Jump to content
Nokioteca Forum

Come Costruirsi Un Pc [Wiki]


Recommended Posts

Ciao a tutti! :) spesso in internet si vedono persone chehanno costruito il proprio pc fisso, ma da dove possiamo partire per crearne uno? questa mini-wiki si pone come obbiettivo di dare a coloro che volessero cominciare a smanettare con l'hardware un'infarinatura su cosa tenere in conto quando si acquistano pezzi per l'assemblaggio finale... :)

farsi il proprio sistema comprando pezzi sfusi da i seguenti vantaggi:

  • fa risparmiare soldi (su un fisso venduto in grandi catene di elettronica potete limare anche 100€ a pari specifiche), però molto spesso i pc di fascia bassa, costa meno acquistarli assemblati, che assemblarseli specie quando vengono proposti sottocosto dai vari auchan o mediaworld.;
  • vi fa conoscere i singoli pezzi in modo da poter riuscire ad eseguire upgrade futuri (cosi sapete dove mettere le mani e come fare per cambiare o aggiungere pezzi);
  • vi permette di ritagliare il sistema secondo le proprie esclusive esigenze (in negozio non vendono pc con schede grafiche enormemente potenti o pc sotto i 300€ di spesa);
  • potete anche pensare di cannibalizzare pezzi dal vostro vecchio fisso in modo da ridurre ancora di più la spesa (per esempio il case, ovvero la "scatola" al cui interno sono fissati i pezzi o il monitor).

gli svantaggi è che dovete stare all'occhio con l'acquisto dei pezzi e che dovete sbrigarvela voi, contattando il venditore delle parti, se qualcosa non vi funziona... :) vorrei dunque sfatare una urban legend, secondo la quale i produttori di pc (hp, acer, asus, dell ecc) hanno parti più performanti e migliori di quelle che vendono sfuse, ebbene non è vero! il layout del pc è sicuramente più collaudato essendo che ne fanno a migliaia, ma i pezzi sono quelli che voi comprereste online, faccio alcuni esempi: i processori sono o intel o amd non vengono fatti in casa cosi come la loro dissipazione, le schede grafiche sono nvidia o amd non ne creano altre per i loro pc e potrei andare avanti con ogni singolo componente... :) vi invito comunque a documentarvi in rete sulle varie soluzioni disponibili, sui benchmark e soprattutto sui prezzi, siate curiosi di scoprire le cose e vedrete che assemblare un pc e sceglierne i pezzi non è poi una cosa cosi difficile! :)

Nota bene: in questa guida non spiegherò come montare i componenti del computer, su youtube troverete decine di videoguide che spiegano passo passo come assemblare ogni singolo componente del pc, per cui vi rimando a tale sito per scoprire come lavorarci attorno... :) se avete suggerimenti o cose da aggiungere segnalatemelo! :)

detto questo possiamo cominciare!

Edited by vinceN70
  • Like 5
Link to post
Share on other sites

Scheda madre

La scheda madre è un componente fondamentale del pc, senza di essa (e senza alimentazione ovviamente) gli altri pezzi non funzionerebbero. Essa è la parte più varia del nostro sistema essendo che le informazioni che noi dobbiamo reperire dalla sua descrizione sono molteplici, ma andiamo per ordine di importanza.

La prima cosa da verificare è il form factor, infatti non ci sono schede madri con un'unica dimensione ma principalmente ce ne sono diversi tipi:

_picoITX: è una scheda madre a basso consumo con già il processore integrato, l'unica cosa che possiamo aggiungervi è la ram. Sono schede madri particolari, destinate ad applicazioni dove le dimensioni ridotte sono l'elemento essenziale (misura 10x7.2cm)

_nano ITX: anch'essa è una scheda a basso consumo, su di essa sono integrate tutte le periiferiche necessarie al funzionamento come nel precedente caso, l'unica cosa che dobbiamo aggiungere è la RAM (in formato da notebook tra l'altro). Prevalentemente usata per dispositivi di intrattenimento e ha processori raffreddati passivamente (misura 12X12cm)

_ ITX: è una scheda madre che supporta i processori che si possono montare sulle ATX (naturalmente dipende dal tipo di socket che ha), infatti su di essa è presente una scheda di rete wireless (tipo notebook) ed è personalizzabile aggiungendo RAM, CPU e scheda video (supportati naturalmente), quest'ultima occuperà l'unico slot pci-e disponibile. Può essere montata in qualsiasi case (ovviamente non in quelli che contengono solo le pico e nano itx) e spesso viene usata per creare dei mini-pc da gaming. Misura (17X17cm).

