Jump to content
Nokioteca Forum

R - Nokiaterms


Barbis75
 Share

Recommended Posts

Ram, Random Access Memory, memoria volatile o centrale

La memoria ad accesso casuale, acronimo RAM (del corrispondente termine inglese Random-Access Memory), è una tipologia di memoria informatica caratterizzata dal permettere l'accesso diretto a qualunque indirizzo di memoria con lo stesso tempo di accesso. La memoria ad accesso casuale si contrappone alla memoria ad accesso sequenziale e alla memoria ad accesso diretto rispetto alle quali presenta tempi di accesso sensibilmente inferiori motivo per cui è utilizzata come memoria primaria. La tipologia di memoria ad accesso casuale più comune attualmente è a stato solido, a lettura-scrittura e volatile, ma rientrano nella tipologia di memoria ad accesso casuale la maggior parte delle tipologie di ROM (inteso nell'accezione più comune e non come memoria a sola lettura), la NOR Flash (una tipologia di memoria flash), oltre a varie tipologie di memorie informatiche utilizzate ai primordi dell'informatica e oggi non più utilizzate come ad esempio la memoria a nucleo magnetico. Esclusivamente l'acronimo RAM (non il termine "memoria ad accesso casuale") ha anche una seconda accezione più ristretta ma attualmente più diffusa secondo cui la RAM è una memoria ad accesso casuale della tipologia più comune cioè a stato solido, a lettura-scrittura e volatile.

Tipologie

Anche se per i nostri cellulari non ci interessano, vi elenco le varie tipologie di RAM per un po di cultura generale e minima

SRAM (static random access memory)

Vecchia RAM a nuclei magnetici da 1,5 Megabit

Nelle SRAM, acronimo di Static Random Access Memory, ovvero RAM statica ogni cella è costituita da un latch realizzato da due porte logiche. Le celle sono disposte a matrice e l’accesso avviene specificando la riga e la colonna.

Consentono di mantenere le informazioni per un tempo infinito, sono molto veloci, consumano poco e quindi dissipano poco calore. La necessità di usare molti componenti, però, le rende molto costose, difficili da impacchettare e con una scarsa capienza. Solitamente vengono usate per le cache.

DRAM (Dinamic Random Access Memory)

Memoria DIMM DDR

La DRAM, acronimo di Dynamic Random Access Memory, ovvero RAM dinamica, è costituita, a livello concettuale, da un transistor che separa un condensatore, il quale mantiene l'informazione, dai fili di dati. A livello pratico non viene usato un vero condensatore ma si sfruttano le proprietà elettrico/capacitive dei semiconduttori. È così possibile usare un solo componente per ogni cella di memoria, con costi molto ridotti e la possibilità di aumentare notevolmente la densità di memoria.

SDRAM (Synchronous Dynamic Random Access Memory)

La SDRAM, acronimo di Synchronous Dynamic Random Access Memory, ovvero DRAM sincrone, si differenzia dalla DRAM normale per il fatto che l'accesso è sincrono, ovvero governato dal clock. Tale segnale di clock temporizza e sincronizza le operazioni di scambio di dati con il processore, raggiungendo una velocità almeno tre volte maggiore delle SIMM con EDO RAM.

FeRAM (Ferroelectric Dynamic Random Access Memory)

La FeRAM, acronimo di Ferroelectric Dynamic Random Access Memory, ha la peculiarità di mantenere i dati senza l'ausilio del refresh di sistema. Utilizzano un materiale denominato ferroelettrico che ha la capacità di mantenere la propria polarizzazione anche dopo esser scollegato dalla fonte energetica.

RESET

Il reset è una tecnica che consente di riportare il cellulare con le impostazioni predefinite.

Ci sono diversi tipi di reset:

- Normal Reset (*#7780#), ripristina i vari file ini e altre impostazioni della memoria flash (C:\) e non cancella i dati personali della memoria interna.

- Deep Reset (*#7370#), formattazione completa e ripristino dei file di default, cancellazione di tutti i dati e i programmi della memoria interna.

Una volta digitato il codice per il reset il cellulare vi chiederà il 'codice di protezione'. Se non lo avete cambiato, il codice di protezione di default è 12345.

Attenzione! Eseguire le suddette operazioni solo a batteria completamente carica.

