Jump to content
Nokioteca Forum

Ivan-HC

Utente
  • Content Count

    300
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    10

Ivan-HC last won the day on October 9 2019

Ivan-HC had the most liked content!

Community Reputation

24 Neutral

About Ivan-HC

  • Rank
    Senior Member

Info Contatti

  • Website URL
    https://sites.google.com/view/bananahackers

Informazioni personali

  • Sesso
    Maschio
  • Località
    Vesuvio

Altre Informazioni

  • Smartphone
    Nokia 8110 4G
  • Versione OS
    KaiOS 2.5.1
  • Firmware
    17.00.17.01

Recent Profile Visitors

1137 profile views
  1. Il tasto di accensione laterale dovrebbe silenziare la chiamata se premuto una volta, e staccare la chiamata se premuto la seconda volta (come sul mio 8110).
  2. Il Nokia 2720 è il miglior dispositivo KaiOS (e non dico il Nokia 800 solo perché la batteria non è rimovibile). Puoi vedere un elenco completo di dispositivi (nel mondo) su KaiOS ITALIA https://sites.google.com/view/kaiositalia
  3. Ciao, gli antivirus sono specifici per Windows. Su linux sono necessari solo nel caso tu voglia trasferire dei file su Windows. L'unico rischio che puoi correre con qualsiasi dispositivo linux è trasferire i tuoi dati su internet attraverso popup o siti contenenti malware, e questa è tua unica discrezione, nel senso che dipende tutto dai siti che visiti. Su KaiOS è molto più sicuro anche di Android, dato che: non è compatibile con gli apk per android, scaricabili ovunque; non è necessaria l'iscrizione ai servizi Google per usare le sue app; le app del KaiStore non contengono annunci che riportano a siti differenti da quelli scelti direttamente da KaiOS (KaiADs). Ovviamente se usi WhatsApp fai attenzione ai link che ti mandano nei messaggi... anche se difficilmente rimanderanno a qualcosa che possa influenzare KaiOS, molti malware sono più orientati verso Android, visto che è più diffuso e il linguaggio di programmazione è diverso... ma soprattutto difficilmente puoi usare il robottino verde di Google senza registrarti ai suoi servizi fin dal primo avvio.
  4. per il backup utilizza una shell da utente root (avviando per esempio l'app ADBroot, segui le guide sulle applicazioni root in questo forum per Nokia 8110, compatibili anche con 2720) e avvia il comando: mkdir local && cd ./local && adb pull /data/local/webapps && adb pull /data/local/permissions.sqlite && adb pull /data/local/storage && adb pull /data/local/config && cd questo salverà tutto in una cartella sul tuo computer chiamata "local". Per ripristinare usa (sempre da utente root) questo comando: adb push local /data/ && adb reboot
  5. Ho pubblicato da poche ore il mio terzo sito Google, KaiOS ITALIA. Ecco il link: https://sites.google.com/view/kaiositalia Dalla pagina principale è possibile accedere a questa sezione del forum di Nokioteca, in modo da poter interagire e scambiare opinioni in italiano. È disponibile anche una lista completa di dispositivi, che indica quali sono i più adatti alle mod e quali no, con tanto di area geografica. PS: il sito è minimale e riassume tutte le guide principali in singole pagine, differentemente da BananaHackers.net, ma ho cercato di non farvi mancare nulla. In questo momento sto ultimando le guide sulle personalizzazioni, ma non ero in me dalla voglia di pubblicare il primo sito italiano dedicato a tutti i dispositivi KaiOS! Le guide sono le stesse che ho pubblicato in oltre un anno in questo forum, e sono principalmente dedicate ai dispositivi Nokia di HMD. Buona visione
  6. La regola numero uno per non compromettere gli aggiornamenti ufficiali su KaiOS è quella di lavorare SOLO sulla partizione dati. Quando effettuate il "Ripristino delle impostazioni di fabbrica" su qualsiasi dispositivo, praticamente state cancellando la partizione dati (o "userdata"). Le applicazioni che installiamo sono immagazzinate in /data/local/webapps I permessi delle suddette applicazioni (comprese quelle si sistema) sono invece nel file /data/local/permissions.sqlite E le applicazioni di sistema? Sono sulla partizione di sistema, ovviamente...ma la possibilità di poterle utilizzare è dovuto alla riga "basePath" presente nel file /data/local/webapps/webapps.json, e questa riga identifica la posizione: per interagire con l'applicazione sulla partizione di sistema "basePath": "/system/b2g/webapps", per interagire con l'applicazione installata da noi sulla partizione dati "basePath": "/data/local/webapps", Ma quindi, se utilizzando il comando "pull" prendessimo l'intera cartella dell'applicazione che ci interessa, modificassimo il contenuto dell'application.zip, spingessimo