_ micro-ATX: è poco più grande della ITX, ha discrete possibilità di espansione, molto spesso è dotata di 1 slot pci-e e di più slot pci o mini pci, la sua dimensione è spesso compatibile con i case e la si può montare dappertutto (o quasi). Supporta qualsiasi tipo di hardware compatibile con le sue specifiche, Misura (24x24cm)

_ ATX: è il formato più grande per computer "civili" (sono presenti molti formati di schede madri oltre a quelli elencati, anche più grandi di essa), si può personalizzare a piacere anche per via degli innumerevoli slot pci e pci-e di cui è dotata, perciò viene spesso acquistata da chi volesse collegare più schede grafiche in parallelo (essendo che una scheda atx recente ha almeno 2 slot pci-e). Però la versatilità si paga con l'ingombro, non è contenibile da ogni case e bisogna stare attenti che, nella descrizione di quest'ultimo, sia presente tale formato. Misura (31x24cm).

(nd Il.Socio) potrebbe tornare utile una immagine comparativa del genere per far capire le proporzioni esistenti tra i vari formati.

en.wikipedia.org_1.jpg

Torno a scrivere io ora ( :lol:). Vediamo, nella descrizione della scheda madre, ciò di cui dobbiamo tener conto in linea di massima:

_ tipo di socket: il socket è, brutalmente, la parte della scheda madre dove viene montato il processore (o CPU), vi sono 2 tipi di socket: amd e intel, e a loro volta si dividono in altre famiglie. I socket Intel sono: 1155 e 2011, mentre quelli AMD sono: AM3, AM3+, FM1 e FM2. Ogni socket ammetterà solo e soltanto i processori compatibili con esso (nella descrizione della CPU c'è scritto), altri tipi di CPU saranno incompatibili e non potrete montarli. Molti siti dividono già le schede madri per tipo di socket, per cui è un aiuto già in fase di scelta, cosi come per i processori.

_ memoria RAM supportata: nella descrizione della scheda madre ci sono scritti 2 dati fondamentali sulla ram ovvero: massima capacità di ram supportata (8, 16, 32, 64GByte) e velocità della ram (1066, 1333, 1600, 1866MHz o più alle volte). La massima memoria ram per slot è data dalla divisione della quantità totale fratto il numero di slot (esempio ho 32Gbyte disponibili su 4 slot, la memoria massima per slot sarà 8GByte, non potrò mettere 2 banchi di RAM da 16Gbyte per arrivare a 32 ma sarò obbligato a metterne 4 da 8). Nota bene: se una scheda madre supporta al massimo banchi da 8gbyte l'uno, nessuno mi impedirà di metterne con meno capacità di memoria (per esempio da 4Gbyte), l'importante è che abbiano una velocità compatibile con la scheda madre.

_ Porte SATA: è il numero di connessioni con dispositivi SATA che la scheda madre supporta, ovvero il numero massimo di hard disk o masterizzatori per esempio.

_ numero di slot PCI-e: è il numero massimo di schede grafiche supportabili essendo che nelle porte PCI-e di solito vanno montate le schede video.

_ numero di slot PCI: il numero di slot dove potrete inserire periferiche accessorie come pannelli audio, porte usb extra, schede di rete wifi ecc ecc.

_ alimentazioni necessarie: le schede madri odierne hanno bisogno di 1 connettore a 24 pin e uno ad 8 pin per essere alimentate.

_ numero porte usb

_ porta ethernet

_ connessioni audio

nell'immagine seguente sono sottolineate le parti che ho scritto sopra:

Immagine.png

ecco invece una legenda delle connessioni e degli slot presenti sulle schede madri attuali:

ATX-Motherboard-Parts-Terminology.jpg

Edited by Il.Socio
  • Like 4
Link to post
Share on other sites

Processore (CPU)

Il processore, per chi non lo sapesse, è la mente del computer intesa come la parte che svolge le operazioni di calcolo, non vi sto a tediare inutilmente con concetti teorici quindi salto direttamente all'aspetto pratico.

Le CPU sono (per la stragrande maggioranza) prodotte da 2 case: AMD (Advanced Micro Devices) ed Intel. Non entro nel merito per stabilire chi è meglio o peggio perchè uscirebbe fuori un vespaio tremendo.

