Quale sarà il futuro di Nokia (e di Nokioteca) dopo la cessione della divisione Devices & Services a Microsoft?

Nokia Logo

Oggi, 3 settembre 2013, è stato per me (oissela) un giorno triste e sconvolgente. Fin dal primo mattino, da quando ho appreso la notizia dell’acquisizione di Nokia da parte di Microsoft e di tutti gli scenari che si prefigurano. La notizia mi ha letteralmente scombussolato, tanto da farmi passare la voglia di continuare a portare avanti questo blog e il Nokioteca forum.

Sono amareggiato, più di quanto non possa essere il più accanito dei fanboy di Symbian (e qui su Nokioteca ce ne sono tanti…) perché quello che ho sempre respinto nei miei pensieri e che ho sempre contrastato aspramente nelle diverse discussioni che più volte si sono accese qui sul blog si è purtroppo avverato.

Fino ad oggi ho sempre sostenuto con convinzione le scelte di Nokia, compresa quella che ha portato all’adozione di Windows Phone, perché con il passare del tempo e con l’utilizzo quotidiano dei device Lumia ho imparato ad apprezzarne le caratteristiche e a comprenderne le potenzialità. Ma questa decisione di cedere la propria divisione Devices & Services, che equivale a “vendere la propria anima” non riesco proprio a comprenderla e accettarla.

Non posso credere che la dirigenza Nokia, gli azionisti ma anche gli stessi finlandesi possano permettere che il core business della propria azienda, quella che ha fatto la storia della telefonia mobile, venga ceduto. Proprio ora poi che le cose stavano volgendo al meglio. Ma evidentemente, come sostiene qualcuno, era tutto previsto e forse sono stato troppo ingenuo a non volerlo comprendere ed accettare. Del resto cosa avrei dovuto fare quando venne dichiarata la morte di Symbian? Chiudere Nokioteca per protesta? Scrivere quotidianamente articoli di critica feroce? A cosa sarebbe servito? A niente. E comunque sarebbe stato un comportamento infantile, lontano da quello che è la mia indole.

Il sottoscritto non è un “venduto” e tanto meno un “leccaculo”, come qualche “bimbomichia” continua a ripetere. E’ solo un appassionato di telefonia mobile che ha speso 10 anni della propria esistenza supportando Nokia attraverso quella che è diventata la più grande community italiana dedicata ai suoi dispositivi, quella che ha consentito (e consente) a migliaia di utenti di confrontarsi, condividere la propria esperienza ed esprimersi liberamente. Anche per questo merita un po’ di rispetto e gratitudine e non di certo gli insulti gratuiti e puerili che sta ricevendo nei commenti, spesso con intento di rivalsa in ciò che con semplice malizia e pessimismo era stato prospettato: “A pensare male si fa peccato, ma spesso ci si azzecca”.

La mia natura da ottimista mi ha sempre portato a pensare in positivo e dunque ad augurare il meglio a Nokia! E non di certo il suo sfascio come qualcuno, per stupida ripicca per la dichiarata morte di Symbian, anela e spera. Anche in questa occasione, per quanto difficile da accettare, sto cercando di trovare i vantaggi che l’acquisizione di Nokia da parte di Microsoft può portare. Al momento non ne vedo alcuno, ma forse è ancora troppo presto e probabilmente sarà necessario qualche giorno per metabolizzare e vederci chiaro.

Quello che penso e continuerò sempre a sostenere è che Nokia, senza l’aiuto di Microsoft, non sarebbe mai riuscita a contrastare la concorrenza di Samsung e Apple da sola. Ne con Symbian e tanto meno con una eventuale adozione di Android, il cui successo e dominio è ormai esclusivo dell’azienda sudcoreana. Con MeeGo, invece, avrebbe solo potuto creare device di nicchia senza il supporto di un completo ecosistema come quello che può offrire Windows Phone, iOS o Android. Questa situazione non è stata di certo creata da Stephen Elop bensì dalla vecchia dirigenza che non ha saputo rinnovare l’offerta dei propri smartphone e del proprio OS per contrastare in modo adeguato la concorrenza da parte dell’iPhone di Apple che iniziò a prendere piede già nel 2008, seguita poi da quella di Android che ha letteralmente “conquistato” la stragrande maggioranza della vecchia utenza di Nokia.

A Stephen Elop gli si potrebbe contestare di essere entrato in Nokia con lo scopo di rendere più semplice e agevole l’acquisizione da parte di Microsoft che probabilmente era già nei piani fin dalla sua nomina a CEO. Una tesi sostenuta da quelli che ho sempre definito detrattori e complottisti ma che ora, con il senno di poi e analizzando tutti gli avvenimenti, potrei anche considerarla come plausibile.

Ad ogni modo, ormai tutto questo fa parte del passato e riproporlo come tema di discussione è una inutile perdita di tempo e non fa di certo cambiare lo stato delle cose. Se il processo di acquisizione andrà a buon fine e dunque sarà accettato da tutte le parti interessate, Nokia dovrà necessariamente reinventarsi così come ha fatto nel corso della sua lunga storia, almeno per mantenere vivo il proprio brand. E anche Nokioteca dovrà farlo…

Scopri le offerte

71 Commenti

  1. alberto
    • Riccardo
      • Leo
  2. simo
    • Rikkardo92
  3. trimoto
  4. Mattia847
  5. Sandro Merigliano
  6. olafnotto
  7. Michele
    • Kalle
  8. Davide
  9. Ivo976
  10. Vincenzo
  11. BruceIommi
    • Rikkardo92
  12. IL CONDOTTIERO
    • Donatello
  13. Donatello
    • IL CONDOTTIERO
    • simo
  14. Deca2
  15. Sagittar18
  16. metacorporeo
  17. Tonypalm75
    • Rikkardo92
  18. riccardo
  19. albys70
  20. albys70
  21. IL CONDOTTIERO
    • s_hornet79
    • NoName
      • NoName
  22. simo
  23. Riccardo
  24. Sax
    • NoName
    • s_hornet79
  25. s_hornet79
    • s_hornet79
      • Deca2
  26. Leonardo
    • Leonardo
      • s_hornet79
  27. 2eu5
  28. salvasprock92
    • Leonardo
    • Rikkardo92
  29. Oscar
    • Tonypalm75
      • Tonypalm75
  30. Oscar
  31. Vi7o
    • Leonardo
  32. Pixel
  33. Gian69
  34. ste
    • Vi7o
  35. palikao
  36. and85
    • Leonardo
  37. Antonio_7
    • abbusa
  38. Tonypalm75
    • Antonio_7
  39. Xtreme
  40. GIANNI
  41. Marco
    • Leonardo
  42. Thugbear
  43. palikao

Aggiungi un commento

Leggi e commenta gli articoli di Nokioteca dalla nuovaApp per Android
+