Jump to content
Nokioteca Forum

Batteria Agli Ioni di Litio: uso e ricarica


Recommended Posts

Ho appurato che molte persone hanno il "vizio" di far scaricare completamente la batteria prima di ricaricarla, mi riferisco alle batterie di ultima generazione, agli ioni di litio; anche avendo la possibilità di mettere in carica prima il cellulare, aspettano che si scarichi perché credono di allungare la vita all' accumulatore ed avere più autonomia: TOTALMENTE SBAGLIATO!!!!

Ora vi spiego perché:

Le batterie agli ioni di litio, che troviamo anche in altre apparecchiature elettroniche (PC portatili, palmari, lettori mp3 ecc. ecc.), adottano una tecnologia diversa e superiore delle vecchie batterie al nichel-cadmio.

Molti sottovalutano quest' aspetto ma credo che se si seguono questi semplici consigli faremo in modo di allungare la vita dell' accumulatore e di non trovarci, all' improvviso, con la carica a zero, quindi godere di una buona autonomia.

a) Come ho già detto è sbagliato far scaricare la batteria e farlo troppo spesso perché questo induce la batteria ad una situazione di "sotto stress";

b] Invece è consigliabile, quando la batteria è parzialmente scarica, di eseguire frequenti ricariche; nelle nostre attuali batterie non risiede l' effetto memoria come succedeva con le vecchie nichel-cadmio;

c) Se abbiamo un' altra batteria di scorta, cerchiamo di conservarla in un posto molto fresco, l' ideale sarebbe a zero (0°) gradi c.a., quindi anche in un frigo;

d) Diversamente come accade nelle batterie dei PC portatili, per esempio, nei cellulari il calore sviluppato è inferiore ma questo contribuisce a scaricare la batteria di circa il 10%, ecco perché chi usa il portatile sempre collegato all' alimentatore dovrebbe estrarre la batteria perché non sono i cicli di scarica/carica ad accorciare la vita della stessa, ma è il calore e questo pochi lo sanno;

e)Se proprio vogliamo essere pignoli c'è anche un fenomeno detto di "ricalibrazione" per permettere alla batteria di regolare il suo sensore di carica e di essere più precisa, ma questo è più indicato nelle batterie dei PC e non per i cellulari;

f) Se dobbiamo lasciare una batteria di scorta a riposo per molto tempo assicuriamoci che sia almeno carica a metà;

Ecco seguendo questi semplci consigli allungheremo di molto la vita della batteria, (l' energia di un cellulare), perché quando è nuova tutto sembra andare bene ma poi con il passare del tempo ci accorgiamo che comincia a perdere colpi e per i costi che attualmente ci sono in giro, non ci costa nulla rimandare l' acquisto di molto.

E allora cerchiamo di far lavorare il gruppo di carica a temperature corrette e non contribuiamo a forzare l'elettronica che interrompe la ricarica quando ci si trova sui 90°.

Evito di scrivervi i soliti consigli sui luoghi dove non lasciare il cellulare, credo basti il buon senso.

Se non avete esigenze particolari, ricaricate il cellulare da spento ed evitate di accenderlo quando è ancora in fase di carica.

Ogni tre mesi circa controllate i punti di contatto e se siete pratici, con una micro pinzetta di precisione (80mm) con punte in PPS, stringete i contatti (+ - bsi) per assicurare un'ottima trasmissione e lettura del sensore.

Esistono alcuni programmi che effettuano una calibrazione, ma per questi dispositivi, per il momento, lo sconsiglio.

La batteria di un cellulare è uno degli elementi più importanti che costituiscono un regolare funzionamento di una serie di procedure che troppo spesso sottovalutiamo.

Lo scopo di questa semplice guida è quello di cercare di equilibrare, per ogni "tacca" visualizzata, un rapporto equilibrato sulla durata e sul processo di lavoro per la maggior parte delle funzioni. In parole ancora più semplici cercare di rendere tutte le sezioni della batteria adeguate e quanto più simili per caratteristiche e temperature.

Avete notato che la tacca più alta su alcuni cellulari dura molto e poi le altre scompaiono più velocemente? E ancora, avete notato tutto il contrario, per esempio quando visualizziamo tre o quattro tacche ci vuole parecchio tempo prima della notifica di "batteria scarica"? Ecco, è quanto detto sopra. Cerchiamo di curare anche il processo di ricarica e abbandoniamo quello che c'è scritto nei manuali o che si trova in giro per il web, c'è uno studio molto particolare sulla capacità della batteria e sul processo di ricarica ed io ho cercato di semplificare le mie conoscienze su questo argomento per voi utenti che sicuramente ogni giorno fanno "volare" ioni da una parte all'altra.

