SAR e radiazioni emesse dai cellulari: Nokia tra i migliori al mondo

Nokia Devices 2017

Nokia Devices 2017

Per chi non lo sapesse, il termine SAR (acronimo di Specific Absorption Rate, in italiano Tasso di assorbimento specifico), indica la percentuale di energia elettromagnetica assorbita dal corpo umano quando viene esposto a un campo elettromagnetico, per l’appunto. Si riferisce ai dispositivi mobili dotati di antenne radio e, in pratica, rappresenta il valore di radiazioni emesse durante l’utilizzo o in standby. Tali radiazioni vengono, poi, inevitabilmente assorbite dal corpo umano, e potrebbero avere ripercussioni sulla salute.

Gran parte dell’utenza media ha preso molto a cuore la questione SAR, specialmente come conseguenza della diffusione della notizia che le radiazioni emesse dagli smartphone potessero essere una delle cause principali per lo sviluppo dei tumori al cervello. Notizia diffusasi qualche anno fa e che non ha mai avuto né smentite ufficiali, tantomeno conferme assolute.

Uno degli enti principali in campo SAR è il Bundesamt für Strahlenschutz (Ufficio federale tedesco per la protezione dalle radiazioni), il quale si preoccupa di rilevare i valori emessi dai dispositivi mobili mondiali e riportarli sul proprio sito, dandone libero accesso all’utenza tutta.

I governi hanno provveduto a definire una soglia massima di emissione, principalmente il governo americano, determinando il limite massimo a 1.6 W/kg col dispositivo appoggiato a un orecchio, considerato come Watt su chilogrammo. Tale valore, poi, è diventato il valore di riferimento anche per tutti gli altri governi mondiali. Quando il suddetto valore viene superato, un prodotto potrebbe non essere considerato a norma. Non c’è nessuna normativa specifica o diretta, e nessuna legislazione in merito, tendenzialmente restano valori indicativi e consigliati ai fini di salvaguardare la salute del nostro organismo.

Recentemente, sul sito del BfS sono apparsi i valori SAR dei nuovi dispositivi a marchio Nokia prodotti da HMD Global e come potete vedere a questo indirizzo hanno qualcosa di sorprendente. I valori sono tutti molto bassi, partendo da un minimo di 0.21 di Nokia 6 fino a un massimo di 1.5 di Nokia 105, che resta comunque dentro la soglia massima ammissibile.

Nella tabella troverete il valore di ciascun dispositivo Nokia riferito al tasso di radiazione quando viene poggiato all’orecchio, durante una chiamata, e quello registrato quando lo si tiene in tasca, in borsa o vicino al corpo e, come si può notare, il solo colpo d’occhio basta e avanza a far capire quanto affidabili siano i dispositivi a marchio Nokia. Se si pensa che l’attuale top di gamma, il Nokia 8, abbia un valore pari a 0.22 watt per chilogrammo, in relazione alla sua potenza, non si può che esserne felici. Per fare un rapido paragone, iPhone X attesta i suoi valori intorno allo 0.92, quasi cinque volte quelli di Nokia 8, Samsung S8 è sullo 0.32, e Huawei P10 a 0.96.

Complimenti HMD Global, continua così! 🙂

Scopri le offerte

4 Commenti

  1. ?? zio983
  2. ☏ alex930
  3. NOKiAiKON
  4. Alessandro

Aggiungi un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Leggi e commenta gli articoli di Nokioteca dalla nuovaApp per Android
+