Ovi Music o Zune Pass? Nessuno dei due, sarà Ventura!

Molti lettori del Blog conosceranno sicuramente il servizio Comes With Music, al quale ero molto affezionato ma che purtroppo è stato cancellato in molti paesi (tra cui l’Italia) all’inizio di quest’anno.

Comes With Music

Comes With Music

Sommariamente, vi elencherò cosa prevedeva:

  • Acquisto di un telefono definito “Comes With Music” con sovraprezzo di 150€.
  • Download illimitato e senza costi aggiuntivi di qualsiasi canzone presente nello store musicale di Nokia per un anno dall’attivazione del servizio
  • I brani sono protetti da DRM, una tecnologia che consente l’utilizzo su un solo pc che decideremo di registrare e certamente sul dispositivo che abbiamo acquistato.
  • Limitato catalogo di prodotti che supportano il servizio.
  • Passati i 12 mesi dell’offerta, tutti i brani scaricati rimangono nostri e riproducibili sul cellulare scelto e sul pc registrato.
  • Se non si rinnova l’abbonamento si perde la possibilità di scaricare canzoni)

Microsoft, che da tempo cerca di far breccia nel cuore degli utenti audiofili degli Stati Uniti (e non solo..), per contrastare il monopolio detenuto da Apple con iTunes (a dire il vero è quasi una moda in mezzo a quella popolazione), si è reinventata come azienda produttrice di un lettore musicale chiamto Zune, sul quale, almeno nell’ultima versione, è possibile sottoscrivere un abbonamento dal nome Zune Pass, molto simile a quello proposto da Nokia.

Zune Pass

Zune Pass

Brevemente eccone le funzioni:

  • Possibilità di pagare il servizio per mese, trimestre o per un intero anno, i cui rispettivi costi sono: 14,99 – 44,97 – 146,90 dollari statunitensi. Non calcoliamo la conversione in Euro, visto che nel mercato hi-tech (ma non solo) non esiste quasi mai…
  • Streaming gratuito dei brani
  • Ogni mese oltre alle migliaia di canzoni che ascoltiamo on-line, abbiamo la possibilità di selezionarne 10 (non cumulabili) da scaricare senza protezione in modo da poterle passare per esempio anche sul nostro lettore mp3 (mercato che le aziende che si addentrano in questa tipologia di servizi trascurano sempre più e che servirà ad Apple da apripista quando lancerà la propria soluzione su tutti gli iGadget, iPod compresi).
  • La riproduzione dei brani è valida per 3 computers, 3 Windows Phone o lettori Zune. E questa, a mio parere, è il punto più interessante del “contratto”.

Ma anche questo servizio a breve subirà delle variazioni. Microsoft dovrebbe abbandonare il marchio Zune per quello di Ventura, servizio che rientrerà in un pacchetto di servizio già noto a molti, denominato Azure e che nelle intenzioni della compagnia americana dovrebbe traghettare Windows nell’eccitante mondo del Cloud Computing.

E’ ragionevole pensare che tale servizio possa essere presente nei nuovi smartphone Nokia basati su Windows Phone ma anche sui tablet e altri dispositivi. Secondo voi riuscirà a contrastare il monopolio di iTunes? Fatecelo sapere nei commenti. 😉

Scopri le offerte

3 Commenti

  1. lupoalberto12
  2. Stefano
    • Albe

Aggiungi un commento

Leggi e commenta gli articoli di Nokioteca dalla nuovaApp per Android
+