Jump to content
Nokioteca Forum

Siete Sicuri Di Sapere Quello Che Fate?


lorenzoens
 Share

Recommended Posts

Per mia opinione personale prevale sempre il buon senso e la moderazione. Aprire un topic dedicato? Creerebbe solo allarmismi ingiustificati e di tendenza politica...

Quindi è non parlando che si risolvono i problemi?

Oppure fornendo dati con un certo grado di affidabilità, coi quali ognuno può decidere di regolarsi come la sua coscienza comanda?

(Esempio: una volta che ho saputo che il Sony Xperia ha valore di 1,61 W/Kg poi decido da solo se preferirlo o meno su un tel che ha un valore di 0,4, specialmente se la media è di 0,5 e il tetto massimo è 2)

"meglio aprire un topic apposito sulle buone norme da tenere"

Giustissimo, nella mia proposta c'è anche questo :thumbs:

Edited by lorenzoens
Link to comment
Share on other sites

dibbo in 2 parole ha concentrato il mio discorso

Evito post successivi, quindi continuo editando questo post, evitando di fare un monologo e uppare la discussione inutilmente visto che mi sa di parvenza politica ;)

I valori sar, uV,mV, w/m sono facilmente eludibili e modificabili, visto che trattasi di valori medi e non di picchi reali.Carta canta,ma l'utilizzatore ha il potere in mano

Un esempio concreto è:

Acquisteresti un'autovettura dichiarata a 100g Co2 con consumi da 20Km/lt. Hai mai riscontrato realtà sui valori dichiarati dalle case a quelli di reale vita quotidiana? Con buonsenso se vuoi risparmiare benzina non dai retta alla carta ma, non andrai su un Suv,magari un 3000cc turbobenz, e non con il piede pesante, ma cercherai un'autovettura + leggera, un buon cx , un motore sobrio e contenuto in cc, magari aspirato e sopratutto eviterai di sgasare inutilmente e imparerai a scalar marcia invece di affondare

Cellulari: basta leggere le minime precauzioni elencate e non c'è bisogno di aggiungere altro ;)

Inoltre, ti sei mai chiesto se è meglio mettere sotto torchio i cellulari o aumentare la distribuzione dei ripetitori cellulari? hai mai misurato onde elettromagnetiche nell'aria di altro tipo? Ti sei chiesto se il 3G realmente ti serve e quanto esso possa essere + dannoso ti altre cose che rientrano abbondantemente nella norma?

Link to comment
Share on other sites

Cellulari: basta leggere le minime precauzioni elencate e non c'è bisogno di aggiungere altro ;)

Inoltre, ti sei mai chiesto se è meglio mettere sotto torchio i cellulari o aumentare la distribuzione dei ripetitori cellulari? hai mai misurato onde elettromagnetiche nell'aria di altro tipo? Ti sei chiesto se il 3G realmente ti serve e quanto esso possa essere + dannoso ti altre cose che rientrano abbondantemente nella norma?

Certo che me lo sono chiesto e sono ottime domande, ma se permetti provo a fare un po' di ordine.

Il topic del discorso era: siete sicuri di quello che fate quando modificate i software dei cell? E non si alludeva a niente di preciso, non c'erano accuse, si è esplorata l'ipotesi dell'overclock.

Ora il topic si è spostato sul "perché sia importante dare una giusta informazione anche su dati relativi alla 'ecologia d'uso' dei cellulari" e le acque si stanno confondendo.

Riprendo da questo punto il discorso: secondo me la tua posizione rischia di restare sospesa in una realtà che è differente da quella che ti circonda.

Se tutto è così facile e razionale, come mai Malbono (esperto indiscusso) non sapeva il significato dell'acronimo SAR? Eppure si trova citato nelle prime pagine delle istruzioni dei cellulari. E se fai un sondaggio qui nel forum scoprirai che tra i power user sono sempre tanti quelli che ignorano dati basilari simili.

Vuoi sapere perché? Te lo dico subito, visto che è nel mio lavoro cercare risposte di questo tipo (sono un ricercatore in pedagogia e mi occupo di formazione in rete). Reggiti forte perché sono dati scioccanti:

Secondo specialisti internazionali, soltanto il 20 per cento della popolazione adulta italiana possiede gli strumenti minimi indispensabili di lettura, scrittura e calcolo necessari per orientarsi in una società contemporanea.(Tullio De Mauro, tra le massime autorità italiane in ambito educativo, e fa qui riferimento ai dati OCSE-PISA)

Nel restante 80 % sono compresi due milioni di analfabeti, e purtroppo di loro qui non ci preoccupiamo perché non verranno mai a cercare informazioni.

