MeeGo Conference 2011, niente di nuovo e di interessante!

Meego Conference

Meego Conference 2011

La MeeGo Conference 2011 ha chiuso i battenti due giorni fa e, come avrete potuto notare anche dall’assenza di notizie qui sul Nokioteca Blog, possiamo tranquillamente affermare che questo evento è stato un mezzo flop! Almeno per noi utenti finali.

Durante la manifestazione non è stato fatto alcun annuncio interessante, così come non è stato presentato alcun nuovo device. E per noi che speravamo di vedere il Nokia N9 (o N950) è stata una vera e propria delusione. Del resto con la nuova strategia voluta da Stephen Elop, che di fatto ha messo in secondo (o terzo) piano lo sviluppo di MeeGo, era inevitabile che ciò accadesse. Probabilmente se ciò che era stato progettato dalla vecchia dirigenza Nokia fosse stato portato avanti con decisione e volontà oggi lo sviluppo di MeeGo sarebbe stato a un livello molto più avanzato di quello attuale e qualche frutto si sarebbe già potuto vedere.

Ponendo in analisi la strategia cooperativa realizzata dalla vecchia dirigenza di Nokia insieme all’ancora attuale dirigenza di Intel, proveremo a spiegare perchè il sistema operativo MeeGo non è partito con il piede giusto.

Siglare l’accordo non deve esser stato poi così difficile:

  • Nokia aveva bisogno di un nuovo OS su cui puntare ma non poteva trascinare su di se tutto l’onere finanziario dello sviluppo della nuova creatura.
  • Intel dal canto suo aveva bisogno di entrare nel mercato degli smartphone.

Una si sarebbe risollevata, l’altra sarebbe penetrata in un settore che da più parti viene visto come il più profittevole (al tempo dell’accordo eravamo ancora agli inizi dell’ondata touch screen).

Ora, non c’è peggior cosa del siglare un accordo con aziende in estrema difficoltà, perchè i rischi di opportunismo sono super elevati. Eppure se rileggete il pezzo precedente potete notare come proprio l’opportunismo reciproco era alla base di MeeGo.

Ma visto che tutto è perfettamente opinabile, giungiamo alla domanda decisiva: perchè Nokia voleva a tutti i costi creare una distribuzione di MeeGo per dispositivi ARM, attuale antagonista di Intel?
E’ risaputo ormai che Nokia volesse lanciare il primo dispositivo MeeGo su piattaforma ARM rompendo l’iniziale sodalizio che si era creato tra l’architettura Atom di Intel e la nuova distribuzione nascente di Linux.

Ciò ci permette di capire perchè la qualità degli investimenti offerta da Nokia (abbastanza modesta tra l’altro) non correva nella stessa direzione di Intel. Della serie: ci saremmo dovuti meravigliare se l’accordo fosse andato a buon fine!

Un vero peccato, poichè MeeGo anche e sopratutto a livello di Marketing, era un progetto che prometteva molto bene: semplicità di sviluppo grazie al pieno supporto alle Qt di Nokia, piattaforma Open Source e un Look & Feel accattivante caratterizzato da quei simpatici omini (quelli che potete vedere nel video che segue) che si sarebbero potuti sfruttare anche per creare giochini e animazioni varie, in risposta all’androide verde di Google che pian piano stà assumendo tutte le personalizzazioni possibili.


Forse avremmo avuto qualche spiegazione in più se Nokia avesse tardato la sostituzione anche solo di qualche mese del proprio CEO, poichè probabilmente avremmo visto all’azione tutto ciò che Olli Pekka Kallosvuvo e Ansij Vanijioki avevano in mente già a partire dalla MeeGo Conference tenutasi a Novembre dello scorso anno a Dublino, conclusasi con un mucchio di speranze bruciate in quel fatidico 11 Febbraio.
Sarebbe stato molto più semplice quantificare il lavoro svolto dai team di Intel e Nokia, convinzione nata dal fatto che la vecchia dirigenza ha solo annunciato l’accordo con Intel, senza avere il tempo materiale per presentarsi alla prima.

Ed ora invece cosa ci rimane? Solo il video che segue.


Più fumo che arrosto di quanto non ce ne fosse prima insomma! Un video teaser in cui si nota inequivocabilmente il Nokia N9 (qualcuno dice che sia un semplice E7, ma forse dovrebbe farsi una visita dall’oculista prima di parlare) anche se non si capisce bene quale sia la dotazione hardware. E’ Nokia stessa con un post pubblicato su Nokia Conversation a confermare lo sviluppo di quel device e a farci sperare. Ma dopo aver visto quello che è successo alla MeeGo Conference di quest’anno (anzi quello che non è successo..) ogni nostra speranza è ormai vanificata.

Chissà se di MeeGo Conference ce ne saranno altre…

Scopri le offerte

11 Commenti

  1. cortex
  2. cruvela
  3. jocker1
  4. GreenAlien
    • Shady 91'
    • jocker1
  5. THE STIG
    • Shady 91'
  6. jocker1
    • Shady 91'
      • jocker1

Aggiungi un commento

Leggi e commenta gli articoli di Nokioteca dalla nuovaApp per Android
+