Occupiamoci ora di discernere il tipo di socket compatibile con tali processori, iniziamo da AMD:

_ processori per AM3+: è il socket che supporta i processori più prestanti, infatti le CPU della serie FX sono installabili su tali socket

_ processori per FM2: è il socket che supporta i processori medio prestazionali della A-series chiamati anche APU (accelerated processing unit), infatti includono una GPU (graphic processing unit) integrata della serie 7 di amd (con tale processore si potrebbe fare a meno della scheda grafica volendo)

_ processori per FM1: è l'antenato di FM2, supporta anche lui processori della A-series ma sono meno prestanti dei processori FM2, inoltre la GPU di tali processori è appartenente alla serie 6 di amd.

intel:

_ processori per socket 1155: è il socket per i processori della serie G, i3, i5 ed alcuni i7, cioè si va dalle basse alle medio alte prestazioni, tutti i processori i3, i5 ed i7 attuali hanno anch'essi una grafica integrata (quindi montandoli si può fare a meno di comprare una scheda grafica)

_ processori per socket 2011: è il socket per processori i7 ad alte prestazioni, vale il discorso fatto prima per 1155 per la grafica.

cosa si deve guardare per la scelta di un processore?

_ la prima cosa, banalmente, è cercare (se il processore non è catalogato per modello di socket) se è compatibile col socket della nostra scheda madre

_ bisogna guardare la cosiddetta TDP (termal design power) essendo che (se non fosse incluso nella confezione di vendita, ma per la maggior parte dei processori lo è) bisognerà procurarsi un dissipatore ed una ventola che ci permetteranno di evacuare il calore prodotto da tale parte. Nel caso ci fosse già il dissipatore incluso, potremo stare tranquilli.

_ bisogna vedere se la scheda madre supporta tale TDP e soprattutto se supporta il numero di cores che il nostro processore ha, se guardate l'immagine allegata nel precedente post potrete vedere che la prima riga sottolineata recita: "Support 100W processor", ovvero tale scheda supporterà massimo CPU con 100W di TDP, oltre non potrebbe andare.

_ la massima velocità di ram supportata, molto spesso è 1866MHz ma meglio controllare prima di acquistare ram veloce per niente

_ presenza o meno del dissipatore, in caso contrario si dovrà prevederne l'acquisto

_ il clock o frequenza del processore, ovvero la capacità di cicli al minuto dell'unità, molto spesso un'alto clock si traduce in velocità di elaborazione maggiori anche se esso non è sinonimo di quantità di calcoli al secondo (in quanto essi si misurano in FLOPS, Floating Point Operations Per Second). Un buon processore attuale può tranquillamente spingersi oltre i 3GHz di velocità.

ecco un'immagine che può aiutare:

Immagine.png

ecco invece un'immagine di com'è fatto esteriormente un processore:

cpu-chip.jpg

PS: procuratevi della pasta termica, quando dovrete montare il dissipatore sul processore vi servirà.

Edited by vinceN70
  • Like 4
Link to post
Share on other sites

RAM

La ram (Random Access Memory) è una memoria "volatile" che viene utilizzata da sistema operativo per caricare le informazioni necessarie per il caricamento di sè stesso o di altri programmi. L'attuale RAM è classificata come DDR3 (double data rate 3) ma vi sono differenze per quanto riguarda la velocità a cui essa opera, infatti la DDR3 ne ha diverse: 800MHz, 1066MHz, 1333MHz, 1600MHz, 1866MHz, 2000MHz e 2400MHz. Naturalmente più è veloce e più velocemente riuscirà a rendere disponibili le sue informazioni al processore.

Cosa dobbiamo guardare prima di acquistare la RAM?

_ le dimensioni del banco: esse vanno da 1GByte a 16GByte per banco però, come detto prima, dobbiamo stare attenti alla massima memoria supportabile per slot dalla nostra scheda madre.

_ la dimensione totale: se dobbiamo acquistare più banchi, dobbiamo assicurarci che la nostra scheda madre abbia posto a sufficienza, esempio: se abbiamo 2 slot su scheda madre per un massimo di 16GByte non possiamo acquistare 4 banchi da 4GByte l'uno.