Ma ci sono tantissimi altri cosiddetti "analfabeti funzionali" che non saprebbero decodificare un testo tecnico sui valori SAR, se non ridotto in modo estremamente semplificato. Ed è QUI che entra in gioco l'importanza di comunità come Nokioteca. Non voglio caricarvi di responsabiltà non richieste, ma l'opera di divulgazione e condivisione che fate voi si rivolge anche a queste decine di milioni di italiani.

Questo tipo di handicap culturale fa sì che non si arrivi alle informazioni perché non le si sa decodificare, e perché non si ha coscienza del proprio bisogno informativo. In altri termini, se voi mettete in evidenza con parole semplici nel forum queste nozioni di base, forse arriveranno da qualche parte e ssranno utili a qualcuno.

Altrimenti saranno come parole al vento, tutto resterà com'è, anzi probabilmente tenderà a peggiorare visto che chi usa questi strumenti non sa cos'ha in mano, e continua a far usare ai figli il cellulare, e se lo tiene sempre addosso, e lo usa in macchina sena dispositivi appositi, etc etc...Brutta, ma è la realtà. :huh:

Poi benissimo vengano le ulteriori nozioni cui facevi riferimento con le tue domande, ottimi approfondimenti che meriterebbero appunto di trovare uno spazio apposito anch'essi su queste pagine. :thumbs:

Edited by lorenzoens
Link to comment
Share on other sites

Più in generale (meglio ancora), si potrebbe aprire una sezione tipo "Quello che avreste dovuto sapere ma nessuno vi aveva detto" per raccogliere informazioni in realtà molto utili ma poco diffuse. Dal numero di morti causati ogni anno dall'uso del cellulare durante la guida in auto, al danno che provocano i rifiuti elettronici se non smaltiti in modo adeguato, a consigli igienico-sanitari sull'uso del telefonino, etc.

...sono tutte informazioni che potrebbero tornare utili, anche se personalmente penso bastino, come hai proposto tu, i modelli che superano una certa soglia di radiazioni e magari qualche consiglio/curiosità particolare del caso.

Però veramente, per favore, scongiurate l'ipotesi che aumentare il numero di calcoli effettuabili da un processore ogni secondo possa in qualche modo aumentare il numero di radiazioni emesse da un cellulare. Se vogliamo preoccuparci di qualcosa, pensiamo piuttosto a condensatori e altra componentistica elettronica che, conseguentemente all'aumento della tensione nel circuito, potrebbero guastarsi (ma nemmeno questo è auspicabile, stiamo parlando di 400 hz in fondo ragazzi....).

Link to comment
Share on other sites

e in gioco ci sono microcorrenti, impotenti di creare una forza elettromagnetica significante

Quindi, dici che l'alimentazione di cui necessita il processore resta cmq. trascurabile rispetto a quella richiesta dall'apparato radio, modem, ecc... questo e' gia' rassicurante :)

Ho preso un processore a casaccio ARM11 e come dati di alimentazione vengono riportati questi ( che tra l'altro a me non dicono nulla :D cosi' da soli )

0.6 mW/MHz (0.13 µm, 1.2 V)

Giusto perche' possa fare un paragone concreto... qual'e' l'alimentazione richiesta invece per l'apparato radio?

Però veramente, per favore, scongiurate l'ipotesi che aumentare il numero di calcoli effettuabili da un processore ogni secondo possa in qualche modo aumentare il numero di radiazioni emesse da un cellulare.

Facendo un ragionamento terra-terra:

Il numero di cacoli effettuabili da un processore ogni secondo non e' una componente puramente logica, ma e' in stetta correlazione con i mhz, che a loro volta sono in stretta correlazione con i cambi di stato tra il livello logico 0 ed il livello logico 1 che a loro volta arrivano dal convertitore analogico/digitale... Grezzamente, la corrente, viene trasformata in segnale digitale 0/1 e la frequenza con cui avviene questo cambio di stato 0/1 sono i mhz.

