Nokia 6.1, la nostra recensione con foto, video, curiosità e info utili

Nokia 6.1

Nokia 6.1

Dopo due settimane di utilizzo e prove, ecco a voi la nostra recensione sul Nokia 6.1 Dual SIM, il nuovo smartphone di fascia media prodotto da HMD Global che succede al Nokia 6 lanciato a inizio 2017 per garantire più elevate prestazioni e nuove funzionalità.

Ve lo diciamo subito: questo Nokia 6.1 ci è piaciuto. Non solo per il suo design raffinato ma anche per il senso di robustezza e solidità che trasmette e per l’affidabilità e la reattività garantita dalla versione “Pura” di Android e dalla sua dotazione hardware. Certo, qualche piccolo difetto ce l’ha anche lui e i top di gamma sono ancora più belli, performanti e completi ma con una spesa di soli 279 Euro (con il Google Home Mini in omaggio, fino al 31 luglio 2018), non si può pretendere la perfezione. Ammesso che questa esista!

| Leggi anche: Il nuovo Nokia 6 ufficialmente in vendita in Italia (info su come ottenere gratis il Google Home Mini)

Design

Il Nokia 6.1 ha tra i suoi punti di forza il design e la qualità costruttiva. La sua scocca compatta e sottile, realizzata con un processo di lavorazione di ben 11 ore, ha una speciale finitura di color rame che rende il dispositivo unico e molto attraente. Inoltre, l’anodizzazione dell’alluminio serie 6000 di cui è dotato garantisce un’alta resistenza ai colpi e ai graffi mentre gli angoli arrotondati e il profilo con “taglio a diamante” aiutano a tenere la presa ben salda (non è per nulla scivoloso). Insomma, il Nokia 6.1 non è solo bello da vedere e mostrare ma anche solido, robusto e “creato per durare” come da tradizione dei dispositivi a marchio Nokia.

Display

Protetto da un vetro Gorilla Glass 3, il display del Nokia 6.1 è un buon LCD IPS con una diagonale da 5.5 pollici, un rapporto di forma in 16:9 e cornici simmetriche. La risoluzione è Full HD (1920 x 1080 pixels) mentre la densità di pixel è pari a 403 ppi. Nell’uso quotidiano del dispositivo abbiamo apprezzato la resa dei colori, l’elevato contrasto e la visibilità sotto la luce del sole ma anche l’angolo di visione e il trattamento oleofobico del vetro protettivo (le ditate non rimangono impresse facilmente).

Il Nokia 6.1 supporta l’Ambient Display di Android nella sua versione più completa, ovvero con l’opzione (da attivare nelle Impostazioni) che permette all’utente di dare un’occhiata alle notifiche ricevute sul display in standby ogni volta che il dispositivo viene sollevato e messo in posizione eretta. Altrimenti viene fornita l’anteprima delle notifiche solo al momento del ricevimento, ma solo per 7 secondi (un tempo utile per consentirne la lettura qualora il dispositivo fosse a portata di mano).

Ambient Display

Ambient Display

Hardware

Il nuovo Nokia 6.1 è dotato di processore octa-core Qualcomm Snapdragon 630 da 2.2 Ghz con GPU Adreno 508, 3 GB di memoria RAM (più avanti sarà disponibile anche la variante con 4 GB di RAM) e memoria intera da 32 GB espandibile fino a 128 GB con micro SD (occupando l’alloggiamento della SIM secondaria). La batteria, non removibile, è invece da 3000 mAh mentre il sistema di riconoscimento biometrico è affidato ad un sensore di impronta digitale posto sul retro, sotto la fotocamera: è efficiente e rapido ma la sua posizione, un po’ troppo in basso, rende un po’ difficoltosa l’individuazione con il dito (questo lo includiamo tra i piccoli difetti di cui sopra).

La connettività è invece affidata al Wifi Dual Band, al Bluetooth 5.0 e al 4G LTE mentre per la connessione con il PC, l’USB OnTheGo e la ricarica della batteria c’è la porta USB Type-C. Non manca il chip per l’NFC (utile anche per i pagamenti Touch & Pay), il GPS/AGPS con GLONASS e il jack da 3.5 mm per il collegamento di auricolari con il filo e l’attivazione della Radio FM.

Per quanto riguarda il comparto fotografico, il Nokia 6.1 monta un sensore da 16 MP (f/2.0) con lenti ZEISS e dual-tone flash LED nel posteriore mentre nella parte frontale, sopra il display, c’è un sensore da 8 MP (f/2.0). Tutto questo, in fase di registrazione video, è supportato da 2 ottimi microfoni con tecnologia “OZO Audio” per la cattura del suono spaziale ad alta fedeltà.

Fotocamera

Il comparto fotografico è un’altra delle caratteristiche del Nokia 6.1 che, tutto sommato, promuoviamo. Come potete vedere negli scatti di esempio a seguire e nella prova di registrazione video a fine articolo, entrambe le fotocamere (posteriore e frontale) permettono di catturare immagini di qualità in ogni condizione e situazione, anche senza la tanto pubblicizzata (dai brand concorrenti) Intelligenza Artificiale. Certo, sotto il sole o in ambienti luminosi la resa è migliore ma il risultato finale è soddisfacente anche quando cala la notte o in ambienti con poca luce.

Dalla fotocamera frontale da 8 Megapixel ci aspettavamo di più: come potete vedere nella prima foto della galleria a seguire, un selfie realizzato in un ambiente molto luminoso, i contorni del soggetto ripreso (Francesco Colonna) non sono ben definiti e i colori risultano un po impastati.

