Jump to content
Nokioteca Forum

T - Nokiaterms


Barbis75
 Share

Recommended Posts

T9

E' un sistema di scrittura facilitato che è da molti anni presente sui cellulari. per una descrizione completa sul funzionamento e su esempi pratici si rimanda a http://it.wikipedia.org/wiki/Text_on_9_keys

Il sistema ha dei punti deboli nel fatto che non tutte le parole sono presenti tra i suggerimenti proposti. Per questo motivo è presente l'opzione che consente di aggiungere delle proprie parole, in modo tale che alle digitazioni successive tale parola venga suggerita. E' un meccanismo che simula un apprendimento dei termini che vengono usati dall'utente.

Task manager

è una applicazione che consente di gestire in modo piu profondo le applicazioni e i processi.

queste applicazioni mettono a disposizione dell'utente piu strumenti per la gestione dei processi e delle applicazioni rispetto ai normali task manager di default, se cosi si possono chiamare, che se presenti si limitano alla visualizzazione delle applicazioni aperte.

con questi task manager aggiuntivi, oltre a monitorare le prestazioni del sistema controllando la ram usata globalmente o per ciascuna singola applicazione, le applicazioni attive ed altre info, consentono di gestire direttamente le applicazioni aperte per ottimizzare il sistema.

ad esempio, con il task manager piu noto JbakTaskman, si possono definire delle regole personalizzate per ciascun programma in avvio. Si puo quindi decidere di chiudere programmi che si avviano automaticamente per far attendere di meno l'utente quando li apre, ma che non essendo usati occupano solo memoria. si possono far partire automaticamente programmi che usiamo frequentemente.

si puo quindi personalizzare la gestione delle applicazioni per rendere il cellulare piu performante in base alle proprie esigenze.

altra funzione non meno importante delle altre è la possibilita di chiudere le applicazioni. questa funzione puo risultare utile qualora qualche programma si blocchi rendendo impossibile la sua chiusura. si puo intervenire brutalmente dal task manager.

si hanno quindi a disposizione tutte le operazioni che siamo abituati a vedere sui task manager per computer, piu alcune funzioni mirate al cellulare.

Timer di Vita

E' un timer che indica il tempo di utilizzo in conversazione sia in entrata che in uscita. E' spesso usato per controllare che un cellulare " detto mai usato" lo sia effettivamente.

Questo timer ha quindi la caratteristica che non si azzera mai, e la durata di OGNI chiamata gli viene sommata, dando cosi il tempo totale di utilizzo in conversazione.

Per vedere il il valore di tale timer, su dispositivi Nokia, basta digitare il codice: *#92702689#

C'è da dire che come tutte le cose sono stati trovati metodi per azzerare questo timer come indicato nella http://www.nokioteca.net/home/forum/index....howtopic=178714 di SxG.

Tale operazione puo comportare danni al cellulare.

Edited by Barbis75
Link to comment
Share on other sites

TOUCHSCREEN: CAPACITIVO E RESISTIVO

Touch screen resistivo e capacitivo forse non vi dicono nulla, ma se vi nomino Nokia 5800 e iPhone?

Lo schermo del Nokia 5800 (e della maggior parte dei dispositivi in circolazione) è dotata di touch screen resistivo. Il display dell ’ iPhone è touch screen capacitivo.

Va detto innanzi tutto che gli schermi resistivi sono basati su una tecnologia molto più vecchia rispetto a quella che caratterizza i display capacitivi: risale al 1995 il primo prototipo di tecnologia resistiva. Il touchscreen di tipo resistivo basa il suo funzionamento su resistenza elettrica: premendo lo schermo si crea un contatto tra due strati conduttori elettricità. Il dispositivo traccia le coordinate posizionali del contatto comunicando i dati al sistema operativo. Adottano questo tipo di schermo tutti i terminali touchscreen della Nokia, come il 5800 XpressMusic e l’N97, ma anche moltissimi altri cellulari.

Il touchscreen capacitivo genera un flusso di elettroni attraverso la superficie del display: quando un oggetto capacitivo, come le dita umane, toccanno (o semplicemente sfiorano) lo schermo il flusso di elettroni si distorce. Il dispositivo, tramite dei sensori posizionati in ciascun angolo del display, rileva la distorsione e assegna le coordinate del tocco. Ecco perchè su schermi capacitivi non è possibile utilizzare oggetti inanimati come ad esempio i pennini. Adottano questo tipo di schermo ad esempio l ’iPhone l’HTC G1.