Alzare il clock, significa che dovra' affluire maggior corrente nel circuito, perche' si vogliono avere piu' mhz, ovvero piu' cambi di stato tra 0/1.

Maggior corrente = aumento del campo elettromagnetico, o no?

Non per niente, la temperatura e' direttamente proporzionale al clock.

La domanda fondamentale imho, e' se questo cambiamento nel campo elettromagnetico e' cosi' ininfluente da poter essere considerato trascurabile, oppure no.

P.S.

Magari per voi sono domande e dubbi scontati, ma per me che sono praticamente a zero di elettronica, nulla e' scontato. :)

Edited by Il.Socio
Link to comment
Share on other sites

...sono tutte informazioni che potrebbero tornare utili, anche se personalmente penso bastino, come hai proposto tu, i modelli che superano una certa soglia di radiazioni e magari qualche consiglio/curiosità particolare del caso.

Però veramente, per favore, scongiurate l'ipotesi che aumentare il numero di calcoli effettuabili da un processore ogni secondo possa in qualche modo aumentare il numero di radiazioni emesse da un cellulare. Se vogliamo preoccuparci di qualcosa, pensiamo piuttosto a condensatori e altra componentistica elettronica che, conseguentemente all'aumento della tensione nel circuito, potrebbero guastarsi (ma nemmeno questo è auspicabile, stiamo parlando di 400 hz in fondo ragazzi....).

Qui forse hai preso il punto giusto di componenti passivi soggetti a usura e il cambiare del loro valore fa insorgere altre concause, come il variare di una capacità e/o oscillaltori locali

Quindi, dici che l'alimentazione di cui necessita il processore resta cmq. trascurabile rispetto a quella richiesta dall'apparato radio, modem, ecc... questo e' gia' rassicurante :)

Ho preso un processore a casaccio ARM11 e come dati di alimentazione vengono riportati questi ( che tra l'altro a me non dicono nulla :D cosi' da soli )

0.6 mW/MHz (0.13 µm, 1.2 V)

Giusto perche' possa fare un paragone concreto... qual'e' l'alimentazione richiesta invece per l'apparato radio?

Facendo un ragionamento terra-terra:

Il numero di cacoli effettuabili da un processore ogni secondo non e' una componente puramente logica, ma e' in stetta correlazione con i mhz, che a loro volta sono in stretta correlazione con i cambi di stato tra il livello logico 0 ed il livello logico 1 che a loro volta arrivano dal convertitore analogico/digitale... Grezzamente, la corrente, viene trasformata in segnale digitale 0/1 e la frequenza con cui avviene questo cambio di stato 0/1 sono i mhz.

Alzare il clock, significa che dovra' affluire maggior corrente nel circuito, perche' si vogliono avere piu' mhz, ovvero piu' cambi di stato tra 0/1.

Maggior corrente = aumento del campo elettromagnetico, o no?

Non per niente, la temperatura e' direttamente proporzionale al clock.

La domanda fondamentale imho, e' se questo cambiamento nel campo elettromagnetico e' cosi' ininfluente da poter essere considerato trascurabile, oppure no.

P.S.

Magari per voi sono domande e dubbi scontati, ma per me che sono praticamente a zero di elettronica, nulla e' scontato. :)

solitamente i proci vanno a un max di +5V o anche tensioni negative o accoppiate. spesso sono alimentati in + punti per i diversi servizi, non c'è un come o perchè, ma nello specifico andrebbe visto il datasheet e la sua struttura esterna che può variare da condizione o condizione in base alle esigenze. L'apparato radio ha solitamente tensione + elevate per minori carichi di corrente e maggior stabilità, anche grazie agli switching, ma non c'è un numero definito, ma bensì un progetto,solitamente uguale nella struttura ma differente in toto nell'architettura dei componenti.

Link to comment
Share on other sites

eheh... perdonami ma non ho ben capito il significato della tua risposta.

I valori che ho riportato del processore, sono quelli che ho preso dalle specifiche ufficiali che trovi qui:

http://www.arm.com/products/processors/classic/arm11/index.php?tab=Specifications

non c'e' dubbio che siano quelli: 0.6 mW/MHz (0.13 µm, 1.2 V)

Quindi, non +5V, ma esattamente 1.2V (o no?)

