Windows Phone 8.1, la nostra video review su Cortana, i comandi vocali e la Ricerca Universale di Bing

Cortana

Cortana

Eccoci ad un nuovo approfondimento su un’altra delle tante novità di Windows Phone 8.1. In questo articolo vi parleremo dell’assistente personale Cortana, dei comandi vocali e della Ricerca Universale di Bing, mostrandovi anche il loro completo funzionamento attraverso la nostra video recensione che troverete a fondo pagina.

Come sappiamo, Cortana è al momento disponibile solo in lingua inglese per gli utenti USA e dunque chi ha installato la versione Preview di Windows Phone 8.1 dovrà opportunamente cambiare il Paese e la lingua di sistema sul proprio device per attivarla e provarla. Al suo posto, nella versione italiana di Windows Phone 8.1, si avrà la ricerca di Bing e i tradizionali comandi vocali (entrambi migliorati) ma solo fino a inizio 2015, ovvero fino a quando Microsoft rilascerà Cortana anche per noi e per altri Paesi del mondo.

La ricerca di Bing è ora molto più efficiente rispetto a quella finora vista su Windows Phone 8 e precedenti versioni, perchè finalmente è universale. Come vi abbiamo già detto in diversi altri articoli, su Windows Phone 8.1 offrirà risultati non solo dal web ma anche dal telefono, permettendo dunque la ricerca di messaggi, impostazioni, file, contatti e altro. I comandi vocali, attivabili tenendo premuto il tasto funzione Cerca, non hanno invece subito modifiche apparenti, a parte la nuova grafica della relativa pagina che ora mostra live le scritte delle parole che l’utente pronuncia.

Chi ha provato Cortana avrà sicuramente notato quanto sia sia potente, efficiente e utile nell’utilizzo quotidiano del nostro smartphone. Basato su Bing, è l’unico assistente personale capace di apprendere dalle nostre abitudini per fornirci tutte le informazioni che desideriamo con puntualità e precisione. Se si autorizza Cortana ad accedere al nostro “notebook” sarà in grado di tenere traccia dei nostri interessi e delle cose a cui teniamo di più e così potrà interagire con noi in modo più accurato, ponendo domande basate sul nostro comportamento ed eventualmente chiedendo conferma prima di fare supposizioni. Proprio come un essere umano.

Attraverso la funzione Quiet Hours sarà addirittura capace di limitare gli elementi di disturbo che sopraggiungono durante l’intero arco della giornata in modo da consentirci di concentrarci sugli impegni che sono davvero importanti per noi o di dormire sonni tranquilli. Quiet Hours funziona più o meno come i modi d’uso di Symbian, ovvero bloccando suonerie e notifiche ad orari prestabiliti e consentendo a Cortana di rispondere per noi, tramite un messaggio di testo, a chi ci chiamerà durante le ore in cui non vogliamo essere disturbati. E’ comunque possibile abilitare alcuni contatti della Rubrica che potranno disturbarci a qualsiasi ora.

Cortana avrà risposte ad ogni nostro quesito e se non potrà fornircele tramite la sua suadente voce ci proporrà i risultati della ricerca effettuata sul web. Ovviamente potrà essere utilizzata anche per la ricerca di file, messaggi, impostazioni, contatti presenti nel telefono e per riconoscere i brani musicali attraverso l’ascolto di suoni e voci. Per effettuare la scansione di QR Core o tradurre testi, invece, si dovrà attivare l’apposito Filtro accessibile dall’applicazione fotocamera di Microsoft.

Cortana ci aiuterà anche ad interagire con il nostro smartphone senza l’utilizzo della mani. Potremo ad esempio chiedere a Cortana di effettuare una video chiamata in Skype, creare un nuovo messaggio, aprire un’applicazione o inviare un tweet utilizzando l’app di Twitter. Esattamente come abbiamo fatto finora con i comandi vocali. Ma possiamo anche chiederle di riprodurre un po’ di musica, di fornirci le previsioni meteo e di darci indicazioni per raggiungere un luogo.

Sebbene sia ancora in versione Beta, Cortana ci ha stupito in tutte le nostre prove e siamo sicuri che in breve tempo sarà in grado di fare molto di più. Prima di lasciarvi alla nostra video recensione vi ricordiamo che sarà disponibile per tutti i device che si aggiorneranno a Windows Phone 8.1, compresi quelli di fascia bassa e con memoria RAM da 512 MB come il Nokia Lumia 520.


Scopri le offerte

9 Commenti

  1. Gre
    • Sputnik
      • Fabrizio
  2. gwaedin
  3. lollo94
    • Alessio (oissela)
    • IL CONDOTTIERO
      • IL CONDOTTIERO
  4. lollo94

Aggiungi un commento

Leggi e commenta gli articoli di Nokioteca dalla nuovaApp per Android
+