Jump to content
Nokioteca Forum

La Storia Della Telefonia Mobile


Recommended Posts

Storia ed evoluzione del telefono cellulare

Con il passare degli anni, i telefoni cellulari sono diventati sempre più piccoli, ma sono sempre più ricchi di funzioni.

Il primo cellulare è ufficialmente arrivato nel 1985, anche se nel 1973 l’ingegnere americano Martin Cooper, facente parte della Motorola, ha effettuato la prima chiamata dal cellulare utilizzando il prototipo Dyna-Tac 8000X, un dispositivo pesante “soli” 1130 grammi, senza display e senza ulteriori funzioni, se non quelle di parlare, ascoltare e comporre il numero. La batteria di questo prototipo aveva appena 35 minuti di autonomia e per ricaricarsi impiegava ben 10 ore.

Il Dyna-Tac 8000X è stato messo poi in vendita nel 1983 negli Stati Uniti e data la sua forma venne soprannominato “il mattone”.

24onho2.jpg

Dopo il successo del Dyna-Tac, nel 1989 Motorola introdusse il MicroTac, molto più piccolo e con “lo sportellino”.

In Europa invece, i primi cellulari sono stati commercializzati a partire dal 1989 e nel 1991 fu commercializzato il primo telefono cellulare GSM, il sistema di telefonia mobile che è andato poi a sostituire il sistema TACS, che consentiva non solo di effettuare telefonate, ma di inviare e ricevere messaggi di testo.

2edyutv.jpg

Nel 1992 nacquero pertanto gli sms, utilizzati dapprima dai soli operatori telefonici e nel 1997 siccome non era più sufficiente una sola linea per gestire tutto il traffico, fu creata una seconda banda, la 1800mHz dando vita dunque ai telefonini Dual Band.

Il cellulare sicuramente più famoso degli anni passati è sicuramente lo StarTac della Motorola, nato nel lontano 1996 e grazie al quale è stato coniato il termine “clamshell”, poichè l’apertura del cellulare ricordava quella di una conchiglia. Questo design è stato parecchio imitato e ancora oggi viene utilizzato negli attuali dispositivi e risquote un grande successo.

192vde.jpg

Ma il vero antenato dei telefoni cellulari moderni è il Nokia 9000i, nato nel 1997, un dispositivo che univa le funzioni di telefonino e computer, caratterizzato da un processore derivante dagli Intel 386 e con 8Mb di memoria Ram. Questo cellulare era una novità: infatti è stato il primo ad avere un display con orientamento orizzontale e la tastiera Qwerty. Il 9000i poteva inviare e ricevere fax ed sms e poteva collegarsi ad internet e inviare messaggi con una lunghezza massima di 160 caratteri.

73nhbl.jpg

L’anno seguente, il 1998 è stato un anno rivoluzionario per i cellulari. Essi infatti prima erano tutti dotati di antenna esterna che toglieva fascino ai dispositivi. In questo anno, gli ingegneri Nokia disegnarono un’antenna piccola e piatta, che andava posizionata all’interno del dispositivo. Il risultato fu il Nokia 8810, il cui design piccolo e compatto è diventato poi basilare nei terminali dell’azienda, infatti al giorno d’oggi è raro trovare un cellulare con antenna esterna.

Nel 1999 comparì il primo cellulare con tecnologia Wap il Nokia 7110 , che consentiva l’accesso ad internet.

Sempre nel 1999 nacque il marchio RIM Blackberry e nel 2002 fu lanciato il primo smartphone, il BlackBerry 5810 (immagine sotto), pensato per la categoria business, caratterizzato da tastiera Qwerty e con supporto Push Email.

2cxt3sw.jpg

Ma quanti volevano una fotocamera incorporata nel cellulare? Quando la notizia dei primi cellulari con fotocamera è uscita dal Giappone, espandendosi in tutto il mondo, la gente ha avuto un reazione di disapprezzamento e sembrava una cosa assurda. Ma quando Spirit e Sanyo nel 2002 hanno commercializzato l’SCP-5300 con fotocamera, il pubblico è impazzito e infatti, oggi, i telefoni cellulari con fotocamera sono diventati un “must have”.

Sempre nel 2002 negli Stati Uniti, c’è stato il lancio sul mercato del T-Mobile Sidekick (immagine sotto), altrettanto detto “Danger Hiptop”, uno smartphone innovativo che annunciava una nuova “forma” caratterizzato da un display LCD ampio e a scorrimento che nascondeva una tastiera QWERTY. La linea “Sidekick” persiste ancora oggi e ha influenzato parecchi dispositivi. Questa tipologia di design ha inoltre aiutato la diffusione dei messaggi di testo.

xkwpz9.jpg

Quando i cellulari erano sempre gli stessi, ecco arrivare Motorola a stravolgere l’atmosfera con il suo RAZR V3, un cellulare clamshell sottilissimo con un ampio display lcd a colori, tastiera marchiata, fotocamera e soprattutto capacità multimediali. Caratteristiche tecniche a parte, bisogna dire che questo cellulare era semplicemente fantastico per il suo design, soprattutto nel 2004, ed è soprattutto questo che ha contribuito attivamente al suo successo.

