Nokia 9 PureView, le mie prime impressioni dopo una giornata di utilizzo (+ foto e alcune info utili)

Nokia 9 PureView

Nokia 9 PureView

Finalmente ieri, 5 aprile, sono riuscito a mettere mano sul nuovo Nokia 9 PureView, da oggi ufficialmente in vendita presso i migliori negozi di telefonia e di elettronica di consumo d’Italia. L’occasione è giunta grazie ad un evento esclusivo (per pochi eletti) che HMD Global ha organizzato in una delle location più suggestive della mia Milano: le terrazze del Duomo.

Dopo una giornata intera a scattare foto con la sua penta camera posteriore con lenti ZEISS sono dunque pronto a fornirvi le mie prime impressioni sulle sue principali caratteristiche e sull’esperienza d’uso che offre ma anche a mostrarvi alcune fotografie che ho scattato dal tetto del Duomo e in altre zone di Milano e a condividere con voi qualche utile informazione che lo riguarda.

Anzitutto vi dico che il design del Nokia 9 PureView mi ha stregato. Sebbene qualcuno lo abbia definito “ormai fuori moda” per via dell’assenza di un display fullscreen con notch, io l’ho trovato davvero molto bello oltre che moderno! Soprattutto per i materiali di pregio impiegati per la scocca, vetro sulla backcover e metallo sul bordo, ma anche per la sua straordinaria e, forse, inedita (per il mercato degli smartphone top di gamma) capacità di offrire un telaio piatto, ovvero senza alcun gradino/rilievo in corrispondenza della fotocamera posteriore.

Nokia 9 PureView

Nokia 9 PureViewp

Bello, luminoso ed efficiente è anche il suo PureDisplay con supporto all’HDR10 e con i 4 angoli arrotondati che conferiscono al telefono quel tocco di raffinatezza e originalità tipica dei dispositivi di fascia alta: buona è la resa dei colori (Francesco Bacchini non è d’accordo su questo, ma lo dirà in un suo articolo dedicato) mentre l’esperienza d’uso sotto il sole la ritengo ottima.

Il Nokia 9 PureView si maneggia bene anche da chi, come me, non ha le mani grandi. A mio parere ha le dimensioni perfette per uno smartphone dei giorni nostri: a metà strada tra il “padellone”, che permette di godere al meglio dei contenuti multimediali e di leggere senza troppa fatica testi e parole (qualcuno ha detto presbiopia?), e il dispositivo compatto e sottile (lo spessore è di soli 8 mm), che consente di tenerlo in tasca senza troppo ingombro e fastidio.

| Pubblicità: acquista Nokia 9 PureView a soli 533,24 Euro (+ 6,99 Euro per la spedizione) su Amazon, vedi e ordina subito!

A livello software, invece, non è tutto rose e fiori. Il sistema operativo, Android 9 Pie, gira molto bene e grazie al processore Qualcomm Snapdragon 845 e ai 6 GB di RAM garantisce un’esperienza d’uso al top con qualsiasi app e funzione di sistema: gli avvii sono istantanei e la fluidità è super, sempre. I problemi sorgono, invece, con l’utilizzo dell’applicazione Fotocamera che, assieme al co-processore dedicato all’elaborazione delle immagini, gestisce i 5 sensori della penta camera posteriore e permette la cattura di foto con ampia gamma dinamica e la registrazione dei video in FHD: durante tutta la giornata in cui l’ho utilizzata per scattare foto ho riscontrato vari crash, rallentamenti e blocchi che a volte mi hanno impedito di cogliere l’attimo. Questi problemi li ho riscontrati soprattutto dopo aver attivato l’opzione “Supporto ai file RAW” per le foto che genera il file in formato DNG per la modifica post-scatto.

Altro punto dolente del Nokia 9 PureView è il sensore di impronta digitale sul display. Confermo l’inefficienza nel riconoscimento del dito che i primi recensori del dispositivo hanno contestato ad HMD Global ma devo dire anche che è meno peggio di quanto mi aspettassi: a volte il sensore legge correttamente l’impronta e sblocca il dispositivo al primo colpo, altre volte occorre far leggere l’impronta due, tre, quattro volte e più prima che la riconosca. Tutto dipende dalla pressione che si esercita ma soprattutto dalla posizione in cui si poggia il dito sul display.

Per i suddetti problemi i rappresentanti di HMD Global Italia che ho incontrato ieri mi hanno confermato che a breve sarà rilasciato un aggiornamento correttivo. L’app Fotocamera dovrebbe ridurre sensibilmente o addirittura azzerare i crash e i blocchi mentre per il sensore di impronta sarà migliorata la procedura di registrazione dell’impronta digitale da parte dell’utente. Questo aggiornamento sarà rilasciato nei prossimi giorni, prima di Pasqua!

Il Nokia 9 PureView offre anche lo sblocco tramite riconoscimento del viso, che funziona molto bene anche se non è rapidissimo. Curiosa è l’opzione, nelle Impostazioni di tale funzione, che chiede all’utente se dopo lo sblocco desidera accedere alla schermata iniziale, in caso contrario si rimane nella schermata del lockscreen.