_ la velocità di clock: dobbiamo vedere se tale velocità è coerente sia con quella massima supportabile dal processore, sia con quella supportabile dalla scheda madre.

ecco un immagine che può aiutare:

Immagine2.png

ecco come appare la ram esteriormente:

ram.jpg

Nota bene: se non avete in previsione di acquistare la scheda grafica ma voleste sfruttare la grafica integrata per risparmiare, il consiglio è quello di acquistare la ram più veloce supportabile dallla vostra CPU e dalla vostra scheda madre, in quanto la grafica integrata userà quella per i suoi scopi, perciò più veloce è meglio è... :)

  • Like 3
Link to post
Share on other sites

Alimentatore

L'alimentatore è il pezzo che permette di far funzionare tutto l'assieme di componenti che compongono un computer, è una parte molto importante da non sottovalutare, soprattutto in termini di efficienza di conversione di energia elettrica. Le categorie di alimentatori sono fondamentalmente 2:

_ non modulari: alimentatori che nascono e muoiono cosi come sono, gli spinotti di connessione non sono modulabili e quindi non potrete commutarli se non con adattatori particolari

_ modulari: sono alimentatori versatili, i quali si potrebbero dividere in completamente modulabili e parzialmente modulabili, il loro principale vantaggio è che hanno un certo numero di connessioni libere che potrete adattare alle vostre esigenze (si pensi alle connessioni a 6 pin o ad 8 pin per le schede grafiche).

che cosa devo quindi guardare nella descrizione dell'alimentatore? ecco cosa:

_ innanzitutto la potenza erogabile espressa in Watt (per esempio 500W), molte schede grafiche basano la compatibilità della loro installazione su questo dato (ne parlerò poi).

_ la presenza del connettore a 20+4 pin (o 24 pin semplicemente) per l'alimentazione della scheda madre

_ la presenza del connettore a 4+4 (o ad 8 pin) per l'alimentazione del processore

_ il numero di connettori pci-e a 6 o ad 8 pin (a seconda della scheda grafica questo)

_ il numero di connettori per i SATA device (come masterizzatori, hard disk o ssd per esempio)

principalmente sono questi i connettori più usati nelle applicazioni comuni, ora posterò un'immagine di ciascuno di loro

mp3atx40.jpg

ecco il connettore ad 8 pin per la scheda grafica:

_eight-pin.JPG

ecco un'immagine che può essere utile pe la scelta:

Immagine.png

Edited by vinceN70
  • Like 3
Link to post
Share on other sites

Hard disk/SSD

L'hard disk, o ssd per chi se lo può permettere ( :lol: ), è il "contenitore" dei nostri dati e del sistema operativo (nonché dei programmi), infatti esso funge da memoria permanente da dove si vanno a pescare i files che servono all'occorrenza. Gli hard disk moderni sono normalmente SATA (Serial ATA) 3, essi sono delle cosiddette "memorie meccaniche", ovvero sono caratterizzati da dischi sui quali vengono scritte le informazioni da testine mobili, sono economici e robusti ma solo fino ad un certo punto (se gli date una botta mentre scrive rischiate di comprometterlo). Gli SSD (Solid State Drive) sfruttano la tecnologia delle memorie flash (pendrive o sd card per esempio) per cui non hanno parti mobili al loro interno (da qui il nome solid state disk) e sono enormemente più veloci degli hard disk, ma per contro hanno che costano molto di più (un hard disk da 500gb costa 50€, un SSD da 500GB costa 260€).

cosa devo guardare di un hard disk o di un ssd?

_ anzitutto la capacità dello stesso, ormai gli hard disk da 1TByte (1024GByte) sono lo standard e costano relativamente poco, tuttavia un ssd potrebbe rendere molto più veloce il nostro pc anche se è meno capiente e più costoso. Volendo, essendo che la scheda madre e l'alimentatore hanno rispettivamente almeno 3 porte e 3 connettori SATA, si può pensare ad una soluzione che preveda l'ssd come disco primario (ovvero dove è installato il sistema operativo) e l'hard disk come contenitore dati personali.

