7.2 include 3 mesi di abbonamento da 100 GB a Google One in prova gratuita. Tale abbonamento include l’archiviazione nel cloud di Google Drive, Gmail e Google Foto, il backup automatico del telefono e l’accesso al supporto da parte degli esperti di Google. Per maggiori dettagli su questa iniziativa, leggete questa pagina dedicata del sito di Google.
  • Nokia 7.2 offre il supporto a Qualcomm aptX che permette di ascoltare musica e file audio in alta qualità anche in modalità wireless (tramite bluetooth).
  • Le app e i processi EvenWell su Nokia 7.2 sono assenti.
  • L’aggiornamento a Android 10 sarà disponibile entro la fine del 2019.
  • L’acquisto del Nokia 7.2 presso il Nokia Mobile Shop entro il 31 dicembre 2019 dà diritto a 1 ulteriore anno di garanzia in aggiunta ai normali 2 anni di Garanzia Limitata del Produttore per un totale di 36 mesi, leggi qui.

A seguire il video di Francesco Colonna che mostra l’esperienza d’uso e le principali caratteristiche di Nokia 7.2. Dategli un’occhiata e fateci sapere nei commenti cosa ne pensate.



34 Commenti

  1. ☏ olafnotto
    • ☏ Fausto Ex Lumia
  2. ☏ Luca
    • ☏ Fausto ex Lumia
    • ☏ fla76
      • ☏ Luca
        • ☏ fla76
    • Andrea
  3. alessandro
    • alessandro
      • ☏ Fausto ex Lumia
        • ☏ fla76
          • ☏ Fausto ex Lumia
          • ☏ fla76
          • ☏ metacorporeo
          • ☏ Fausto ex Lumia
          • ☏ fla76
    • ☏ Fausto ex Lumia
      • Mike
        • ☏ Fausto ex Lumia
  4. alex930
  5. ☏ Mark
    • Alessio (oissela)
      • ☏ Mark
      • ☏ Fausto ex Lumia
        • Alessio (oissela)
  6. ☏ Fausto ex Lumia
  7. metacorporeo
    • ☏ Fausto ex Lumia
      • ☏ metacorporeo
  8. Andrea
    • Alessio (oissela)
      • Andrea
  9. ☏ Pasquale Mirante

Aggiungi un commento

Leggi e commenta tutti gli articoli dallaNokioteca App per Android
+