Mobile World Congress 2012, diario di un evento straordinario

Mobile World Congress 2012

Mobile World Congress 2012

Il Mobile World Congress 2012 si è concluso da poco più di una settimana ed è stato per Nokia, come ampiamente previsto, un evento di fondamentale importanza: sono state presentate diverse novità, su tutte il Nokia 808 PureView e il Lumia 900, che hanno rappresentato quelle più significative.

Io, come saprete, ho avuto l’onore di seguire l’evento per Nokioteca, e in questo articolo vorrei ripercorrere questa splendida esperienza tralasciando per un attimo il lato puramente tecnico, affrontato in decine di articoli, per raccontare il lato più emozionale dell’evento più importante sulla telefonia mobile a livello mondiale.

Domenica 26 Febbraio. Dopo un tranquillo e sereno volo da Roma, trovo una Barcellona quasi primaverile. Per le vie del centro i richiami pubblicitari al MWC sono ad ogni angolo di strada. La città è brulicante di vita e, dopo un rapido passaggio in albergo per sistemare le mie cose, nel pomeriggio sono già in zona Feira: l’organizzazione, visto il grandissimo numero di partecipanti, invita a registrarsi all’evento prima di Lunedì, giorno di apertura, per evitare intoppi e rallentamenti tra le orde di pubblico, stampa ed espositori.

Con il mio QR code salvato sul mio Nokia, ricevuto via e-mail, sbrigo la pratica in poco più di una decina di secondi e ricevo il mio free pass su cui campeggia una bella scritta: Nokioteca.net Press. WOW!
Ho tempo per curiosare un pò intorno alla fiera e fare quattro passi da turista in città: l’indomani l’appuntamento con la conferenza stampa di Stephen Elop è per le 8,30, ma ci è stato raccomandato di presentarsi con un congruo anticipo.

Lunedì 27 Febbraio. Alle 7.00 sono già in metropolitana, tra i barcellonesi che vanno al lavoro o all’università, molti sono quelli diretti al MWC, soprattutto orientali, americani ed inglesi. Nonostante un temuto sciopero dei mezzi pubblici, tutto fila alla perfezione e alle 7.30 sono già al mio posto nella sala che ospiterà il keynote di Elop. L’attesa è palpabile e un vichingo barbuto alto due metri controlla che tutto vada per il verso giusto e niente turbi l’imminente arrivo del Grande Capo di Nokia.
Quando Elop compare, il silenzio è assoluto. All’annuncio del primo device, il Nokia 808, non appena scandisce le parole “forty-one megapixels” l’auditorium e gli stand subito fuori, occupati da Nokia, esplodono in un boato pauroso. Il ghiaccio è rotto, il resto sarà quasi routine.

Martedì 28 Febbraio. La giornata di Lunedì è volata, è stata massacrante ma molto entusiasmante. Armato di fotocamera, videocamera, PC e 2 cellulari per le emergenze, ho battuto palmo a palmo ogni stand della casa finlandese, ho avuto modo di parlare brevemente, oltre che con lo staff di Nokia Italia, anche con Mary Mc Dowell e Jo Harlow, entrambe vice presidenti Nokia responsabili rispettivamente della divisione cellulari e smartphone, scoprendo persone determinate e molto appassionate del loro lavoro.
Anche il resto del personale Nokia mi ha trasmesso le stesse sensazioni: una comunità giovane, dinamica e innamorata del proprio lavoro. L’ho ritrovata, questa passione, parlando con gli ideatori del Nokia 808 PureView, con i ragazzi del Nokia Research Center, e con gli sviluppatori del Qt Labs o del Nokia Developer.

Se questa è la comunità che sostiene e fa crescere Nokia, il futuro non può che essere radioso.


Scopri le offerte

9 Commenti

  1. provinciami
    • denni1327
      • provinciami
  2. antonio
  3. tizio996
  4. qt.hacker
    • denni1327
  5. Ste796
    • denni1327

Aggiungi un commento

Leggi e commenta gli articoli di Nokioteca dalla nuovaApp per Android
+