_ le dimensioni fisiche, vi sono 2 tipi di form factor: da 3.5 e da 2.5 pollici, molto spesso i normali case prevedono entrambi gli alloggiamenti ma è meglio controllare nella descrizione del case stesso

_ il tipo di alimentazione del disco, deve essere SATA3 per andare d'accordo con gli alimentatori odierni, ma oggigiorno i SATA2 sono quasi spariti dalla circolazione

ecco immagini delle connessioni di un hard disk o ssd:

harddisk.jpg

il più lungo è l'alimentazione, l'altro è la connessione dati con la scheda madre. Ecco l'immagine del cavo di connessione dati e delle connessioni sulla scheda madre:

sata-hd-hard-disk-per-pc-serial-ata-sostitutivo.jpg

connettori-sata-motherboard.jpg

Edited by vinceN70
  • Like 3
Link to post
Share on other sites

Scheda grafica (GPU)

La scheda video è una parte (opzionale in certi casi) che consente fondamentalmente di ottenere prestazioni superiori quando si tratta di eseguire operazioni di grafica complesse, operazioni che necessitano di un'unità potente e indipendente dalla CPU. Tali schede video sono quasi delle micro schede madri, infatti hanno un processore grafico con dissipazione a parte (attiva o passiva) e un certo quantitativo di RAM dedicata molto più veloce della RAM montata sulla scheda madre.

Montare una scheda video è indispensabile qualora noi usassimo il pc per giocare (seriamente però, non a campo minato) o per far girare programmi di grafica solida (CAD o simili), viceversa se il pc ci servisse solo per girovagare in rete anche un processore con grafica integrata (vedi la A-series della AMD o i processori i3, i5 ed i7 di intel) andrà benissimo, l'importante è che venga montata RAM sufficientemente veloce.

Le schede video si dividono in 2 categorie:

_ raffreddamento passivo: ovvero sono prive di ventola ausiliaria di raffreddamento ma affidano tale compito alla conduzione naturale del calore attraverso alette di alluminio, tali schede sono di fascia bassissima;

_ raffreddamento attivo: sono dotate di una o più ventole adibite a generare un campo di moto che forzi la convezione del calore, possiamo dividerle in 2 categorie ulteriori: autoalimentate ovvero sfruttanti la sola connessione pci-e per trarre la potenza necessaria (di solito sono le schede di fascia medio-bassa) oppure con alimentazione esterna attraverso uno o più connettori da 75W a 6 pin o da 150W ad 8 pin (esse sono di fascia medio alta o alta);

Dunque, cosa dobbiamo cercare nella descrizione della scheda video?

_ nella descrizione viene quasi sempre detto il minimo sindacale di potenza dell'alimentatore necessario in modo da sapersi regolare

_ il numero di connettori pci-e richiesti e la loro tipologia (ovvero a 6 od a 8 pin) in modo da controllare se il nostro alimentatore (o quello che vorremmo comprare) ne è provvisto o meno

_ le dimensioni della scheda, infatti ci sono schede talmente ingombranti che non entrano nei case, di solito le dimensioni da controllare sono la lunghezza totale e lo spessore (ci sono schede che occupano anche 3 livelli, per cui occhio ai componenti che avete installato negli slot pci sottostanti a quello pci-e)

ecco invece una descrizione tipo delle caratteristiche di una scheda madre:

Immagine2.png

ecco alcune immagini, in ordine una scheda a dissipazione passiva, una scheda a 2 livelli e una a 3 con dissipazioni attive:

ATI-Radeon-HD-5450-512MB-DDR3-Video-Card-0.jpg

sapphire-radeon-hd-7970.jpg

asus_hd7970dc2t3gd5.jpg

Le schede video hanno 3 tipi principali di connessioni con lo schermo: VGA, DVI e HDMI. Dipenderà dal tipo di schermo che avete il fatto di usare una delle 3 invece che le altre 2, nell'immagine sottostante saranno nell'ordine scritto prima da destra a sinistra.

hd6670.jpg

le schede grafiche più prestazionali sono caratterizzate dalla possibilità di collegarne più di una dello stesso modello in parallelo, tale tecnologia è chiamata CrossfireX o SLI a seconda se abbiamo a che fare con schede AMD o Nvidia rispettivamente. Chi fosse un po' più sgamato e volesse avere prestazioni discrete a prezzi più ridotti provi a cercare in rete Hybrid Crossfire, tale sistema permette di usare la GPU della APU AMD del proprio pc (naturalmente dovete avere un processore A-series) con una scheda grafica discreta, indicata sulla confezione del processore stesso, in parallelo modificando alcune impostazioni nel bios della scheda madre ed installando i drivers amd aggiornati. Ecco un video:

ecco una scheda a 2 connettori a 6 pin e una con 2 connettori ad 8 pin:

edge-on.jpg

power-plugs.jpg

Edited by vinceN70
  • Like 3
Link to post
Share on other sites

Case

Il case è la "scatola" che contiene tutte le componenti del nostro pc, molto spesso integrati in esso si trovano porte usb e connettori audio, per le applicazioni un po' più professionali troviamo anche ventole che servono per il ricircolo dell'aria al suo interno.

