In vacanza con il proprio smartphone

In vacanza con il proprio Smartphone

In vacanza con il proprio Smartphone

Anche se non si direbbe l’estate è ormai arrivata. Finalmente arrivano le belle giornate e chi può si organizza per passare un po’ di ore al mare. Se per molti di noi il sole e il mare è un toccasana (oltre che un irresistibile godimento) per i cellulari può risultare un inferno. Ogni anno, infatti, non sapete quanti cellulari vengono danneggiati da sole, salsedine e dalla sabbia di mare…

Con questo articolo vorrei fornirvi qualche piccolo e utile suggerimento per affrontare senza preoccupazioni mare e sole evitando di dover sostituire il cellulare al vostro rientro in città.

Come proteggere il cellulare in spiaggia

– E’ bene inserire il cellulare in un’ampia borsa, chiusa se possibile ermeticamente in modo da evitare il contatto con la sabbia.
– I granelli di sabbia sono talmente piccoli che s’infilano in ogni parte, anche negli interstizi più impensabili. Dunque, prima di utilizzare il cellulare accertatevi di avere le mani pulite.
– No ai costumi con le tasche! Potrebbero invogliarvi a riporre lì il vostro cellulare e qualora ve ne dimenticaste e vi buttate in acqua, addio cellulare!

Le Batterie

– Il primo consiglio è quello di evitare di effettuare ricariche nelle ore diurne. E’ preferibile la sera, quando la temperatura, seppur di poco, si abbassa in modo da non far surriscaldare troppo il caricabatteria che altrimenti non caricherebbe in modo adeguato.
– Evitate di “vestire” il vostro smartphone con una custodia del tipo “a calzetta”. Con la calura estiva non farà altro che aumentare ancora di più la temperatura del cellulare.

E se si bagna?

– Evitate di accendere immediatamente il device per testarne il corretto funzionamento. Qualora questo sia ancora acceso, rimuovere subito batteria e SIM per evitare cortocircuiti.
– Smontare il più possibile il telefono, asciugarlo con un panno e lasciare, anche per più giorni, il cellulare immerso in una vaschetta contenente del riso sostituendolo ogni 6/7 ore. L’amido contenuto nei chicchi di riso assorbirà tutta l’umidità.
– Avvolgere il cellulare in un asciugamano ed eventualmente posizionarlo sopra o vicino a una fonte di calore. Evitare il Phon perchè potrebbe spostare eventuali goccioline d’acqua in altre zone del telefono, aumentandone il danno.
– Smontare ancora una volta il cellulare e ripulire con un pennello le parti interne del telefono.
– Accendere il telefono. Se questo non dovesse accendersi sostituire la batteria.

Se avrete seguito tutti questi consigli non avrete alcun problema con il vostro cellulare. Anche portandolo sott’acqua (con una custodia impermeabile) per scattare foto o realizzare video sottomarini così come ha fatto il mitico p@sco con il suo N95 8GB qualche tempo fa. Date un occhiata al video che segue. 😉


Scopri le offerte

5 Commenti

  1. lupoalberto12
  2. Matteo Biasi
    • lupoalberto12
    • Patos
      • Matteo Biasi

Aggiungi un commento

Leggi e commenta gli articoli di Nokioteca dalla nuovaApp per Android
+