I consigli di Katrina Frazer (fotografa) per scattare foto perfette con lo smartphone

Nokia 7 Plus

Nokia 7 Plus

Katrina Frazer è una fotografa professionista nota sul web come “Queen of light”. Per anni ha viaggiato nel mondo fotografando paesaggi, persone ed emozioni e ha aiutato fotografi di tutti i livelli a sfruttare la tecnologia per catturare al meglio ricordi e momenti.

Grazie ad HMD Global ha avuto la possibilità di provare il Nokia 7 Plus, uno degli smartphone Android di fascia medio/alta attualmente disponibili sul mercato con una fotocamera potente ma soprattutto facile da utilizzare e in grado di catturare foto realistiche. In cambio di questa gradita opportunità ha ben pensato di dispensare alcuni consigli su come ottenere immagini belle e naturali semplicemente sfruttando gli strumenti e le opzioni presenti nell’app Nokia Camera.

Il primo consiglio che ci dà è quello di “giocare con la velocità di scatto“. Com’è noto a tutti, scattare foto di notte o in ambienti poco luminosi non è cosa semplice: le fotocamere incamerano meno luce di quanto non faccia l’occhio umano, di conseguenza la modalità automatica raramente riproduce ciò che viene inquadrato. Per catturare più dettagli è dunque necessaria molta luce e per garantirla alla fotocamera si dovrà impostare un livello basso per la velocità dell’otturatore in modo da tenere aperta la lente più a lungo possibile.

La modifica della velocità dell’otturatore permette di fare molto di più che solo foto notturne con un ottimo livello di dettaglio. Ad esempio, con oggetti in movimento e un livello basso della velocità dell’otturatore si possono creare effetti artistici come quello che vedete qui sotto. Ma attenzione: per il miglior risultato è obbligatorio avere la mano ferma o, meglio, utilizzare un treppiede o un appoggio.

Fotografia di Jason Corey

Fotografia di Jason Corey

ISO-che? Anche se le funzionalità automatiche della fotocamera dello smartphone sono buone, un modo semplice per dare un effetto più professionale è quello di modificare le impostazioni ISO (la sensibilità alla luce) cambiando così la dimensione della lente: un ISO basso corrisponde a strizzare gli occhi, uno alto invece a spalancarli.

Per il ritratto o selfie perfetto che evidenzia i contorni e le ombre di un volto è meglio utilizzare un ISO basso. Per ottimizzare il dettaglio offerto da questa impostazione, è importante posizionare il soggetto con il viso in piena luce. In queste circostanze il flash rovina l’immagine, cercate quindi di sfruttare la luce disponibile aggiustando i valori ISO per fare dei primi piani da professionisti.

In poche parole, se c’è poca luce, ISO alto; per dettagli, al sole, l’ISO si abbassa!

Sta tutto nel dettaglio. Gli smartphone moderni sono fantastici perché ti permettono di usare un solo tocco per identificare il soggetto principale delle foto. Tuttavia, per catturare i dettagli, a volte quest’area predeterminata è troppo ampia, e si possono perdere i particolari. E’ qui dove entra in gioco l’apertura e cioè la dimensione dell’apertura nella lente dove entra la luce.

Controllando manualmente l’apertura si può scegliere la distanza esatta sulla quale si focalizzerà la fotocamera dello smartphone, per catturare tutto, dal più piccolo insetto al panorama più vasto. L’apertura spazia da f1,2 a f22: fissarla tra f1,2 e f4 è ideale per cogliere tutti i dettagli, mentre f16 per immortalare l’intera famiglia con il tramonto alle spalle.

Questi sono i consigli di Katrina Frazer. Se voi ne avete altri condivideteli nei commenti e se desiderate mostrarci qualche bella foto che avete scattato con il vostro smartphone Nokia ricordate che la sezione Fotografia del Nokioteca Forum è il luogo ideale.

Scopri le offerte

4 Commenti

  1. ☏ Giacomo
    • ☏ Thugbear
  2. ☏ Thugbear
    • ☏ Thugbear

Aggiungi un commento

Leggi e commenta gli articoli di Nokioteca dalla nuovaApp per Android
+