Di seguito vi propongo alcuni scatti che ho realizzato con il dispositivo. Alcuni li ho già condivisi ieri sul canale Twitter e sulla fanpage di Facebook di Nokioteca, altri sono inediti. A fine articolo trovate invece alcuni esempi di registrazione video in FHD (1080p) ma sappiate che nei prossimi giorni, qui su Nokioteca Blog, saranno pubblicati approfondimenti sulla penta camera a cura di Francesco Bacchini, che è molto più ferrato di me in campo fotografico.

Attenzione: le foto qui sotto sono state scattate con il “punta e scatta” con le impostazioni predefinite. Non sono state ritoccate/modificate e possono avere un peso di oltre 8 MB ciascuna.

Durante il mio tour milanese, iniziato alle 10.30 circa, ho scattato una settantina di foto (caricandone alcune su Twitter e Facebook) e ho smanettato il telefono per scoprire e conoscere le sue principali caratteristiche software. La connettività è stata garantita da una connessione dati e da un hotspot mobile wifi. Ebbene, la batteria è arrivata a circa il 25% alle ore 17.30 circa.

Prima di lasciarvi alle info utili, alle curiosità e alle risposte alle vostre più frequenti domande desidero ricordare che questo smartphone è stato per lo più creato per gli appassionati di fotografia e per chi ama fare foto con tanti dettagli, un’ampia gamma dinamica e la possibilità di eseguire modifica post scatto grazie al supporto al file RAW. Insomma, non è uno smartphone per fare foto zoomate a livelli alti senza perdita di dettaglio: non era questo lo scopo dei progettisti di HMD Global quando hanno deciso di realizzarlo.

Info utili, curiosità e risposte alle vostre più frequenti domande:

  • Al momento la GCam non è installabile su Nokia 9 PureView a causa della sua speciale e unica configurazione hardware
  • In Italia verrà commercializzato con supporto al Dual SIM.
  • Il Nokia 9 PureView non dispone di alcuno slot di espansione di memoria tramite micro SD, in nessuna variante. I rappresentanti di HMD Glonal che ho incontrato non mi hanno dato una spiegazione esaustiva del motivo di questa assenza ma io ritengo che sia legato al sofisticato e complicato sistema di elaborazione delle foto (che con il salvataggio su micro SD non sarebbe stato efficiente) ma anche all’esigenza di offrire un design “pulito” e compatto.
  • Il supporto all’USB On The Go è garantito, dunque in mancanza del suddetto slot per micro SD è possibile collegare una semplice chiavetta USB per il salvataggio/trasferimento in mobilità di file e documenti.
  • Le foto in RAW, come detto sopra, sono in formato DNG e ciascuna ha un peso di circa 40 MB.
  • L’OIS non è stato implementato perché avrebbe dato complicazioni al sistema di “fusione” delle 5 foto scattate contemporaneamente dai 5 sensori ma anche perché avrebbe creato lo “scalino” in corrispondenza della fotocamera rovinando il design (che si voleva piatto, come detto sopra).
  • La funzione “Schermata Glance” è completa e offre le medesime opzioni presenti sul Nokia 8 Sirocco dunque permette di scegliere la durata di visualizzazione (da un minimo di 10 secondi a “sempre attiva”) e quella per impostare uno stile a piacere tra i quattro disponibili.
  • La modalità “Bokeh attivo” dell’app Fotocamera è stata tradotta in “modalità verticale”. Sembra sia un errore e sarà sistemato, forse, con l’aggiornamento di cui sopra.
  • Lo scatto di foto è istantaneo ma l’elaborazione, se è attiva la modalità RAW, può richiedere diversi secondi (anche 30/40 se il sistema è già sovraccarico). L’elaborazione avviene in background e nel mentre si possono scattare foto e compiere altre operazioni.
  • In tutte le ore che l’ho usato per scattare foto, il Nokia 9 PureView non si è mai surriscaldato.
  • Il Nokia 9 PureView non è supportato dall’Intelligenza Artificiale per il riconoscimento delle scene come avviene, ad esempio, su Nokia 8.1. Non è noto se questa funzione sarà implementata con un aggiornamento futuro.
  • L’app Adobe Lightroom non è preinstallata.

A voi le registrazioni video in FHD e la parola nei commenti. Se avete domande, fatevi avanti. 😉



16 Commenti

  1. ☏ alex930
  2. ☏ Thugbear
    • max76
      • ☏ Thugbear
  3. ☏ Vetro
  4. metacorporeo
    • Alessio (oissela)
      • metacorporeo
    • max76
      • metacorporeo
        • ☏ Thugbear
  5. ☏ alex930
  6. ☏ Pasquale Mirante
    • ☏ Thugbear
      • ☏ Pasquale Mirante
        • ☏ Thugbear

Aggiungi un commento

Leggi e commenta tutti gli articoli dallaNokioteca App per Android
+