I case hanno diversi formati:

_micro tower: sono case particolarmente compatti e ristretti, adatti per esempio a spazi angusti o a scrivanie avare di posto, è il formato più ristretto tra i case commerciali e, molto spesso, può contenere solo schede in formato ITX o minori. Il principale svantaggio di tale soluzione è la difficoltà con cui si dissipa il calore dal suo interno, pur essendo provvisto di ventole, le componenti sono talmente ravvicinate che l'aria passa con difficoltà. E' un case per pc dalle soluzioni raffinate, per cui consiglio ai principianti di astenersi dal comprarlo, vi potreste ritrovare con pezzi che non entrano o cavi incastrati male.

_ mini tower: è un formato di case ridotto ma non troppo, può contenere agevolmente una scheda microATX e in alcuni casi anche una ATX (dipende da dove è alloggiato l'alimentatore), è sufficientemente versatile e ha spazio a sufficienza per inserirvi la maggior parte dei componenti (parlo soprattutto di schede video essendo che esse sono le più ingombranti). Molto spesso non ha posto per più di 2 ventole, però per i computer semi tranquilli va benissimo.

_ middle tower (o mid tower): qui iniziamo a raggiungere dimensioni di una certa entità, sono case che possono contenere tranquillamente una scheda ATX e quasi tutte le schede video (credo tutte però), hanno posti multipli per le ventole e soluzioni per un migliore raffreddamento. Consigliati a chi volesse farsi un pc da gioco e non volesse preoccuparsi delle dimensioni della scheda video.

_ full tower: è il formato più grande, può raggiungere altezze di 70cm e contiene qualsiasi cosa (anche schede madri da server alle volte), indicato per chi volesse costruire un pc veramente pro e non volesse preoccuparsi dello spazio o di dove mettere le ventole per il ricircolo. E' il più personalizzabile in assoluto, ma questa cosa si paga con ingombri e prezzo (possono costare anche oltre i 200€).

Ecco alcuni esempi di case:

Minitower:

top1.jpg

Full tower:

cooler-master-HAF-932-amd-edition_1.jpg

C'è una categoria a parte di case che vengono chiamati bench test, sono case aperti dove si possono ancorare tutti i componenti essenziali e vengono usati da coloro che devono testare dei componenti singolarmente, in questo modo hanno accesso a tutti i pezzi senza dover smontare nulla:

Bench_Table_Test_Station.jpg

Un case ha innumerevoli alloggiamenti che servono per collocare le nostre periferiche, cosa dobbiamo quindi cercare nella sua descrizione?

_ il massimo formato di scheda madre supportata, se abbiamo una ATX non possiamo prendere un micro tower.

_ massima dimensione di scheda video supportabile, non sempre è scritto e molti non lo fanno presente, l'ideale sarebbe prendere le misure una volta in vostro possesso e comprare una scheda grafica adatta.

_ numero di slot hard disk da 3.5 e 2.5, fondamentale per chi volesse prevedere soluzioni a più dischi e fosse incerto sulle dimensioni del dispositivo da comprare, molto spesso anche i mini tower hanno almeno 2 slot per hard disk da 3.5.

_ numero alloggiamenti ventole e la loro dimensione, è fondamentale per chi volesse raffreddare il pc con più ventole e fosse incerto sul loro numero da acquistare e la loro dimensione.

_ quali periferiche sono integrate nel case, molto spesso sono dotati di porte usb 2.0 o 3.0 e prese per l'audio e il microfono.

Edited by vinceN70
  • Like 3
Link to post
Share on other sites

Dissipatore

Il dissipatore (con relativa ventola) è una parte vitale (non semplicemente importante) per il vostro pc essendo che se il calore non venisse smaltito dal processore esso fonderebbe, quindi, oltre che lui, anche i vostri soldi andrebbero in fumo. Ho lasciato per ultima tale voce in quanto, come detto prima, molti processori vengono venduti già con dissipatore incluso, il quale svolge il proprio sporco lavoro a patto che non vi mettiate ad overclockare seriamente la CPU.

Per chi volesse utilizzare in modo più spinto il proprio processore (ma lo consiglio solo ad utenti esperti) può scegliere tra 2 strade:

_ raffreddamento ad aria: sul processore viene pastato e montato il dissipatore (piuttosto ingombrante se aftermarket) con le relative ventole, le quali si occuperanno di sviluppare un campo di moto all'interno delle alette di alluminio il quale aiuterà la dissipazione del calore.

