L’ennesimo declassamento da parte di Standard & Poor non turba Nokia

Nokia Headquarters

Nokia Headquarters

Dopo il declassamento di questa primavera, Nokia subisce un altro taglio al proprio rating da parte dell’agenzia Standard&Poor, con il titolo che passa da BB+ a BB- con outlook, ovvero previsione, negativo.
Le motivazioni del declassamento, secondo S&P, sarebbero da ricercare nei risultati del 2° trimestre 2012, più negativi del previsto e dal prevedibile abbassamento dei prezzi per i Nokia Lumia da parte dell’azienda finlandese, per difendere la propria quota di mercato anche a seguito dell’annuncio che gli attuali device Nokia equipaggiati col software di sistema Windows Phone, non verranno aggiornati alla nuova release Windows Phone 8, in uscita il prossimo autunno.

Scontata la replica di Nokia che attraverso una nota stampa e per bocca di Timo Ihamuotila, Executive Vice President e CFO di Nokia, minimizza l’impatto della decisione sulle sorti dell’azienda.
“Mentre continuiamo la transizione, stiamo applicando una forte attenzione alla conservazione del flusso di cassa, riducendo al contempo i costi operativi per rendere il nostro modello operativo più forte e agile.
Abbiamo chiuso il secondo trimestre 2012 con liquidità netta e lorda superiore a quella di un anno fa.

Ihamuotila ricorda anche che Nokia ha a disposizione fino al 2016 della liquidità aggiuntiva tramite una linea di credito revolving di 1,5 miliardi di Euro, totalmente inutilizzata fino ad ora.

Insomma, le schermaglie tra Nokia e le principali agenzie di rating mondiali continuano, senza dimenticare che una semplice dichiarazione del CEO Stephen Elop sull’imminenza dell’annuncio del primo device Nokia Windows Phone 8, ha immediatamente provocato un apprezzamento del titolo Nokia in borsa.

Scopri le offerte

9 Commenti

  1. Simone Sola
    • Nico
      • Denis
        • Giuggió
  2. s_bull
  3. al3dp
  4. Mario
  5. antonio
  6. Tonypalm75

Aggiungi un commento

Leggi e commenta gli articoli di Nokioteca dalla nuovaApp per Android
+