Schermi Resistivi

Costituiti da due strati di materiale plastico, separati da uno spazio. Ognuno di questi strati sovrapposti ha la superficie interna ricoperta di materiale conduttore. Quando si crea un contatto tra due strati si ha conduzione di elettricità. Il sistema traccia le coordinate di contatto e le traduce di

conseguenza.

Questa tecnologia è la più economica e di conseguenza la più utilizzata, nonché la meno prestante. Infatti lo schermo non è completamente traslucido e ne risentono la luminosità e la qualità. Infine, per dare la botta finale, è anche la meno longeva, col passare del tempo gli schermi resistivi sono più soggetti ad una perdita di reattività rispetto a quelli capacitivi.

Schermi Capacitivi

“Composti da un pannello di vetro ricoperto da un sottile strato di ossido metallico sulla parte esterna. Ai quattro angoli del pannello viene applicata una tensione che crea un campo elettrico uniforme su tutta la superficie dello schermo per via dell ’ossido di metallo. Quando il dito tocca lo schermo, il campo elettrico subisce una variazione e le coordinate su schermo vengono rilevate misurando la caduta di tensione nel punto toccato. ”

Ecco l'esperienza di Steve Lichfield di allaboutsymbian

Visibilità in ambienti interni

Resistivo: tipicamente ottima

Capacitivo: tipicamente ottima

Visibilità in ambienti esterni

Resistivo: tipicamente povera, lo strato extra riflette troppo la luce ambientale

Capacitivo: tipicamente ottima

Sensibilità al tocco

Resistivo: la pressione di cui abbiamo bisogno per effettuare il contatto con lo schermo, può essere effettuata con le dita (anche coi guanti), unghie, pennini, etc.L ’uso del pennino è fondamentale per il mercato asiatico e ovunque il riconoscimento dei caratteri è rilevante.

Capacitivo: anche il minimo contatto delle vostra dita ricche di elettroni con il display è sufficiente per attivare la capacità di rilevamento. Non funziona con oggetti inanimati, unghie o guanti.Il riconoscimento della scrittura manuale è quindi problematica.

Accuratezza

Resistivo: preciso almeno quanti sono i pixel della risoluzione, come si può vedere quando si disegna (o scrivono caratteri) con un pennino. Utile per il riconoscimento della scrittura manuale e le interfacce con elementi di controllo piccoli.

Capacitivo: una precisione di pochi pixel, in teoria, ma seriamente limitato dalla dimensione fisica delle vostra dita, che rendono difficile premere accuratamente il controllo o selezionare un elemento sullo schermo di dimensioni inferiori a 1cm quadrato.

Costo

Resistivo: economico da utilizzare nel design di un cellulare

Capacitivo: decisamente più costoso di schermi resistivi, tra il 10% e 50%, a seconda del dispositivo che si parli. Per un cellulare di fascia alta, il costo extra può non essere importante,ma per un telefono di fascia media, potrebbe essere proibitivo.

Multitouch

Resistivo:nessuno, senza re-engineering in cui uno schermo resistivo è cablato in un dispositivo elettronico.

Capacitivo: dipende dall ’implementazione e software, ma utilizzato nell’iPhone e sull’ HTC G1. Inoltre pare siano nate battaglie legali con Apple, a seconda della modalità multi-touch utilizzata?

Robustezza

Resistivo: La natura stessa degli schermi resistivi denota che il loro strato superiore è morbido, soffice abbastanza per premere verso il basso. Questo rende vulnerabile lo schermo a graffi e altri danni minori. Uno schermo resistivo richiede frequenti calibrazioni. Tuttavia, uno strato resistivo sullo schermo di plastica fa in modo che questi dispositivi, già robusti, non si rompano con una caduta.

Capacitivo: Essendo di vetro può essere utilizzato come strato esterno. Anche se non invulnerabile (e certamente inclini a rottura agli impatti più forti), il vetro è più resistente a graffi e imperfezioni.

Igiene

Resistivo: poiché il tocco è effettuato con un pennino, ci sono meno probabilità di ditate e germi.

Capacitivo: ditate inevitabili, ma essendo in vetro permette una facile e veloce pulizia.

Fattori ambientali

Resistivo: Nokia ha testato che il Nokia 5800, come tutti i loro telefoni, lavora bene tra i -15°C e i +55°C ed a tutte le umidità.

Capacitivo: le temperature tipiche in cui lavoro sono tra gli 0°C e i 35°C, richiede almeno 5% di umidità (per lavorare alle capacità effettive).

Link to comment
Share on other sites

Guest
This topic is now closed to further replies.
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

Questo sito utilizza i cookie per analisi, contenuti personalizzati e pubblicità. Continuando la navigazione, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra | Privacy Policy