_ raffreddamento a liquido: sul processore viene montato un waterblock comprensivo di pompa, la quale si occupa di pompare liquido nel radiatore collegato a tale blocco tramite tubi, a sua volta, il radiatore, è investito da un flusso d'aria originato da 1 o più ventole. I pro di questa soluzione sono sicuramente la silenziosità e la capacità di raffreddamento a pari dimensioni, i contro sono costi più elevati di acquisto.

cosa dobbiamo guardare per acquistare il giusto dissipatore?

_ il socket con cui esso è compatibile, molto spesso nella confezione di vendita ci sono degli adattatori per universalizzare il waterblock della cpu a tutti i socket.

_ le dimensioni complessive del dissipatore, infatti potrebbero esserci dissipatori molto sviluppati in altezza che non possono stare nel nostro case, oppure radiatori che richiedono attacchi per ventole relativamente grandi e quindi non possono essere montate.

fondamentalmente sono queste 2 le cose che dovete osservare prima di comprare un dissipatore aftermarket, ecco di seguito un dissipatore ad aria e un impianto di raffreddamento a liquido:

412-slim.jpg

1920-3532-thickbox.jpg

  • Like 3
Link to post
Share on other sites

Linee guida sul come comprare i pezzi

Dopo le nozioni base sui vari componenti vi posto alcune linee guida in modo da creare un layout di pc equilibrato e che possa durare nel tempo:

  • Comprare tutti i pezzi in una volta sola; i motivi sono 2 fondamentalmente: si risparmia sulle spese di spedizione (nel caso vi appoggiaste ad un unico sito per l'acquisto) e potrete testare i pezzi tutti assieme subito in modo da accorgervi in anticipo se ci sono incongruenze od incompatibilità tra essi.
  • Non squilibrare troppo il pc (bottleneck o collo di bottiglia); molto spesso capita di sentire gente che compra schede grafiche da 400€ e poi ha una cpu da 100, ebbene è una delle cose più sbagliate che potete pensare! Questo squilibrio (non solo tra cpu e gpu ma anche con altri pezzi) costringe il computer ad avere prestazioni vincolate al più scarso dei componenti vanificando la spesa maggiore che fate per "pompare" l'altro o gli altri. Sarebbe meglio spendere 250€ per il processore e 250€ per la scheda video piuttosto che 400 per la scheda video e 100 per il processore (vale anche il viceversa), in questo modo avete un sistema sicuramente più prestazionale e meglio ottimizzato rispetto al caso in cui puntaste tutte le vostre risorse su un determinato componente.
  • Non lesinate sull'alimentatore; potrebbe essere una sottocategoria di bottleneck comprare un alimentatore scarso e con bassa efficienza, infatti i vostri componenti vengono alimentati dall'alimentatore (scusate il giochino di parole) per cui se ne comprate uno con bassa resa o sottodimensionato è come cercare di far andare a 300km/h una Ferrari col motore di una Panda. Gli alimentatori efficienti sono di classe "Bronze" o "Silver", tali classi certificano che, in ogni condizione di stress operativo, l'alimentatore eroghi potenza con un rendimento superiore all'80% (per chi non sapesse cosa vuol dire significa che se il vostro alimentatore è da 100W, almeno ne erogherà sempre 80). Cercate, se possibile, di prenderlo semi modulare, in questo modo sarà più versatile per futuri upgrade o cambiamento di parti.
  • Calcolate il vostro fabbisogno; se vi assemblate un pc da soli cercate di ritagliarvelo su misura, avete la possibilità e le scelte per farlo, se prendete un pc da una grande catena comprereste quel che passa in convento. Per cui se necessitate di un pc per navigare in internet o poco più, andrà benissimo anche una soluzione economica con processore e gpu integrata (AMD A-series o intel i3 per esempio) non ha senso comprarsi una scheda grafica da 200€ se poi il vostro pc non vedrà lo straccio di un gioco, oppure un processore da 500 se l'azione più impegnativa da compiere è caricare il sistema operativo, o un alimentatore da più di 700W se usate una sola scheda grafica poco esigente.
  • Prendete le misure; i pezzi hanno un ingombro fisico per cui cercate, ove possibile, di carpirne gli ingombri e vedere se potrebbero essere montati in tranquillità o meno, molto spesso (soprattutto per i dissipatori aftermarket e le schede grafiche) sono scritti nella descrizione del prodotto stesso.

