Antitrust UE: Google abusa della sua posizione dominante con Android OS (prevista sanzione di 7,5 Miliardi di Euro)

Margrethe Vestager

Margrethe Vestager

Dopo 12 mesi di indagine, l’Antitrust dell’Unione Europea ha formalizzato a Google l’accusa di abuso di posizione dominante con Android OS. L’inchiesta, promossa dal Commissario UE alla Concorrenza Margrethe Vestager, avrebbe appurato che l’azienda di Mountain View negherebbe ai consumatori la scelta di app e servizi alternativi ai propri e impedirebbe agli altri competitor di portare innovazione sui dispositivi Android.

Secondo l’Unione Europea, Google imporrebbe ai produttori di smartphone e tablet Android e agli operatori di telefonia mobile di installare le proprie app e i propri servizi, come ad esempio Google search, per conservare e rafforzare il proprio dominio. Tutto ciò, per le leggi vigenti in Europa, è una pratica scorretta che va contro il diritto della libera concorrenza.

Con la consegna della “lettera formale di obiezioni” Google potrà difendersi dalle accuse della Commissione entro i termini fissati (12 settimane) ed eventualmente dimostrare il contrario o attuare azioni riparatorie. Qualora le due parti in causa non dovessero giungere ad un’intesa a Google sarà inflitta una sanzione pari a 7,5 miliardi di Euro (il 10% del fatturato annuale che nel 2015 è stato di 74,5 miliardi), che non sono certo bruscolini.

Oltre all’abuso di posizione dominante attraverso Android OS, l’azienda di Mountain View è stata anche accusata di “impedire ai motori di ricerca concorrenti di accedere al mercato attraverso i navigatori mobili e i sistemi concorrenti e ciò implica aver posto dei limiti all’innovazione nel più ampio settore di internet mobile”. Con questa strategia, aggiunge Margrethe Vestager, Google “priva i consumatori di una scelta più ampia di applicazioni e di servizi mobili e frena l’innovazione proveniente da altri attori violando le regole di concorrenza europee”.

Queste accuse da parte della UE nei confronti di Google hanno già scatenato polemiche e diversi dibattiti, proprio come quando anche Microsoft venne messa sotto accusa dalla UE, dall’allora commissario all’Antitrust Mario Monti, sempre per lo stesso motivo (abuso di posizione dominante). Nei prossimi mesi vedremo come andrà a finire.

Scopri le offerte

2 Commenti

  1. TonyX
  2. thugbear

Aggiungi un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Leggi e commenta gli articoli di Nokioteca dalla nuovaApp per Android
+