- Hard Reset, formattazione completa e ripristino dei file di default, cancellazione di tutti i dati e i programmi della memoria interna: a telefono spento tenere contemporaneamente premuti il tasto asterisco, il tasto 3 e il tasto verde mentre si accende il cellulare. Attendere qualche istante e poi rilasciare. Se l'operazione è stata eseguita in modo corretto il telefono chiederà di impostare ora e data.

il deep reset e l'hard reset hanno lo stesso effetto. la differenza sta nella procedura. infatti se il terminale risulta bloccato non si puo fare il deep. ecco che allora si procede con l'hard reset.

ATTENZIONE: il reset non cancella i dati presenti nelle memorie esterne come micro sd / MMC. questi dati si perdono solo con la formattazione delle suddette memorie.

i codici di reset dipendono dal sistema operativo che è installato sul cellulare.

quindi puo succedere che alcuni codici non funzionano su altri dispositivi perche hanno un sistema operativo diverso.

Ad esempio sul nokia 5130 quei codici non hanno effetto, perche è un serie 40 ed i suoi codici sono:

Ripristino: *#7780#

Imei: *#06#

Id bluetooth: *#2820#

Versione software: *#0000#

Reset wallet function : *#7370925538#

Menu' servizio: *#92702689#

Quindi è necessario assicurarsi che i codici siano relativi al proprio telefono, altrimenti si rischia di eseguire operazioni che non avranno effetto. Alcuni codici sono comuni a tutti i dispositivi,come quello dell'imei ad esempio, ma altri no

Router

Un router è un dispositivo di rete che si occupa di instradare pacchetti informativi lavorando al livello 3 (rete) del modello OSI .

La caratteristica fondamentale dei router è che la funzione di instradamento è basata sugli indirizzi di livello 3 (rete) del modello OSI (corrispondente al livello IP dello stack TCP/IP), a differenza dello switch che instrada sulla base degli indirizzi di livello 2 (collegamento) "MAC". Gli elementi della tabella di instradamento (o Routing Table) non sono quindi singoli calcolatori ma intere reti, ovvero sottoinsiemi anche molto ampi dello spazio di indirizzamento. Questo è fondamentale per la scalabilità delle reti, in quanto permette di gestire reti anche molto grandi facendo crescere le tabelle di instradamento in modo meno che lineare rispetto al numero di host.

In generale i router necessitano di essere configurati, non essendo dispositivi plug and play. A seconda della tipologia del router, per essere configurato esso fornisce un'interfaccia basata su web (accessibile digitando l'indirizzo del gateway nel browser) o attraverso un'apposita console a linea di comando su porta seriale.

Per garantire la massima affidabilità e lo sfruttamento ottimale dei collegamenti in caso di reti complesse costituite da molte sottoreti diverse e variamente interconnesse, i router possono costruire le loro tabelle di instradamento autonomamente in modo dinamico, scambiandosi periodicamente informazioni su come raggiungere le varie reti che collegano l'un l'altro comprese le eventuali nuove sottoreti. Attraverao specizli protocolli i router si scambiano informazioni sulle reti raggiungibili.

Un router può interconnettere reti di livello 2 eterogenee, come ad esempio una LAN ethernet. Inoltre, rispetto ad un bridge, un router blocca le tempeste broadcast. Molti router destinati al mercato domestico incorporano la funzionalità di access point per reti wireless Wi-Fi (ed é il caso relativo ai cellulari).

Alcuni router possiedono anche un firewall incorporato, poiché il punto di ingresso/uscita di una rete verso l'esterno è ovviamente il luogo migliore dove effettuare controlli sui pacchetti in transito.

I router possono essere normali computer che fanno girare un software apposito (gateway), o - sempre più spesso - apparati specializzati, dedicati a questo solo scopo. I router di fascia più alta sono basati su architetture hardware specializzate per ottenere prestazioni wire speed, letteralmente alla velocità della linea. Un router wire speed può inoltrare pacchetti alla massima velocità delle linee cui è collegato.

I Router di fascia media ed alta hanno normalmente una costruzione modulare, che permette di aggiungere interfacce verso reti di tipo diverso secondo la necessità.

Link to comment
Share on other sites

Guest
This topic is now closed to further replies.
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

Questo sito utilizza i cookie per analisi, contenuti personalizzati e pubblicità. Continuando la navigazione, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra | Privacy Policy