Nokia N900: il tablet che telefona


Vero e proprio tormentone di un estate molto calda è stato proprio il nuovissimo Nokia N900. A molti (me in primis) è sembrato strano vedere una dotazione hardware non indifferente su un terminale che non è basato sulla amatissima piattaforma S60 di Nokia. Purtroppo per poter soddisfare le richieste del mercato (che sembra essersi ormai focalizzato sul mercato dei Touch screen) Nokia si è trovata di fronte ad un bivio di non poco conto. Proseguire sull’ormai collaudata strada del Symbian o iniziarne una nuova, partendo quindi da un OS compilato da zero? Non abbiamo ancora la possibilità di prevedere il futuro, però dopo l’odierna mossa di nokia ci sembra più che ovvio che la nuova strada (da cui è stato da poco tolto il cartello lavori in corso) diventerà presto un’alternativa più che valida per conquistare gli utenti più smanettoni (come noi della redazione).

Nokia N900

Nokia N900

Il Nuovo Nokia N900 infatti non è solo l’ennesimo annuncio di uno smartphone da parte di Nokia. Eldar di mobile review (che per primo ha avuto la possibilità di giocarci sopra) si è chiaramente espresso in positivo riguardo questo nuovo telefono (ma è un telefono?) definendolo addirittura come un’importante passo sia per Nokia sia per l’industria della telefonia. Vedendo alcuni screen trapelati dal suo sito e le (p)review postato da egli stesso qualche giorno prima del lancio, ci si rende conto di quanto appena detto. Il Sistema Operativo alla base di questo Tablet si chiama Maemo (un nome che sono sicuro impareremo tutti molto presto), ed è giunto alla quinta edizione, MA questa versione del sistema operativo (che ricordiamo esser basata su Kernel Linux) ha cambiato COMPLETAMENTE l’ interfaccia utente per renderla più amichevole o familiare che dir si voglia (fingerfriendly direbbe qualcuno).

Cosa significa questo? Bhè molto semplice, se siete stati in passato degli utenti di altre tablet (come il nokia N770/800/810) vi troverete davanti tutto un altro mondo.

A farla da padrone nell’intera interfaccia è il Multi-Tasking (possibilità di eseguire più operazioni contemporaneamente). Per quanti anni ci siamo sentiti avanti sol perchè avevamo questa magica opzione sui nostri S60? Il fatto di tenere premuto il tasto menù per visualizzare quello che il nostro telefono faceva ci ha sempre più dato l’idea di avere qualcosa di più potente di un semplice telefono. Ma il tempo passa, le innovazioni strizzano l’occhio delle aziende e l’evoluzione diventa sempre più logica. Così dopo l’avvento di iPhone, il mercato è dovuto cambiare drasticamente (piccolo appunto personale, secondo me e non solo, questo prodotto ha solamente accelerato i tempi, se prendete in mano il vostro amato 3310 e lo confrontate con un N70 ad esempio, vi potete benissimo rendere conto di come in appena 6 anni di evoluzione si sia passati da enormi tastiere facilmente cliccabili a enormi schermi con tastiere da cinesini, pertanto l’ultimo gradino che rimaneva alle tastiere era appunto quello di sparire).

Nokia N900

Nokia N900

Tornando al nostro discorso, era chiaro che la semplice funzione di Multi-task doveva subire una qualche evoluzione. Ed è così che grazie a Nokia oggi conosciamo un nuovo modo di interagire con il nostro telefono e di usufruire questa importante funzione (foto a lato). Come ben si vede dalla schermata una volta entrati nella modalità task-manager, non ci saranno più le iconcine con il semplice nome del programma ad indicarci i processi in back-ground, ma ci saranno degli screenshot in versione mini con una anteprima dell’applicazione che abbiamo aperta. Ricordate i tempi in cui Nokia lanciò terminali all’avanguardia che con poche applicazioni aperte andavano in tilt? Bhè sembra che questi tempi siano finiti, almeno a giudicare dagli screen. Ovvio che ciò è stato possibile solo grazie ad una evoluzione delle architetture alla base dei nostri telefonini, evoluzione che ci stà sempre più proiettando nella convergenza tra dispositivi Ultra-mobili con i portatili(ni) tipo i netbook. Ed ecco spiegato perchè Nokia ha lanciato proprio quest’anno un netbook, il conto alla rovescia è iniziato!

Nokia N900

Nokia N900

Molti hanno fatto notare che il nuovo Sistema Operativo di casa nokia è progettato interamente per la modalità panorama, e come è giusto che sia, non tutti hanno gradito la cosa. Personalmente credo che la scelta è più che azzeccata, per il semplice motivo che questo terminale ha delle basi da MID(un terminale mobile per internet) e Nokia sà bene che pure avendo degli schermi di generose dimensioni, la larghezza in modalità ritratto non è sufficiente per le odierne pagine web. MA attenzione, come più volte nokia ha fatto con i suoi terminali, ha ripensato il modo di interagire coni propri cellulari. Normalmente infatti, assocciamo alla parola accellerometro, quella particolare funzione che ci permette di ruotare la schermate del telefono. Questo andava molto bene quando ancora si utilizzavano i telefoni in modalità Ritratto. Oggi invece quella stessa funzione ci servirà per farci ricordare che tra ke mani abbiamo un cellulare! E già perchè ruotando il nostro dispositivo in senso anti-orario si attiverà l’applicazione Telefono che in pochi istanti ci presenterà la nostra amata tastiera alfanumerica in versione rigorosamente TOUCH.

Strano ma vero il telefono è già prenotabile a 599€ nel Nokia Shop dell’ Italia, della Germania e della Francia, nella versione Nera.

Scopri le offerte

2 Commenti

  1. grawa
  2. Patos

Aggiungi un commento

Leggi e commenta gli articoli di Nokioteca dalla nuovaApp per Android
+