Nokia X, Windows Phone 8.1, Android L: quale dei tre offre il sistema migliore per la gestione delle notifiche?

Con il nuovo Nokia X2 presentato ufficialmente due settimane fa abbiamo avuto un primo segno dell’intenzione di Microsoft di proseguire il progetto Android AOSP che l’azienda finlandese aveva concepito ancor prima di cedere la propria divisione Devices & Service.

L’intero portafoglio di dispositivi Nokia X, che viene definito come “in grado di supportare le applicazioni Android”, dispone di alcune significative differenze rispetto alla versione stock di Android, soprattutto nell’interfaccia utente. In particolar modo, mentre su qualsiasi dispositivo Android le notifiche sono richiamabili facendo uno swipe dall’alto verso il basso, partendo dalla barra di stato, sui dispositivi Nokia X ciò non avviene per due motivi:

  • ogni dispositivo dispone della “fastlane”, una sorta di “home screen” che oltre a raccogliere tutte le ultime app aperte e le attività recenti, integra anche le notifiche.
  • le notifiche sono disponibili già nella lockscreen, idea che negli ambienti Nokia è nota sin dal Nokia N9, vale a dire da ben 3 anni.

La scorsa settimana Google ha annunciato la nuova release di Android denominata Android L che, tra le altre novità. permette di avere le notifiche nella lockscreen, sposando implicitamente questa intuizione di casa Nokia senza però dimenticarsi di permettere comunque all’utente di accedere alle notifiche con il metodo tradizionale.

Alla luce di tutto ciò vien da chiedersi cosa cambia per l’utente a livello di usabilità del dispositivo?

Ciò che bisogna tenere in considerazione è probabilmente la privacy: senza il centro notifiche per poter visionare l’anteprima di una notifica, e dunque con la visualizzazione nel lockscreen, non è necessario sbloccare il dispositivo ma basta semplicemente “svegliarlo”, operazione molto semplice e che richiede solo un doppio tocco. Un discorso che vale sia per Android L di prossimo lancio ma anche per la piattaforma Nokia X. Il pregio di questa soluzione è l’efficienza nell’usabilità poichè permette di evitare un passaggio: svegliato il telefono, si fa direttamente uno swipe su una notifica per aprire direttamente l’app correlata, senza dover prima richiamare il centro notifiche. Considerando che di notifiche ne riceviamo a centinaia tutti i giorni, l’efficienza, in questo caso, fa risparmiare numerosi tocchi sul display.

Con la versione Android attuale, denominata Kit Kat, considerando ugualmente il lockscreen, al massimo si possono vedere i loghi delle app (come quello di Whatsapp) nella status bar. Un sistema che dona molta più privacy all’utente, ma che appunto è meno efficiente perchè obbliga l’utente a passare dal centro notifiche. Soluzione che è molto simile a quella attualmente disponibile su tutti i dispositivi Windows Phone 8 che tuttavia hanno posto solo per 5 notifiche nella lockscreen e che, logicamente, risulta essere ancor meno efficiente sebbene sia molto più attenta alla privacy.

Dunque, in seguito a questa riflessione vi chiediamo quale sia la soluzione migliore da adottare per i futuri Nokia X (e perchè no, anche per Windows Phone) senza tralasciare che sarebbe sempre meglio lasciare all’utente la scelta di decidere come personalizzare, anche in questo aspetto, il proprio smartphone. A voi la parola nei commenti. 😉

Scopri le offerte

33 Commenti

  1. Gibo
  2. Nokiavsandroid
  3. Stefano
    • Antonio
  4. Plauto
  5. palikao
  6. IL CONDOTTIERO
    • kalle
  7. Lauretta 34
    • Gibo
  8. rex
    • Ernestolion
      • palikao
        • Ernestolion
          • palikao
      • Shides
  9. IL CONDOTTIERO
  10. Oscar
  11. rex
  12. Igorosky
    • Shides
  13. The Stig
  14. Matteodalbosco
    • palikao
  15. Gre
    • Shides
  16. ste
    • Shides
      • ste
        • Shides
      • ste
  17. Igorosky
    • palikao

Aggiungi un commento

Leggi e commenta gli articoli di Nokioteca dalla nuovaApp per Android
+