:thumbs:

Edited by Riddle
  • Like 7
Link to post
Share on other sites
  • Replies 143
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Ho appurato che molte persone hanno il "vizio" di far scaricare completamente la batteria prima di ricaricarla, mi riferisco alle batterie di ultima generazione, agli ioni di litio; anche avendo la po

Ciao, conviene portare a termine la carica, anzi, devi cercare sempre di non scendere sotto questo livello per intraprendere un nuovo processo di ricarica. Puoi anche staccarlo prima ma personalmente

In passato.......

Tutti i cellulari quando si spengono è perchè sono sotto un livello minimo di carica, la batteria non arriva mai a 0 Volts in quanto si danneggierebbe, quindi avere una batteria scarica che non accende un cellulare non equivale avere la batteria a "secco".

Le batterie lasciate "nel cassetto" si scaricano lo stesso, ovviamente con un processo molto lento, lasciarla a metà 1/4 3/7 non è importante, l'importante è fare dei cicli di carica e scarica "di tanto in tanto".

Link to post
Share on other sites
Tutti i cellulari quando si spengono è perchè sono sotto un livello minimo di carica, la batteria non arriva mai a 0 Volts in quanto si danneggierebbe, quindi avere una batteria scarica che non accende un cellulare non equivale avere la batteria a "secco".

Le batterie lasciate "nel cassetto" si scaricano lo stesso, ovviamente con un processo molto lento, lasciarla a metà 1/4 3/7 non è importante, l'importante è fare dei cicli di carica e scarica "di tanto in tanto".

Inizio col risponderti all' ultima tua affermazione: se lasciamo una batteria nel cassetto significa che non la useremo per molto tempo quindi se la lasciamo ad 1/4, come dici tu, siccome l' auto-scarica mensile si aggira sul 10%, nel momento in cui vorremmo rimetterla in funzione, potremmo trovarci con una bella sorpresa; ecco perché ho detto di lasciarla a circa metà, così abbiamo più tempo per non permettere alla stessa di danneggiarsi;

E' logico che una batteria scarica non corrisponde a 0 volt, qui si parla di una tensione che le celle sviluppano a circa 4V ed è possibile con degli elettroliti non acquosi, quindi impossibile arrivare a zero, se così fosse sarebbe da buttare via; in virtù di questo se mettessimo a caricare sempre una batteria dalla parte della curva bassa dell' energia avremmo uno spostamento continuo che a lungo andare provocherebbe il danneggiamento della struttura elettrolitica.

Spero di essere stato chiaro :thumbs:

Edited by Riddle
Link to post
Share on other sites

Vorrei capire di più su questo argomento.

Ho comprato da pochi giorni, come detto, l'N97 e me lo sono ritrovato completamente carico. L'ho fatto scaricare fino a spegnersi e l'ho messo a caricare per le ore necessarie a perdurare tutta la carica. Appena il telefono mi segnalava di togliere il carica batterie l'ho tolto.

Ora come mi devo comportare? La carica mi dura già da due giorni smanettandoci abbastanza ed ho ancora 4 tacchette.

Quando e come ricarico alla prossima? Grazie anticipatamente

Link to post
Share on other sites
Vorrei capire di più su questo argomento.

Ho comprato da pochi giorni, come detto, l'N97 e me lo sono ritrovato completamente carico. L'ho fatto scaricare fino a spegnersi e l'ho messo a caricare per le ore necessarie a perdurare tutta la carica. Appena il telefono mi segnalava di togliere il carica batterie l'ho tolto.

Ora come mi devo comportare? La carica mi dura già da due giorni smanettandoci abbastanza ed ho ancora 4 tacchette.

Quando e come ricarico alla prossima? Grazie anticipatamente

E' giusto quello che hai fatto, anche se lo avessi messo a caricare senza aspettare che si spegnesse è la giusta procedura. La batteria agli ioni di litio non ha l' effetto memoria e quindi puoi ricaricarlo anche quando la carica è a metà per esempio.

Non c'è un manuale su quando e come ricaricare, se per esempio vedi che il telefono è al 50% di carica e sai che devi uscire o fare altro, mettilo in carica, a procedura ultimata stacca e sei a posto. Può capitare che per tempo e modi si scarica del tutto, l' importante è non farlo capitare sempre.

Non farti problemi se hai 4 tacche e lo metti sotto carica, buona salute per la tua batteria. :thumbs:

Edited by Riddle
Link to post
Share on other sites
E' giusto quello che hai fatto, anche se lo avessi messo a caricare senza aspettare che si spegnesse è la giusta procedura. La batteria agli ioni di litio non ha l' effetto memoria e quindi puoi ricaricarlo anche quando la carica è a metà per esempio.

Non c'è un manuale su quando e come ricaricare, se per esempio vedi che il telefono è al 50% di carica e sai che devi uscire o fare altro, mettilo in carica, a procedura ultimata stacca e sei a posto. Può capitare che per tempo e modi si scarica del tutto, l' importante è non farlo capitare sempre.

Non farti problemi se hai 4 tacche e lo metti sotto carica, buona salute per la tua batteria. :lmaosmiley:

grazie per la dritta!!!

