Nokia accusa Apple di aver violato alcuni brevetti di sua proprietà

Nokia Logo

Nokia Logo

Con un comunicato stampa diffuso ieri sera, Nokia ha fatto sapere di aver presentato una serie di denunce nei confronti di Apple in Germania e negli Stati Uniti. L’accusa riguarderebbe alcuni brevetti di proprietà di Nokia che, secondo l’azienda finlandese, sarebbero stati utilizzati da Apple in “molti” dei suoi prodotti senza averne il diritto.

Dopo aver accettato una licenza che copre alcuni brevetti del portfolio di Nokia Technologies nel 2011, Apple ha successivamente rifiutato le offerte di Nokia per la concessione in licenza di altre invenzioni brevettate utilizzate da Apple in molti prodotti.

Secondo quanto riporta Reuters, Nokia avrebbe denunciato Apple per aver violato ben 32 brevetti riguardanti, tra l’altro, invenzioni legate ai display, alla User Inteface, alle antenne radio e alla codifica video. Un déjà-vu che ci riporta a qualche anno fa quando le due aziende si fronteggiano in diverse altre cause e la vittoria fu quasi sempre a favore di Nokia (vedi qui ad esempio).

Edit: in un secondo comunicato, Nokia ha annunciato di aver depositato la denuncia di violazione di brevetti nei confronti di Apple anche in Giappone, Hong Kong e altri Paesi europei tra cui l’Italia. In tutto, dichiara l’azienda finlandese, sono 40 le violazioni denunciate, in 11 Paesi del mondo.

Apple respinge le accuse e, attraverso le dichiarazioni di un suo portavoce, ribalta la questione insinuando addirittura che Nokia, in collaborazione con Acacia Resaerch e Conversant Intellectual Property Management, abbia architettato tutto per estorcerle denaro utilizzando la tipica tattica dei patent-troll.

Siamo sempre stati disposti a pagare un prezzo equo per garantire i diritti di brevetti che coprono la tecnologia nei nostri prodotti. Purtroppo, Nokia ha rifiutato di concedere in licenza i propri brevetti su una base equa e ora sta usando la tattica dei patent-troll per tentare di estorcere denaro ad Apple, applicando un tasso di royalty a invenzioni di Apple e di cui essi non hanno nulla a che fare.

Per sapere come andrà a finire dovremo attendere, forse, qualche anno. Di certo possiamo dire che il successo di Apple è stato fondato, tra l’altro, sulle proprietà intellettuali altrui e sulla sua lodevole capacità di “venderle” sul mercato con profitto e meglio di quanto abbiano fatto le aziende concorrenti con alle spalle anni di esperienza e conoscenza, come Nokia.

A voi la parola nei commenti.

Scopri le offerte

2 Commenti

  1. Armando
  2. Thugbear

Aggiungi un commento

Leggi e commenta gli articoli di Nokioteca dalla nuovaApp per Android
+