Nota: Le foto in 4:3 sono state realizzate alla massima risoluzione possibile (16 Megapixel) mentre quelle in 16:9 ad una risoluzione di 8 Megapixel. Per altre foto vai qui.

La messa a fuoco automatica è rapida in condizioni di luce favorevole ma quando si affievolisce o è molto bassa il sistema fa un po’ fatica tanto che a volte è necessario toccare l’area desiderata da mettere a fuoco per eseguire subito lo scatto altrimenti potrebbe passare anche più di un secondo. Per gli utenti esperti e per chi vuole catturare immagini di qualità “professionale” c’è la modalità Pro dell’app Fotocamera mentre per chi vuole foto e ritratti di effetto e patinati può attivare l’opzione “bokeh” (solo con la fotocamera frontale) e quella che attenua le imperfezioni del viso.

Grazie al processore di Qualcomm Snapdragon 630, anche il Nokia 6.1 è in grado di supportare la funzionalità Dual-Sight per l’utilizzo delle due fotocamere in contemporanea e la realizzazione dei Bothie, sia in modalità foto sia in quella video (anche in PiP). Con tale funzione il dispositivo non scalda più di tanto ma il consumo di energia è piuttosto elevato, soprattutto se si attiva anche l’opzione per lo streaming in diretta sui Youtube o Facebook.

Buoni anche i video registrati dalla fotocamera posteriore. Come potete vedere nel video a fine articolo, con varie scene catturate con una risoluzione HD a 1080p, la qualità della immagini è elevata e anche la stabilizzazione, nonostante sia elettronica, è efficiente. Ottima la cattura dell’audio grazie al sistema “Ozo Audio” che si attiva automaticamente ogni volta che si avvia la registrazione di un video.

Software, prestazioni e usabilità

Anche il nuovo Nokia 6.1 ha ottenuto la certificazione “Android One” da parte di Google. Ciò garantirà aggiornamenti di sistema e per la sicurezza per almeno 2 anni e nessuna personalizzazione all’interfaccia da parte di HMD Global o l’installazione di app e funzioni nascoste che non fanno altro (sui dispositivi concorrenti) che consumare batteria o appesantire il sistema. Le uniche applicazioni precaricate sono solo due: “Supporto” e la sopracitata app Fotocamera.

Dalle Impostazioni è possibile attivare delle gesture per rendere più semplice e pratico l’utilizzo di alcune funzioni di sistema. Oltre a quelle classiche (rifiuto delle chiamate capovolgendo il telefono e disattivazione della suoneria di una chiamata in entrata alzando il dispositivo) c’è anche quella che permette di utilizzare il sensore di impronta digitale per tirare giù o alzare la tendina delle notifiche: davvero comoda per l’utilizzo del dispositivo con una mano!

Il Nokia 6.1 viene proposto con Android Oreo di serie pertanto include tutte le più recenti novità implementate da Google tra cui il supporto alle notifiche dots e al Picture-in-Picture (per le app supportate), il tema scuro (introdotto con Android 8.1 Oreo, vedi qui) e il restyling delle Impostazioni di sistema.

Nell’utilizzo quotidiano, il Nokia 6.1 garantisce buone prestazioni in ogni funzione di sistema e applicazione installata: tutto gira in modo fluido, senza intoppi e senza troppo stressare il processore che comunque non si surriscalda mai più di tanto, nemmeno quando vengono avviati giochi con grafica spinta come Asphalt 8. In rari casi abbiamo assistito a piccoli lag ma nulla di trascendentale o fastidioso.

Molto buona è anche la ricezione del segnale di rete (a Milano con SIM Wind) così come la qualità dell’audio in capsula e dell’altoparlante per l’ascolto di musica in vivavoce: forte e chiaro.

Batteria e autonomia

La batteria da 3.000 mAh garantisce un’intera giornata di autonomia, e anche più se il dispositivo non viene stressato e utilizzato in modo assiduo. Inoltre, grazie al supporto alla ricarica rapida può essere ricaricata dal 20% al 60% in 30 minuti e in circa 1 ora e mezza dal 20% al 100%.

Confezione di vendita

Nella confezione di vendita di Nokia 6.1, come potete vedere nella foto qui sotto, viene incluso anche un paio di cuffiette con auricolari di qualità discreta ma in vecchio stile (non sono in-ear). Ovviamente non manca il caricabatteria da parete e il cavo USB.

Nokia 6.1

Nokia 6.1

Curiosità e info utili:

  • L’opzione bokeh è attivabile solo con la fotocamera frontale (non sappiamo se in futuro, con un aggiornamento, sarà attivata anche per la fotocamera posteiore).
  • Il Nokia 6.1 supporta il doppio tocco per riattivare lo schermo quando è spento (in standby).
  • Anche il Nokia 6.1 supporta il thetering USB (per la condivisione internet del telefono tramite connessione con cavo USB)
  • Il Nokia 6.1 non è dotato di alcun LED di notifiche
  • L’eventuale micro SD inserita nell’apposito slot non può essere configurata come memoria interna (per installarci le app abilitate) ma solo come memoria portatile per lo storage di foto e altri contenuti multimediali.

Nel video che segue vi mostriamo il Nokia 6.1 in azione e vi forniamo ulteriori impressioni sulle sue principali caratteristiche. Se alla fine vi viene voglia di acquistarlo considerate questa offerta di Amazon.



Scopri le offerte

9 Commenti

  1. ☏ Max@68
  2. ☏ alex930
    • ☏ Fabio
  3. ☏ Fabio
  4. giuseppe
    • Alessio (oissela)
      • giuseppe
        • ☏ Piero Antonioli
  5. Lele

Aggiungi un commento

Leggi e commenta gli articoli di Nokioteca dalla nuovaApp per Android
+