Nokia in Vietnam apre la fabbrica per device low cost

Emergere nei mercati occidentali è abbastanza difficile. Occorre non solo avere buone tecnologie ma anche un ecosistema di prodotti e servizi. Il prezzo è chiaramente relativo, anche se le condizioni economiche non sono delle migliori.

Emergere nei mercati emergenti significa un unica cosa: offrire smartphone a chi ne vorrebbe uno. Appunto, ne vorrebbe uno ma non può permetterselo. Ed è principalmente per questo motivo che Nokia nei giorni scorsi ha ufficializzato l’apertura di un nuovo stabilimento produttivo in Vietnam, Paese ottimamente situato anche in considerazione della locazione dei produttori di tutta la componentistica necessaria per produrre smartphone (dunque immaginiamo anche un risparmio in termini ambientali).

Ad ogni modo, per device low-cost si intendono sia i dispositivi Lumia della serie 500 e 600 sia i Nokia Asha che rappresentano ottimi terminali proprio in relazione al prezzo richiesto (quasi sempre al di sotto dei 150/200€).

Considerato che i terminali prodotti sono destinati ai mercati limitrofi, mi sentirei di escludere che si tratta dell’ormai noto processo di delocalizzazione dell industria. Le fabbriche europee non sarebbero mai riuscite a produrre in esubero e ad essere competitive su questi mercati. Non trovate?

Nokia factory

Nokia factory

Scopri le offerte

No Responses

Aggiungi un commento

Leggi e commenta gli articoli di Nokioteca dalla nuovaApp per Android
+