Nokia brevetta due nuovi sistemi per interagire con i device touch del futuro senza toccarli (3D touch)

Due nuovi brevetti attribuiti a Nokia ci suggeriscono che in un prossimo futuro avremo la possibilità di interagire con i nostri dispositivi mobili in modo ancora più semplice e pratico rispetto a quanto non sia possibile fare oggi. Le due invenzioni di Nokia implementano quello che in un nostro precedente articolo avevamo definito “3D touch”, ovvero la tecnologia che permette di gestire i device touchscreen con semplici movimenti delle dita (o delle mani) senza toccare il display.

Le due immagini che vi proponiamo di seguito sono eloquenti. Nella prima è possibile vedere il trasferimento di un file tra due dispositivi con un semplice movimento delle dita in direzione del device ricevente mentre nella seconda immagine viene illustrata la “SYMBOL RECOGNITION ENGINE”, una tecnologia capace di interpretare le gesture e di trasformarle in input. Ad esempio, in caso si volesse avviare il lettore musicale basterà disegnare una M oppure basterà indicare la parola chiave se si vuole effettuare una ricerca sul web o il nome di un contatto per far partire una chiamata.

Nei mesi scorsi si diceva che il “3D touch” avrebbe fatto la sua comparsa nei primi device Windows Phone 8.1 e che il primo ad adottarlo, per una semplice associazione di parole, potrebbe essere il vociferato Lumia con nome in codice “Goldfinger”. Al momento, però, non abbiamo alcuna prova che confermi tali voci.

Scopri le offerte

10 Commenti

  1. Altir
  2. Vaas
  3. Fabrizio
  4. IL CONDOTTIERO
  5. Carlo
  6. Felipeto
  7. Simone93_asr
  8. gwaedin
    • Altir
      • gwaedin

Aggiungi un commento

Leggi e commenta gli articoli di Nokioteca dalla nuovaApp per Android
+