la cartella in /data/local/webapps (modificando il basePath nel suddetto file)...cosa succederebbe? Ovviamente che hai apportato una modifica sicura all'applicazione stock, che potrà essere ripristinata con un aggiornamento o con un factory reset! Ovviamente per fare questo avrete bisogno di un applicazione ROOT (come ad esempio ADBroot di speeduploop, che è proprio per tutti i Nokia con KaiOS). Ovviamente sono troppo pigro per ripetermi, vi lascio quindi il link per la sezione PERSONALIZZAZIONI del mio sito, BananaHackers.net: https://sites.google.com/view/bananahackers/customizations qui troverete una serie di guide sicure (in inglese, ma potete usare la traduzione automatica se volete) su come migliorare il vostro dispositivo aggiungendo nuove funzioni. Ho messo in sicurezza tutte le guide (tranne quella su Swapfile e...diciamo "Hosts file"). Non ci credete che è possibile? Guardate questo video in cui sul mio Nokia 8110 4G implemento gli Screenshot, riduco la sensibilità della tastiera e cambio un icona (una, proprio perché sono pigro). BUONA VISIONE!
  7. Ciao, sono io che gestisco il B-Hackers Store. Se rimuovo un app è per i feedback negativi che ricevo. Gran parte sono solo webwrapper, che quindi funzionano senza l'app del browser. Telegram era in progetto un nuovo porting, Line...sinceramente non ricordo di averlo mai avuto.
  8. A poco più di 24 ore dal lancio del precedente video, ho fatto una scoperta! Sono giorni diversi che sto esplorando la struttura KaiOS sul mio Doro 7060, ma non ho mai provato questi test su un dispositivo root, proprio come il nostro Nokia 8110 4G! Sì, ora che abbiamo le app Wallace e ADBroot possiamo estrarre facilmente tutto semplicemente usando un comando: adb pull /dev/block/bootdevice/by-name verrà salvata una cartella denominata "by-name" contenente tutti i nostri dump, ma senza l'estensione (e sono anche installabili)! In questo modo sappiamo quali sono le nostre partizioni (immagini, binari, eseguibili o archivi). E tutto questo perché stavo cercando un comando come questo. Per Android ho trovato questa soluzione (che funziona anche su KaiOS): adb pull /dev/block/mmcblk0 mmcblk0.img Questo scaricherà tutto come un'immagine del disco (perché mmcblk0 è il blocco principale). Il file per me è di 3,9 GB e, come puoi vedere dallo screenshot, è montabile! Sì! Ora possiamo anche imparare e cercare di capire come è fatta la tabella delle partizioni! Da questo comando ho iniziato a pensare di usare "pull" con i soliti percorsi che leggiamo in strumenti come dumpall.zip. Sul mio PC questo è il confronto: utilizzando uno di questi comandi, dal telefono al PC = 15 minuti dumpall.zip in modalità di recupero, dal telefono a sdcard = 8 minuti (quindi è sempre più veloce, ma dopo questo dovresti estrarre i dump sul PC, aggiungendo altro tempo) script dumpall usando la shell del pc, dal telefono a sdcard = 40 minuti (per me) Ma non guardate me, il mio PC e gli strumenti sono piuttosto vecchi, quindi su PC più recenti questo dovrebbe funzionare più velocemente! Divertiti! PER MAGGIORI INFORMAZIONI: https://sites.google.com/view/bananahackers/backup
  9. Ciao a tutti. Ho pubblicato da poche ore un video che vi potrà servire. È una doppia guida (backup e sostituzione TEMPORANEA del Recovery Mode stock con uno personalizzato). Praticamente è la stessa guida che ho scritto qui, ma dal titolo non si capiva che era una guida al backup completo. Il video è in lingua inglese, servitevi dei sottotitoli nel caso non capiate...ma le immagini parlano da sole Vi auguro una buona visione! PS: questo metodo non interrompe gli aggiornamenti...e soprattutto è senza olio di palma!
  10. Su segnalazione di un utente vietnamita dellla comunità BananaHackers sono andato a verificare la disponibilità di un nuovo aggiornamento del peso di 14,78 MB. Ho quindi reastaurato la mia custom ROM per ottenere un sistema pulito. Mentre vi sto scrivendo sto completando l'installazione. Non vedo sostanziali cambiamenti, ma vi terrò informati eventualmente. Se anche voi avete aggiornato segnalatemi nelle risposte qualche novità. Ps: vedo che le app stock che avevo rimosso sono ricomparse, ma le rimuoverò più tardi. Ho verificato che debug e root funzionano ancora! EDIT: non ho notato nessun cambiamento in effetti. Molto probabilmente è stato aggiornato il modem o delle API, ma credo che non sia finita qui. Sicuramente un aggiornamento alla versione più recente di KaiOS arriverà, quindi questo è solo un colpo di assestamento da parte di HMD per dirche che non si è dimenticata di noi. Infatti se ricordate bene l'ultimo aggiornamento