Siccome sostieni che il campo elettromagnetico generato dall'apparato radio e' molto maggiore rispetto a quello del processore, suppongo che richieda una tensione molto maggiore rispetto agli 1.2V del processore... quindi, potresti indicare questi dati (ammesso che siano reperibili)?

Altrimenti, su cosa ti basi per dire che richiede una tensione maggiore?

Oppure, volendolo quantificare grezzamente, ad occhio, cosa intendi per maggiore? 1.21V? 1.3V? 12V?

Edited by Il.Socio
Link to comment
Share on other sites

la tensione che ho elencato è in linea generale, non specifica di un uPC che non conosco e che riporta solo un dato, le varianti possono essere molteplici,ma non ho nessun interesse ad approfondire o studiare la struttura interna/esterna del circuito, quindi prendo per buono quello che dici , ma ho la mia linea di pensiero su quanto detto, poi ognuno è libero di interpretare le cose come meglio crede o come tentano di farle sembrare.

Per ciò che riguarda l'apparato radio, certamente ha il suo punto di forza nel generare magnetismi , per le tensioni in gioco c'è sempre un progetto iniziale dalle infinite variabili nonché modifiche dovute per motivi di diritti, non esiste una norma e mai potrà esistere, semmai dovremmo orientarci sulle correnti in gioco e le potenze , ma a ognuno il suo mestiere ;)

Link to comment
Share on other sites

Io non chiedevo nulla di tutto cio', volevo solo capire perche' affermi che il campo magnetico generato dalla radio incida in misura molto maggiore di quello generato dal processore... Cosi' che magari, anche io possa rendermente chiaramente conto.

Ma onestamente, ho l'impressione che eludi le mie domande, ed i dubbi che gia' ho, invece di chiarirsi, si sommano ai nuovi che mi fai sorgere... non insisto oltre :)

O forse me lo hai gia' spiegato, ma io non l'ho capito...

Edited by Il.Socio
Link to comment
Share on other sites

l'uPc è schermato dallo chassis dell'apparato e a massa, quindi tutto viene cortocircuitato verso il neutro...onde, spurie,picchi,ridondanze e quantaltro,tutto ciò proprio per salvaguardare altri fenomeni di impedenze passive, disturbi e disadattamento di altri circuiti limitrofi. In breve nasce già di suo che deve lavorare con certe caratteristiche, sommando poi le basse correnti in gioco, in pratica non ha molte possibilità di esternare i disturbi ( per dirla semplice ).

Apparecchio radio, o comparto modem, o rx-tx : L'antenna ha il suo gioco importante, tutto ciò che deve passare in streaming viene attraversato dall'antenna, che... puoi avere l'apparato + perfetto del mondo, ma se qualcosa non va in antenna, tutto viene vanificato.

Esempio di un auto: Puoi avere 300cv da scaricare a terra, motore turbo e coppia da 500nm, ma se nella parte terminale, cioè lo scarico ( nel ns caso l'antenna ) non si creano le giuste depressioni o contropressioni, il motore gira male e inquina di + . In antenna tradotto, vuol dire aumentare il carico agli amplif, maggior assorbimento di corrente, disadattamenti e quindi malfunzionamento generale.

iPhone4 può essere un esempio, per cui si istiga a "sovraccaricare" la potenza degli ampl per sopperire alle lacune. il bumper che funge da dielettrico(e bastano pochi mm) attenua "furbamente" le cause e i relativi problemi di "antennagate",facendolo rientrare pienamente nelle norme legislative. Stesso discorso erano i vecchi cell con le antenne esterne, che però erano + sicure di quelle attuali, difatti hanno in seguito modificato le normative costringendo i progettisti a allontare l'antenna dalle zone vitali ( orecchio-cervello )in caso di antenna interna.

In breve: il procio è protetto da un suo scudo metallico(vedi gabbia faraday)e per oltrepassare la barriera devono esserci forti stravolgimenti, ma impossibili al suo interno.

Apparecchio radio: è già fuori, è l'unica parte in comune che mette in comunicazione dall'esterno dell'apparecchio all'interno e viceversa, non c'è null'altro.

Se poi dovremmo essere pignoli dovremmo parlare dei display, degli altoparlanti, cover non originali...

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

Questo sito utilizza i cookie per analisi, contenuti personalizzati e pubblicità. Continuando la navigazione, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra | Privacy Policy