Link to post
Share on other sites

ciao ragazzi visto che ci troviamo in tema di cariche volevo chiedervi ma lasciare a caricare il cel tutta la notte comporta dei problemi alla batteria? Cioé lasciarlo collegato al caricabatterie anche dopo aver finito il processo di carica aspetto risposte grazie anticipatamente

Link to post
Share on other sites
ciao ragazzi visto che ci troviamo in tema di cariche volevo chiedervi ma lasciare a caricare il cel tutta la notte comporta dei problemi alla batteria? Cioé lasciarlo collegato al caricabatterie anche dopo aver finito il processo di carica aspetto risposte grazie anticipatamente

Tranquillo non succede nulla perché quando la carica ha raggiunto il suo stato massimo avviene un processo denominato interruzione alimentazione batteria che l' hardware del cellulare gestisce benissimo, invece preoccupati di non far scaricare del tutto la batteria prima di ricaricare :(

Link to post
Share on other sites
  • 1 year later...

ottima guida riddle!

una domanda....ma se io ricarico da 3 tacche(x esempio)conviene ke arrivo al caricamento completo o posso anke staccarlo prima?

quindi meglio se lo carico da spento qnd possibile?

Edited by Michele386
Link to post
Share on other sites

ottima guida riddle!

una domanda....ma se io ricarico da 3 tacche(x esempio)conviene ke arrivo al caricamento completo o posso anke staccarlo prima?

quindi meglio se lo carico da spento qnd possibile?

Ciao, conviene portare a termine la carica, anzi, devi cercare sempre di non scendere sotto questo livello per intraprendere un nuovo processo di ricarica.

Puoi anche staccarlo prima ma personalmente lo sconsiglio perché una volta equilibrata la reazione di ricarica, interrompendo viene annullato un processo interno che tenta continuamente di stabilizzare la comunicazione delle celle per cercare di prolungare la durata della batteria e del funzionamento.

Quando è possibile, devi ricaricare da spento.

:thumbs:

  • Like 1
Link to post
Share on other sites

ok grazie!quindi nn devo scendere sotto 3 tacche!

Non c'è un parametro fisso, l'importante è non farla scaricare totalmente, quindi due, tre o quattro tacche vanno sempre bene. Il numero delle tacche è puramente indicativo, dovrebbe esserci una mia spiegazione proprio su questo problema.

Eccola qui.

:thumbs:

Edited by Riddle
Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...

ciao riddle altra domanda pratica sulla batteria.

quando nn uso un cellulare per molto tempo devo lasciare la batteria inserita?se si carica o scarica?

grazie ciao!

Ti consiglio di caricarla e poi la stacchi. Se hai la possibilità l'avvolgi in una carta o nella sua bustina d'imballo, se l'hai conservata. Riponila in un luogo fresco e ogni tanto provvedi a caricarla.

Il processo di scarica diipende da diversi fattori. Temperatura, umidità, stato iniziale, usura e modo d'uso. Diciamo un 10% per 20-30 giorni.

:thumbs:

Edited by Riddle
Link to post
Share on other sites

ma se stanno tanto tempo cn la batteria staccata poi nn si rovina la batteria tampone?

grazie delle risposte!

Si rovina maggiormente se lasci scaricare la batteria principale e poi, scusami, ma alla fine, sono scelte nel non utilizzare un dispositivo assumendosi, successivamente, le responsabilità.

Anche se lasci la batteria principale, quella tampone subisce una doppia scarica, l'unica cosa è che ti memorizza alcuni dati, ma alla fine, l'usabilità è compromessa. Dipende dal telefono, dagli anni e dall'utilizzo che è stato fatto.

:thumbs:

Edited by Riddle
Link to post
Share on other sites

e allora va bene cosi....l'usabilità prima o poi si compromette anke usandolo....era solo il dubbio di lasciargli la batteria dentro o no...

e cmq ho un 3310 ke funziona ancora bene!:D

Il 3310, uno dei migliori in assoluto. Fidati, togli la batteria e vedrai che ti durerà ancora di più. Non dimenticare che anche da spento, il circuito è sempre alimentato e quindi da questo punto in poi c'è da fare un altro discorso. :thumbs:

Edited by Riddle
Link to post
Share on other sites

alimentato dalla batteria tampone no?

E no caro amico, è qui il discorso da fare!!!! C'è una specie di sotto alimentazione che proviene da una parte dalla batteria da 3,7V, da una piccola parte da diversi "accumulatori" sulla board.

:thumbs:

Link to post
Share on other sites

ho capito...quindi qnd la batteria principale nn cè questi accumulatori aiutano la batteria tampone diciamo?

L'aiutano per pochissimo tempo, dopo dipende tutto da quanto tempo resta a secco senza la principale.

Link to post
Share on other sites

×
×
  • Create New...

Important Information

Questo sito utilizza i cookie per analisi, contenuti personalizzati e pubblicità. Continuando la navigazione, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra | Privacy Policy