risale a maggio, quando WhatsApp fu implementato sul bananaphone ufficialmente. Visti i miglioramenti generali ho deciso personalmente di non applicare ulteriori patch e utilizzare solo applicazioni di terze parti se veramente voglio personalizzare il mio dispositivo, includendo la rimozione sicura delle applicazioni stock, così che devo evitare di riflashare la rom di sistema pulita ogni volta. È giusto tuttavia effettuare un backup delle proprie partizioni dopotutto, ripeto i passaggi che ho fatto. Premetto che uso Linux, quindi il mio Terminale "corrisponde" al prompt dei comandi per Windows (ma non chiedetemi la procedura esatta per il sistema operativo di Microsoft), abootimg sarà inoltre necessario per la nostra custom recovery, e dumpall.zip sulla scheda sd per la copia di tutti i dump: avviare una shell root temporanea usando ADBroot o Wallace-lite ed effettuare un backup del Recovery Mode: adb shell dd if=/dev/block/bootdevice/by-name/recovery of=/sdcard/recovery.img bs=2048 da un'altra finestra di terminale (per non chiudere l'accesso root) copiare l'immagine appena creata adb pull /sdcard/recovery.img se avete installato abootimg potete creare una custom recovery. Inserite recovery.img e questo file chiamato keys.12 (cioè le chiavi di test di un recovery mode del firmware 12, in grado di accettare pacchetti zip per il flash) in una cartella dalla quale aprirete un nuovo terminale. Per Nokia 8110 4G la procedura è standard, per altri dispositivi il recovery può avere una diversa struttura delle cartelle, quindi leggete bene i seguenti comandi: abootimg -x recovery.img abootimg-unpack-initrd rm ramdisk/res/keys cp keys.v12 ramdisk/res/keys rm initrd.img abootimg-pack-initrd abootimg -u recovery.img -r initrd.img rinominate recovery.img, per esempio, in recovery-testkeys.img, per non sovrascrivere il backup che abbiamo. Quindi potete posizionarlo sulla scheda sd manualmente o con adb push recovery-testkeys.img /sdcard/ Torniamo alla finestra della nostra shell di root, sostituiamo il recovery per un uso temporaneo: dd if=/sdcard/recovery-testkeys.img of=/dev/block/bootdevice/by-name/recovery questo permetterà di avere momentaneamente il nostro Recovery personalizzato al posto di quello originale, per eseguire il primo backup necessario per ottenere tutte le partizioni pulite. Assicuratevi di avere dumpall.zip sulla scheda sd, come da premessa. Riavviamo il dispositivo in recovery, da terminale: adb reboot recovery montiamo il sistema (mount /system) e avviamo dumpall.zip dalla scheda sd (Update from sd card) e aspettate che lo script abbia finito. Ricordo che system.img e userdata.img sono rispettivamente di circa 800 MB e 2 GB, quindi ci vorrà molto tempo prima della fine del processo, che salvera oltre 30 immagini di partizioni nella cartella che verrà creata automaticamente con il nome "dumps". Al primo avvio lo script di sistema /system/bin/install-recovery.sh ripristinerà in automatico un recovery stock, lo stesso che abbiamo ottenuto come immagine pulita recovery.img al punto 2 di questa guida. Da adesso in poi siete pronti a fare tutti i vostri esperimenti sul vostro dispositivo KaiOS, oggi pulito, domani chissà....ma senza alcun rischio, finché avrete tutti i dump puliti. IMPORTANTE: come avrete ben capito il dump system.img era quello che ci interessava di più, perché al primo avvio lo script citato al punto 5 ripristinerà l'intero telefono alle condizioni ottimali per ottenere futuri aggiornamenti. Se tuttavia vorrete essere in grado di ripristinare tutto in qualsiasi momento, presi dalla voglia ossessivo-compulsiva di smanettare, dovrete disabilitare lo script e installare in maniera permanente la custom recovery. La guida completa è qua https://sites.google.com/view/bananahackers/root/recovery-mode Per tutte le guide in italiano consultare invece questo indice generale per tutti i dispositivi KaiOS di HMD (Nokia 8110, 2720 Flip e 800 Tough) in italiano
  11. io al contrario lo evito...e faccio bene ma sono punti di vista
  12. Nokia 8110 è KaiOS, non Android. Non è semplice eliminare le app preinstallate (se non a riga di comando).
  13. ciao, se ti interessa rimuovere le applicazioni preinstallate basta seguire questa guida occorrono adb, permessi di root e...tanta pazienza
  14. Non lo so, ricordo che anni fa su un mio vecchio Panasonic potevo registrare la chiamata, ma poi non mi sono interessato più alla questione con i telefoni successivi. Questo può sicuramente essere utile per denunciare truffe e stalking, poi se la legge dice il contrario...non ne sapevo nulla. Grazie @thevenin
×
×
  • Create New...