Il primo telefono mobile ad utilizzare il sistema operativo Symbian fu il Sony Ericsson modello P800 e i Nokia 9210 e 7650.

1z2d6x1.jpg119uyw0.png

Il primo dispositivo ad utilizzare il Symbian OS version 5 unicode fu l'Ericsson R380.

rc4h2f.jpg

Nel 2007 ecco arrivare sul mercato della telefonia mobile, Apple, con il suo iPhone, un dispositivo non solo pensato per “telefonare”, ma anche per giocare e per ascoltare la propria musica preferita.

ifqsdf.jpg

L’iPhone è stato il primo dispositivo a consentire l’accesso ai vari social network, come Facebook, Twitter e quant’altro. In breve, è un dispositivo rivoluzionario molto imitato dalle altre aziende.

Al giorno d’oggi, il mercato della telefonia mobile è forse quello più redditizio e sviluppato e i cellulari sono diventati indispensabili per l’uomo, che può scegliere quasi “il cellulare su misura”, potendo optare tra varie tipologie di design (slider, clamshell, candybar, ecc.) e differenti funzioni.

mrpn5t.jpg

Si ringrazia cellularmagazine per le informazioni.

Edited by Capitano Spaulding
Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...

Mancano pero' alcune altre pietre miliari significative nella descrizione:

Il primo cellulare Symbian... Nokia 7650

Il primo cellulare touch-screen... Forse il P800?!

Bello il video.

Edited by Il.Socio
Link to post
Share on other sites
  • 3 months later...

nokia.gif

Il primo cellulare della stori....

L’ azienda fu fondata nel 1865 dal fondatore Knut Fredrik Idestam

come impianto per la lavorazione del legno e della cellulosa.

Il nome Nokia deriva proprio dalla città e dal fiume omonimo

dove venne costruito il primo cantiere.

Già negli anni 30 il suo mercato si espanse fino all Unione Sovietica

e alla Cina,

Con la fine della guerra mondiale iniziò a occuparsi della produzione

di svariati prodotti, tra cui, tovaglioli, pneumatici, stivali di gomma, elettricià ..

Nel 1960 il dipartimento telecomunicazioni iniziò a fare delle ricerche

sulle trasmissioni radio.

Gli affari andavano a gonfie vele, fino a quando il crollo improvviso dell’ unione sovietica

si abbattè su tutta l’economia finlandese, Nokia compresa.

A questo punto il rischio di uno smembramento della società era alle porte,

ma a cavallo degli anni ’80 venne chiamato un giovane banchiere Finlandese,

Yorma Olilla, con il compito di riportare l’ azienda al suo vecchio splendore.

Link to post
Share on other sites
quasi quasi ne realizzo uno io a tempo perso sui nokia...ma molto più ordinato...dal video poco si capisce e all'articolo mancano una miriade di info

bravo senza offesa per capitano....non e molto completa questa discussione....

Link to post
Share on other sites
  • 3 months later...

avete dimenticato un telefono importante:

Sony Ericsson T68i

Lanciato in tempo per la stagione natalizia del 2001, lo stile candy bar- Ericsson T68m è stato il primo telefono mobile fatta da Ericsson per avere uno schermo a colori, una passiva STN-LCD con una risoluzione di 101 × 80 e 256 colori. Nonostante le sue dimensioni diminute (3,94 × 1,89 × 0,79 in o 100 × 48 × 20 mm, 2,96 once o 84 g), è stato uno dei più ricchi di funzioni cellulari, al momento, con Bluetooth, porta IrDA, GPRS 3 + 1, tri-band di compatibilità (900 MHz, 1800 MHz e 1900 MHz), SMS con T9 (scrittura facilitata), EMS, WAP, e personalizzabile monofoniche suonerie. Al suo rilascio, il costo del telefono circa € 500, sia in toni di grigio due o tutti e-gold.

Nel 2002, dopo una leggera riprogettazione estetica e un aggiornamento del software, il T68m è stato ripubblicato come il Sony Ericsson T68i, come da allora Ericsson si è fusa con Sony Corporation per la produzione di telefoni cellulari Sony Ericsson. L'aggiornamento, disponibile anche per i possessori del T68, ha fornito un built-in e-mail client, SyncML sostegno e, per la prima volta in due direzioni, MMS con piena SMIL attuazione. Il T68i è conosciuto per essere un esempio altamente efficace di marketing stealth. Prima di essere rilasciato Sony Ericsson pagato gli attori a far finta di essere turisti e chiesto alla gente di prendere le immagini di loro con il T68i.

Una fotocamera non era presente, che è stato venduto come un add-on e, alla fine del ciclo di vita del modello, è stata offerta con il telefono.

Elementi di calendario, sfondi immagini, immagini Screensaver, Immagini di mittenti e suonerie possono essere inviate al T68i attraverso il protocollo Bluetooth o infrarossi.

post-293466-007089600 1290036225_thumb.jpg

post-293466-007340700 1290036234_thumb.jpg

post-293466-026763600 1290036241_thumb.jpg

t68.jpg

Link to post
Share on other sites
  • 2 years later...

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

×
×
  • Create New...

Important Information

Questo sito utilizza i cookie per analisi, contenuti personalizzati e pubblicità. Continuando la navigazione, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra | Privacy Policy