Edited by vinceN70
  • Like 1
Link to post
Share on other sites
  • 1 month later...

davvero bel lavoro!

ho subito due domande:

-ho capito che tu costruisci un computer attorno alla scheda madre. ma un commesso di una catena (molto bravo) mi ha detto che la parte più "capricciosa" in termini di compatibilità è il processore. quindi chiedo: non è possibile costruire un pc partendo da lui?? scegliere una CPU adeguata e costruirle intorno un pc con pezzi compatibili

- non è possibile fare a meno del case? al massimo userò uno scatolone con cui ricoprirò il pc contro la polvere. quando lo uso, via, sparpagliato in terra, all'aria aperta, così non ho problemi di raffreddamento!!!

un mio amico (vabbè che è un po' pazzo) ha inchiodato i componenti su un' asse di legno che ha appeso al muro.

senza arrivare a tali follie, si può fare qualcosa del genere???

grazie

buonanotte

Edited by Bonnox
Link to post
Share on other sites

davvero bel lavoro!

ho subito due domande:

-ho capito che tu costruisci un computer attorno alla scheda madre. ma un commesso di una catena (molto bravo) mi ha detto che la parte più "capricciosa" in termini di compatibilità è il processore. quindi chiedo: non è possibile costruire un pc partendo da lui?? scegliere una CPU adeguata e costruirle intorno un pc con pezzi compatibili

- non è possibile fare a meno del case? al massimo userò uno scatolone con cui ricoprirò il pc contro la polvere. quando lo uso, via, sparpagliato in terra, all'aria aperta, così non ho problemi di raffreddamento!!!

un mio amico (vabbè che è un po' pazzo) ha inchiodato i componenti su un' asse di legno che ha appeso al muro.

senza arrivare a tali follie, si può fare qualcosa del genere???

grazie

buonanotte

puoi costruire un pc attorno a qualsiasi componente, se vuoi un determinato processore puoi incentrare il sistema su di esso comprando scheda madre adatta a supportarlo e scheda grafica di pari valore al processore stesso... :) tuttavia è la scheda madre che ti permette di definire la categoria del tuo pc, mi spiego: non ha senso prendere una scheda madre con 3 porte PCI-e e usare una sola scheda grafica, oppure prendere una scheda madre da 180€ ed un processore da 50... :) in ogni caso è meglio che tu abbia un case, primo perchè è il male di spendere 30€. secondo perchè rischi di compromettere le parti elettroniche per colpa delle microscosse di elettricità statica che si creerebbero tra esse e il loro supporto...il case ti permette di isolare tali parti, in questo modo le preserva da indesiderati fenomeni.. :)

Link to post
Share on other sites

ho aggiunto alcune immagini di case, effettivamente non ne avevo messe... :) se ti può interessare un case "aperto" guarda per un cosiddetto testbench, però costano ancora di più di quelli "standard" a basso costo... :)

Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...

E cosa ne pensi di usare un economico scatolone, o comunque qualche materiale trovato in casa??

i soldi sono tuoi, delle tue cose puoi fare quello che vuoi... :) per me non è un'idea eccezionale inoltre con 20€ ti compri un case...

Link to post
Share on other sites

ah allora se costa così poco va bene!

è che nel vedere case da 300 e schede grafiche da 900 (forse presentate da te se non ricordo male)

vado in depressione!!

Link to post
Share on other sites

ah allora se costa così poco va bene!

è che nel vedere case da 300 e schede grafiche da 900 (forse presentate da te se non ricordo male)

vado in depressione!!

il fatto è che fanno più notizia le ferrari che le fiat, quindi io posto le notizie di hardware prestazionale.. :lol: il mio fisso in origine l'ho assemblato con 250€... :lol:

  • Like 1
Link to post
Share on other sites
  • 2 months later...

Vince, non volendo intasarti la discussione, puoi vedere questa? http://www.nokioteca.net/home/forum/index.php/topic/237272-scheda-video-nuova-quale-scegliere/

Così mi puoi dare consigli lì :) Credo che questa bisognava chiuderla all'inizio, e lasciarla immacolata!

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

×
×
  • Create New...

Important Information

Questo sito utilizza i cookie per analisi, contenuti personalizzati e pubblicità. Continuando la navigazione, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra | Privacy Policy